Panorama

Il sistema Panorama continua a crescere e annuncia le novità del 2015

Icon e Flair, i bimestrali di alta gamma del sistema Panorama, diventano magazine con una distribuzione anche autonoma in edicola

 

Nuove nomine nel sistema Panorama

Michele Lupi alla guida dei magazine Icon e Flair
Emanuela Fiorentino vicedirettore del settimanale diretto da Giorgio Mulè

Nuove nomine nel sistema Panorama: Michele Lupi è il nuovo responsabile di Icon e Flair, i magazine dedicati alla moda e allo stile che arricchiscono l’offerta del settimanale Panorama, diretto da Giorgio Mulè.

Contestualmente Emanuela Fiorentino assume la carica di vicedirettore di Panorama. Fiorentino si occuperà di Link, la nuova sezione dedicata al lifestyle maschile, recentemente introdotta nel newsmagazine.

Michele Lupi, nato a Milano, 48 anni, nel 1989 ancora studente di architettura inizia a collaborare con alcune testate Rcs seguendo la sua passione per le auto da corsa e i viaggi. Nel 1994 è a New York come corrispondente per i mensili Dove e Gulliver. Dal 1997 al 1999 lavora in televisione, prima alla Rai e poi a Mtv, dove è autore, fra l’altro, della trasmissione Kitchen. Nell’autunno del 2003 progetta con Carlo Antonelli l’edizione italiana di Rolling Stone, che dirige fino a luglio 2006, per poi approdare, dal 2006 al gennaio del 2011, alla direzione di GQ Italia. Da marzo a maggio dello stesso anno è stato vicedirettore di Vanity Fair Italia, per poi ritornare alla direzione di Rolling Stone.

In Mondadori Michele Lupi si avvarrà della collaborazione di Sissy Vian, creative fashion director di Flair, e di Andrea Tenerani, creative fashion director di Icon, che darà un contributo ancora maggiore affiancando Michele Lupi nello sviluppo del prodotto.

Emanuela Fiorentino, nata a Cesano Maderno (MB), inizia la carriera giornalistica al Messaggero, dopo la laurea in Scienze Politiche all’Università di Bologna. Successivamente entra nella redazione del Corriere Adriatico, dove si occupa di cronaca giudiziaria, per poi passare al Giornale, come responsabile della redazione di Firenze. Nel 2000 approda a Panorama, dove ricopre incarichi sempre crescenti fino a diventare nel 2009 responsabile della redazione romana.

Il sistema Panorama
Con iniziative che si sviluppano dalla carta al web, Panorama si articola in un sistema che abbraccia tutti i canali di comunicazione, dal tablet al mobile, fino agli eventi sul territorio.

Lo sviluppo di Panorama procede anche sul web con Panorama.it che, grazie alla sua capacità di fornire un’informazione immediata e approfondita, ha superato a giugno i 4 milioni di browser unici (fonte censuario ShinyStat). Una presenza significativa anche sui principali social network: i fan di Facebook hanno superato quota 110.000, mentre rispetto al 2013 sono raddoppiati i follower complessivi su Twitter (100.000).

Continua inoltre con grande successo il tour “Panorama d’Italia”, con cui il settimanale va alla scoperta delle eccellenze del Paese: dopo la pausa estiva, la live&media experience prosegue con le tappe di Verona (10-13 settembre), Verbania (24-27 settembre), Brescia (8-11 ottobre), Viterbo (22-25 ottobre), Catania (5-8 novembre) per poi concludersi a Salerno (19-22 novembre).

 

Carta, web, tablet, mobile e iniziative sul territorio: il sistema Panorama si rafforza

 

Il sistema Panorama si rafforza, abbracciando tutti i canali di comunicazione, dalla carta al web, dai tablet al mobile, fino alle iniziative sul territorio.

In particolare, da domani, il newsmagazine Mondadori diretto da Giorgio Mulè, si presenterà ai propri lettori con un decisivo update grafico, ideato da Pier Paolo Pitacco e realizzato con l’art director Roberto Bettoni, che lo renderà più moderno, elegante e chiaro, anche grazie all’utilizzo di carta patinata opaca.
Ma la vera novità sarà la seconda parte del giornale, che si chiamerà Link e cambierà il proprio mix editoriale strizzando l’occhio alle passioni dell’uomo: dalla moda (con servizi e still life) alla cosmetica, dai viaggi all’arte, dalla cultura alla musica, dalla tecnologia ai motori, senza dimenticare il design. Confermata invece la prima parte del giornale, con il racconto degli avvenimenti più rilevanti dell’Italia e del mondo e con la corposa attività d’inchiesta che da sempre contraddistingue Panorama.

Questo update del settimanale si colloca nell’aggiornamento dell’intero sistema Panorama. Infatti, a partire dal 2014, il magazine femminile Flair e il maschile ICON (da ottobre 2013 pubblicato con grande successo anche in Spagna con El Pais), sono passati ognuno da cinque a sei numeri all’anno.

Lo sviluppo di Panorama procede di pari passo anche sul web. Il sito Panorama.it, grazie alla sua capacità di garantire un’informazione immediata e approfondita, puntando su una forte presenza di contenuti multimediali, nei mesi di gennaio e febbraio 2014 ha superato i 4 milioni di browser unici (4,4 milioni a gennaio 2014 e 4,1 milioni a febbraio 2014), con un totale di pagine viste di circa 16 milioni/mese (fonte censuario ShinyStat). In grande crescita rispetto al 2013 la presenza del brand sui principali social network: i fan di Facebook hanno quasi raggiunto quota 100.000, mentre sono raddoppiati i follower di Twitter (54.000).

Inoltre, per la prima volta in assoluto, Panorama si mette in viaggio per l’Italia con “Panorama d’Italia”, la live&media experience che a partire dal 2 aprile, con la tappa di Reggio Calabria, porterà in 10 città italiane un calendario di 150 iniziative integrate nel territorio, per dialogare con 300 relatori e 3 milioni di cittadini, e stabilire un legame con le eccellenze del made in Italy nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura e dell’enogastronomia.

cover-nuovo-Panorama.jpg

 

Il nuovo Panorama, in edicola da giovedì 27 marzo al prezzo speciale di 1 euro, sarà anche un numero da collezione: la copertina intitolata La meglio Italia è stata infatti eccezionalmente illustrata dal premio Oscar, Dante Ferretti.

A sostegno del magazine è stata pianificata una campagna di comunicazione multicanale, con il claim Panorama entra nel vivo, articolata sui più importanti media della tv, quotidiani, radio e web.

 

Al via “Panorama d’Italia”

Il newsmagazine diretto da Giorgio Mulè va in tour per scoprire e raccontare le eccellenze italiane
Dieci città, 150 eventi, 300 relatori, 3 milioni di italiani raggiunti sul territorio e decine di milioni sui social network con #panoramaditalia

 Panorama si mette in viaggio per l’Italia con “Panorama d’Italia”, la live&media experience che a partire da aprile porterà in 10 città italiane un calendario di 150 iniziative integrate nel territorio, per dialogare con 300 relatori e 3 milioni di cittadini, e stabilire un legame con le eccellenze del made in Italy nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura e dell’enogastronomia.

cover-panorama.jpg

“Panorama d’Italia” porta in giro per il Paese una rosa composita e variegata di eventi, che coinvolge le diverse aree del Gruppo Mondadori: tavole rotonde, convegni, presentazioni di libri, appuntamenti con esponenti di primo piano della politica e dell’imprenditoria nazionale, ma anche incontri tra università, startup e mondo del business, organizzati in collaborazione con Invitalia (l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa). Il tour si prefigge infatti anche la missione di avvicinare i giovani alla possibilità concreta di lanciare sul mercato una loro impresa, una startup innovativa sotto il profilo organizzativo o produttivo e attiva nell’economia digitale.

Panorama, che dedica all’iniziativa la cover del numero in uscita domani, giovedì 6 marzo, settimana dopo settimana darà notizia delle attività del tour fino alla sua conclusione.

Le tappe
In 10 tappe da aprile a novembre, la stazione editoriale mobile di Panorama attraverserà l’Italia per raccontare il territorio e mostrare l’Italia da un punto di vista innovativo e originale. Per farlo, il magazine coinvolgerà eccellenze locali e ospiti prestigiosi moderati dalle firme del giornale, direttamente nei luoghi dove i cittadini vivono la loro quotidianità.

Per quattro giorni ogni città coinvolta accoglierà un calendario ricco di appuntamenti nei luoghi più vivi e rappresentativi, a stretto contatto con i suoi protagonisti. Si parte da Reggio Calabria (2-5 aprile) per poi fare tappa a Lecce (14-17 maggio), Ancona (4-7 giugno), Parma (25-28 giugno), e dopo la pausa estiva a Verona (10-13 settembre), Verbania (24-27 settembre), Brescia (8-11 ottobre), Viterbo (22-25 ottobre), Catania (5-8 novembre) e Salerno (19-22 novembre).

Gli eventi
Il cuore pulsante di “Panorama d’Italia” è il “Dome”, una struttura altamente tecnologica a forma di cupola, allestita nella piazza centrale, dove uno speciale soft screen darà vita alla proiezione a 360° di video in alta definizione, arricchita da contenuti interattivi fruibili via tablet. Tra le proposte anche un percorso nella storia degli ultimi 50 anni rappresentata attraverso le copertine più significative di Panorama. Il Dome sarà inoltre animato da altre forme di interazione con il pubblico: un social wall raccoglierà i vari post pubblicati su Twitter, Facebook e Instagram e saranno proiettate opere di videoarte realizzate dai migliori artisti emergenti italiani.

Contemporaneamente in altre zone della città si alterneranno eventi istituzionali, workshop, presentazioni di libri con incontri d’autore, ma anche momenti di divertimento aperti a tutti, come gli happy hour e i djset con la musica di R101, oltre al party esclusivo con fashion blogger e socialite invitati da Icon e Flair. Il sabato sarà invece il turno di Alfonso Signorini che inviterà di volta in volta un personaggio dello spettacolo per un talk show esclusivo.

“Panorama d’Italia” sarà inoltre l’occasione per riscoprire le bellezze del patrimonio artistico del luogo, grazie a un bike tour nel centro storico della città e una visita guidata da Vittorio Sgarbi alle opere d’arte più rappresentative del territorio. Spazio infine anche alle eccellenze enogastronomiche con showcooking ad opera dei migliori chef e incontri con personalità del mondo food.

“Panorama d’Italia” online
I principali incontri saranno in streaming su Panorama.it, che dedica al tour un canale all’interno del sito, con aggiornamenti in tempo reale, foto e video dalle tappe in corso, oltre a un’area per la registrazione online agli eventi, che garantirà un abbonamento gratuito di tre mesi all’edizione digitale di Panorama e la partecipazione all’estrazione di un premio per ogni tappa.

Sui principali social network si potranno condividere tutte le impressioni e le esperienze dagli eventi di Panorama d’Italia usando l’hashtag #panoramaditalia. L’account Twitter di Panorama (@panorama_it) commenterà in tempo reale tutti i momenti più significativi coinvolgendo i protagonisti degli incontri.

I partner
“Panorama d’Italia” può contare sul supporto di partner di alto livello, accomunati dall’impegno nella valorizzazione delle eccellenze italiane nel territorio. Tra questi: Eicma, Enel, Eni, Finmeccanica, IBM, Invitalia, MSC Crociere e TgCom24 Mediaset. Tappa per tappa, inoltre, sono attive media partnership con i principali quotidiani, tv e radio locali.

“Panorama d’Italia” è realizzato in collaborazione con Triumph Group, per produzione esecutiva, organizzazione e logistica, mentre i contenuti interattivi sono curati da Stylum.

 

Mondadori: accordo con Mediaset e ItaliaOnLine per la distribuzione di video online

I video di Donnamoderna.tv e Panoramauto.tv conquistano la più grande platea internet italiana

A partire da questa settimana Mondadori potenzia la propria presenza nella distribuzione di video sul web grazie agli accordi siglati con RTI Interactive e Italiaonline.

Gli oltre 2.000 short video realizzati da Donnamoderna.tv e da Panoramauto.tv, con contenuti professionali pensati espressamente per il web, saranno infatti distribuiti anche attraverso Videomediaset, la piattaforma di RTI Interactive.

Contestualmente Mondadori porterà gli stessi contenuti anche sulle properties di Italiaonline: Virgilio.it, Libero.it e il sito femminile Dilei.it.

Con questa operazione i video di Donnamoderna.tv e Panoramauto.tv saranno quindi disponibili sull’intera audience delle properties digitali di Mediaset, Mondadori e Italiaonline, raggiungendo un bacino complessivo di oltre 23 milioni di utenti unici mese, equivalente al 75% di market reach (fonte: Audiweb-View Gennaio-Settembre 2013 unduplicated).

Le nuove piattaforme di distribuzione, sfruttando la complementarità dei target di interesse, permetteranno a Mondadori di massimizzare la presenza dei contenuti multimediali dei propri brand, coinvolgendo nuove audience ad alto traffico e, nel caso di Videomediaset.it, proveniente prevalentemente dalla televisione.

I video di Donnamoderna.tv e Panoramauto.tv arricchiranno il palinsesto quotidiano dei siti di RTI Interactive e di Italiaonline attraverso sezioni speciali e canali tematici. Con oltre 150 nuovi video originali ogni mese, la produzione si concentrerà principalmente sugli interessi femminili – elemento distintivo di Donnamoderna.tv – e delle passioni maschili con un focus sui motori, grazie all’apporto di Panoramauto tv.

In particolare saranno disponibili su Videomediaset.it e Dilei.it tutorial firmati Donnamoderna.tv dedicati al mondo della cucina, con chef e food blogger; della bellezza con make up artist, hair stylist e nail artist professionisti; ma anche i backstage e i video delle sfilate di moda dalle passerelle di tutto il mondo, oltre a una produzione di 18 web series esclusive, un genere che riscuote ora più che mai grande successo in termini di pubblico e di viralità, e che vede la partecipazione di attori e attrici professionisti, web talent ed esperti.

Gli amanti dei motori potranno assaporare invece su Videomediaset.it i video di Panoramauto.tv, con tutte le novità dai più importanti saloni mondiali dell’auto, interviste ai protagonisti del settore automotive, approfondite prove su strada e sfide in pista con auto da sogno.

All’offerta digitale di Mondadori si aggiungeranno anche i tutorial di TuStyle.it che guiderà la produzione di video incentrati sullo shopping rivolti a un target femminile più attento allo stile.

L’accordo con RTI Interactive prevede inoltre la possibilità di vedere su Donnamoderna.com una selezione dei video clip on demand del palinsesto televisivo delle reti Mediaset, permettendo così, da un lato, alle utenti di seguire gli episodi trasmessi in televisione il giorno prima, dall’altro, di offrire a RTI la possibilità di ampliare e raggiungere un’audience complementare ai propri target televisivi. Una selezione di video di Videomediaset.it sarà infine disponibile anche su altri siti del Gruppo Mondadori, tra cui Panorama.it, Grazia.it, Tustyle.it e Panoramauto.it, arricchendo ulteriormente l’offerta editoriale multimediale del Gruppo.

 

1962-2012: Panorama compie 50 anni

In edicola uno speciale da collezione con contributi inediti di caratura internazionale e foto d’antologia

cover-PANORAMA-50-anni.jpg

In occasione del suo cinquantesimo anniversario, Panorama, il primo newsmagazine italiano, dal 1° novembre regala ai propri lettori uno speciale in edizione straordinaria per ripercorrere mezzo secolo di fatti italiani e internazionali che hanno cambiato abitudini e stili di vita. Cinquant’anni di speranze, di progressi scientifici e tecnologici, di vittorie per la libertà e la democrazia, ma anche di guerre e attentati: il tutto attraverso contributi inediti di testimonial d’eccezione.

“L’edizione che celebra i nostri 50 anni – dichiara il direttore di Panorama Giorgio Mulè – non poteva limitarsi a una retrospettiva ma doveva necessariamente avere il coraggio di guardare in prospettiva. Per farlo abbiamo selezionato firme prestigiose da tutto il mondo, testimoni autorevoli del nostro tempo che dopo avere analizzato il passato ci dicono che cosa potremmo aspettarci dal futuro, in totale autonomia di pensiero. Articoli che rappresentano al meglio lo spirito che ha sempre guidato Panorama: la libertà delle idee”, conclude Mulè.

Tra le personalità coinvolte per l’occasione, teste di serie della politica internazionale come Mikhail Gorbaciov e José María Aznar, ma anche rappresentanti di spicco della scienza (Ilaria Capua, John Barrow) e degli studi sociali (Giuseppe De Rita, Enrico Giovannini, Luisa Cavalli Sforza), passando per i guru della moda (Dolce e Gabbana) e della musica (Zucchero), per un viaggio al centro dell’attualità, dell’economia, della cultura e del costume: ogni tema riletto con gli occhi dei suoi protagonisti.

Oltre ai contributi inediti, le pagine dello speciale sono arricchite da foto e altri materiali da antologia custoditi nel prezioso archivio del settimanale nato nell’ottobre del 1962: lo stesso anno in cui i Beatles pubblicavano il loro primo album, Marilyn Monroe veniva trovata morta a Los Angeles, l’aereo di Enrico Mattei precipitava in circostanze misteriose e in edicola arrivava il primo numero di Diabolik.

Da allora l’intero tessuto socio-economico-culturale italiano ha subìto profonde trasformazioni, che lo speciale di Panorama approfondisce mettendo a confronto tappe e cifre del cambiamento: Il numero medio dei componenti per famiglia è passato da 3,6 a 2,4 e gli stranieri censiti sono cresciuti da meno di 63.000 a oltre 4 milioni e mezzo. Anche le abitudini quotidiane sono cambiate: abbiamo quasi quadruplicato il consumo di birra (29 litri all’anno a persona), andiamo meno al cinema (112 milioni di oggi contro gli oltre 728 milioni di spettatori all’alba degli anni ‘60) ma molto di più al teatro (oltre 22 milioni di spettatori oggi, contro i quasi 10 dei primi anni ‘60): uno sguardo panoramico su 50 anni di storia, anche attraverso i dischi, i film, i libri e gli oggetti che sono diventati autentici cult.

Italia-in-numeri.jpg
 

Carta, web, tablet e mobile: il nuovo Panorama è open

Un rapporto più forte con il lettore, da raggiungere su tutte le piattaforme

Da domani sarà in edicola il nuovo Panorama. Il newsmagazine Mondadori, diretto da Giorgio Mulè, si trasforma completamente, nel taglio informativo e nella grafica, interpretando in maniera moderna e sorprendente il profondo cambiamento in atto nel mondo dei media. Cinque le parole chiave del nuovo giornale: selezione, autorevolezza, originalità, multimedialità e positività.

LA TUA OPINIONE È UN FATTO
Il nuovo Panorama interpreta l’informazione con una prospettiva diversa e con un nuovo claim: “La tua opinione è un fatto”, instaurando un dialogo diretto con il proprio pubblico.
Il magazine, che da 50 anni racconta gli avvenimenti e i protagonisti del nostro Paese, proporrà tutti i fatti che suscitano idee e tutte le idee che possono diventare fatti, affermandosi come un sistema di comunicazione aperto, in grado di stimolare dibattiti.
Il nuovo Panorama sarà infatti un giornale da scoprire, leggere, commentare, condividere e navigare: una piattaforma multimediale che mette a confronto opinioni diverse, abbracciando tutti i canali di comunicazione, dalla carta al web, dai tablet al mobile.

“Il nuovo Panorama rappresenta la miglior dimostrazione della capacità di un newsmagazine di reinventarsi intercettando le nuove esigenze”, ha dichiarato il direttore Giorgio Mulè. “Ma dimostra anche la necessità e il ruolo centrale che ricopre un settimanale di attualità come Panorama nei bisogni informativi dei lettori sempre più confusi dal bombardamento delle notizie”.

UNA NUOVA SCANSIONE DEL GIORNALE
Panorama sarà chiaro, razionale e mai scontato a partire dal nuovo logo e dalla copertina, con una grafica che esalta il gioco degli spazi bianchi e neri e le immagini.
Il newsmagazine sarà diverso da ciò che è sempre stato, anche nella struttura interna, grazie a una scansione delle pagine completamente rinnovata, suddivisa in quattro sezioni.
Il cambiamento si avverte già dal Sommario che, come una guida al palinsesto della settimana, accompagna e stuzzica l’appetito informativo del lettore con trailer di 500 battute su tutto ciò che è rilevante.
Si prosegue con Scenari, successione veloce di articoli sui fatti chiave dall’Italia e dal mondo, notizie esclusive che riguardano l’economia, la tecnologia e la società, e Punto, mini-editoriali in cui Panorama racconta l’attualità, in linea con le forme di comunicazione sintetiche in stile tweet.
Cuore del giornale sono 40 pagine di ampi servizi dedicati al racconto degli avvenimenti più rilevanti, in cui si riprende la rigorosa attività d’inchiesta che da sempre contraddistingue Panorama, attraverso prestigiose firme del giornale e molti contributor.
Il nuovo Panorama dedicherà inoltre particolare spazio alle idee e alla cultura: la sezione Visioni raccoglie infatti spunti, riflessioni, polemiche d’autore e recensioni sorprendenti, con percorsi inusuali e un trattamento innovativo per mostre, film e musica. Segue Modi, in cui Panorama individua i nuovi trend, suggerisce esperienze, occasioni di vita e di evasione.
Ultima parte del giornale è Incipit, sezione nella quale uno scrittore reintrepreta un fatto di attualità come nelle prime pagine di un romanzo.

La rivoluzione di Panorama avviene di pari passo anche con il rinnovamento del sito, che garantirà un’informazione ancora più immediata, puntando su una forte presenza di contenuti multimediali, da condividere interpretando le notizie con la velocità e i linguaggi del web. Panorama.it sarà una fonte di informazione diversa da tutte le altre, grazie ad approfondimenti e alla capacità di proporre e raccontare storie.

Web: www.panorama.it
Facebook: facebook.com/panorama.it
Twitter: @panorama_it
Hashtag: #nuovopanorama

 

Mondadori: accordo con TeleNav per il lancio dell’applicazione per iPhone Panorama Drive™

La nuova app, sviluppata dalla società californiana TeleNav, è l’unico sistema di navigazione GPS per iPhone disponibile su iTunes in italiano con abbonamento settimanale.

“Panorama d’Italia” porta in giro per il Paese una rosa composita e variegata di eventi, che coinvolge le diverse aree del Gruppo Mondadori: tavole rotonde, convegni, presentazioni di libri, appuntamenti con esponenti di primo piano della politica e dell’imprenditoria nazionale, ma anche incontri tra università, startup e mondo del business, organizzati in collaborazione con Invitalia (l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa). Il tour si prefigge infatti anche la missione di avvicinare i giovani alla possibilità concreta di lanciare sul mercato una loro impresa, una startup innovativa sotto il profilo organizzativo o produttivo e attiva nell’economia digitale.

Panorama, che dedica all’iniziativa la cover del numero in uscita domani, giovedì 6 marzo, settimana dopo settimana darà notizia delle attività del tour fino alla sua conclusione.

Le tappe
In 10 tappe da aprile a novembre, la stazione editoriale mobile di Panorama attraverserà l’Italia per raccontare il territorio e mostrare l’Italia da un punto di vista innovativo e originale. Per farlo, il magazine coinvolgerà eccellenze locali e ospiti prestigiosi moderati dalle firme del giornale, direttamente nei luoghi dove i cittadini vivono la loro quotidianità.

Per quattro giorni ogni città coinvolta accoglierà un calendario ricco di appuntamenti nei luoghi più vivi e rappresentativi, a stretto contatto con i suoi protagonisti. Si parte da Reggio Calabria (2-5 aprile) per poi fare tappa a Lecce (14-17 maggio), Ancona (4-7 giugno), Parma (25-28 giugno), e dopo la pausa estiva a Verona (10-13 settembre), Verbania (24-27 settembre), Brescia (8-11 ottobre), Viterbo (22-25 ottobre), Catania (5-8 novembre) e Salerno (19-22 novembre).

Gli eventi
Il cuore pulsante di “Panorama d’Italia” è il “Dome”, una struttura altamente tecnologica a forma di cupola, allestita nella piazza centrale, dove uno speciale soft screen darà vita alla proiezione a 360° di video in alta definizione, arricchita da contenuti interattivi fruibili via tablet. Tra le proposte anche un percorso nella storia degli ultimi 50 anni rappresentata attraverso le copertine più significative di Panorama. Il Dome sarà inoltre animato da altre forme di interazione con il pubblico: un social wall raccoglierà i vari post pubblicati su Twitter, Facebook e Instagram e saranno proiettate opere di videoarte realizzate dai migliori artisti emergenti italiani.

Contemporaneamente in altre zone della città si alterneranno eventi istituzionali, workshop, presentazioni di libri con incontri d’autore, ma anche momenti di divertimento aperti a tutti, come gli happy hour e i djset con la musica di R101, oltre al party esclusivo con fashion blogger e socialite invitati da Icon e Flair. Il sabato sarà invece il turno di Alfonso Signorini che inviterà di volta in volta un personaggio dello spettacolo per un talk show esclusivo.

“Panorama d’Italia” sarà inoltre l’occasione per riscoprire le bellezze del patrimonio artistico del luogo, grazie a un bike tour nel centro storico della città e una visita guidata da Vittorio Sgarbi alle opere d’arte più rappresentative del territorio. Spazio infine anche alle eccellenze enogastronomiche con showcooking ad opera dei migliori chef e incontri con personalità del mondo food.

“Panorama d’Italia” online
I principali incontri saranno in streaming su Panorama.it, che dedica al tour un canale all’interno del sito, con aggiornamenti in tempo reale, foto e video dalle tappe in corso, oltre a un’area per la registrazione online agli eventi, che garantirà un abbonamento gratuito di tre mesi all’edizione digitale di Panorama e la partecipazione all’estrazione di un premio per ogni tappa.

Sui principali social network si potranno condividere tutte le impressioni e le esperienze dagli eventi di Panorama d’Italia usando l’hashtag #panoramaditalia. L’account Twitter di Panorama (@panorama_it) commenterà in tempo reale tutti i momenti più significativi coinvolgendo i protagonisti degli incontri.

I partner
“Panorama d’Italia” può contare sul supporto di partner di alto livello, accomunati dall’impegno nella valorizzazione delle eccellenze italiane nel territorio. Tra questi: Eicma, Enel, Eni, Finmeccanica, IBM, Invitalia, MSC Crociere e TgCom24 Mediaset. Tappa per tappa, inoltre, sono attive media partnership con i principali quotidiani, tv e radio locali.

“Panorama d’Italia” è realizzato in collaborazione con Triumph Group, per produzione esecutiva, organizzazione e logistica, mentre i contenuti interattivi sono curati da Stylum.

 

Panorama lancia “Tag”, il futuro del QR

Arriva l’innovativo sistema per la lettura dei contenuti via mobile
Al debutto domani in edicola la nuova tecnologia

Panorama compie un nuovo passo in avanti nel mondo dell’informazione multimediale e lancia il “Tag”, l’innovativa tecnologia ideata per accedere a contenuti extra su cellulare.

Nel numero in edicola domani, venerdì 28 gennaio, Panorama mette a disposizione dei suoi lettori il nuovo codice di visualizzazione. Immediato e veloce da usare, il codice Tag permette di collegarsi molto più rapidamente alla rete, superando la precedente tecnologia del Qr Code che Panorama aveva introdotto in anteprima assoluta nel 2009.

Il settimanale diretto da Giorgio Mulè intraprende così, per la prima volta in Italia, una nuova forma di integrazione multimediale dei contenuti.

Dopo il debutto del QR, della “realtà aumentata” (AR), del VIP™ (Video In Print) e del 3D il newsmagazine Mondadori conferma la sua vocazione all’innovazione continua e prosegue nella sperimentazione di nuove strade che integrano la carta stampata con le nuove tecnologie digitali. Panorama amplia sempre di più i confini dell’informazione abbracciando le più diverse piattaforme tecnologiche.

Anche gli investitori pubblicitari hanno deciso di puntare sull’innovazione offerta da Panorama con la tecnologia Tag. Sul prossimo numero, infatti, quattro clienti sperimentano l’innovativo sistema all’interno degli spazi a loro dedicati: IBM, Edison, Ecolamp e Kangra.

Il Tag è un codice colorato semplice da utilizzare e consente di vedere filmati o avere informazioni di qualsiasi tipo. È sufficiente inquadrare il codice con l’obiettivo di uno smartphone per vedere apparire i contenuti multimediali sul display (video, audio e sondaggi).

Il software per leggere i Tag è unico e funziona su tutti i cellulari con fotocamera e connessione al web. L’installazione è gratuita e avviene automaticamente: basta inviare un sms con la scritta «Tagme» al numero 320 20 41 711, oppure digitare sul browser del telefonino il sito http://gettag.mobi/ e seguire le istruzioni fornite.

I lettori di Panorama troveranno tutte le informazioni indispensabili per l’installazione a partire dal prossimo numero del settimanale (e così anche sulle uscite successive).

 

Panorama: Giorgio Mulè è il nuovo direttore

Dal 1° settembre dirigerà il primo newsmagazine italiano

Giorgio Mulè sarà il nuovo direttore responsabile dei settimanali Panorama ed Economy a partire dal prossimo 1 settembre.

Mulè, 41 anni, ha iniziato giovanissimo la sua carriera di giornalista nel 1989 come cronista presso il Giornale di Sicilia. Assunto a Il Giornale da Indro Montanelli nel 1992, diventa nel 1997 capo della redazione romana con la direzione di Vittorio Feltri. Nel 1998 è a Panorama, dove assume in breve tempo grandi responsabilità, prima come inviato, subito dopo come caporedattore. Nel dicembre 2000 è vicedirettore del settimanale con delega al settore attualità e nel gennaio del 2003 assume la carica di vicedirettore esecutivo.

Nel novembre dell’anno successivo Mulè viene nominato direttore del settimanale Economy.

Nel maggio 2006 passa a dirigere Videonews, la testata giornalistica delle tre reti Mediaset. Infine, nell’ottobre 2007, Mulè diventa direttore di Studio Aperto, il telegiornale di Italia Uno.

Mulè succede a Maurizio Belpietro – nominato direttore del quotidiano Libero dopo due anni a Panorama – che Mondadori ringrazia per aver gestito il settimanale con grande dedizione, professionalità, capacità e spirito giornalistico.

Per Giorgio Mulè si tratta di un ritorno in Mondadori, dove ha maturato un’esperienza unica e ottenuto eccellenti risultati nella gestione di settimanali di informazione.