Warning: Missing argument 1 for SI_override_YOAST_og_description(), called in /srv/www/virtuals/www_mondadori_it/releases/20160923131940/content/themes/sito-istituzionale/includes/content-socialbar.php on line 20 and defined in /srv/www/virtuals/www_mondadori_it/releases/20160923131940/content/plugins/sito-istituzionale/sito-istituzionale.php on line 1228

Assemblea degli azionisti del 23 aprile 2015

L’Assemblea degli azionisti di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., riunitasi il 23 aprile 2015 sotto la presidenza di Marina Berlusconi, ha approvato il bilancio consolidato 2014 che evidenzia un risultato netto consolidato positivo per 0,6 milioni di euro e approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2014 di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. L’Assemblea ha inoltre deliberato di ripianare integralmente la perdita di esercizio della capogruppo di euro 12.888.013,64 mediante utilizzo di riserve per importo corrispondente, in conformità alla proposta del Consiglio di amministrazione.

L’Assemblea ha nominato il nuovo Consiglio di amministrazione, che risulta così composto: Marina Berlusconi (Presidente), Ernesto Mauri, Pier Silvio Berlusconi, Oddone Maria Pozzi, Pasquale Cannatelli, Bruno Ermolli, Roberto Poli, Danilo Pellegrino, Alfredo Messina, Martina Forneron Mondadori, Marco Spadacini, Angelo Renoldi, Mario Resca e Cristina Rossello.

L’intero Consiglio di amministrazione è stato eletto sulla base dell’unica lista depositata per l’Assemblea, presentata dall’azionista di maggioranza Fininvest S.p.A., e rimarrà in carica per tre esercizi, sino all’Assemblea di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017.

I consiglieri Martina Forneron Mondadori, Marco Spadacini, Angelo Renoldi e Cristina Rossello sono risultati essere in possesso dei requisiti di indipendenza, previsti dall’art. 148, comma 3 del D.Lgs. 58/1998. A tale riguardo si segnala che, successivamente all’Assemblea, si è riunito il Consiglio di amministrazione che ha verificato la sussistenza in capo a detti consiglieri indipendenti anche dei requisiti di indipendenza previsti dal Codice di autodisciplina delle società quotate promosso da Borsa Italiana S.p.A.

Il Consiglio di amministrazione ha confermato Ernesto Mauri nella carica di Amministratore delegato, conferendogli i relativi poteri di gestione.

Il Consiglio ha inoltre nominato i membri dei seguenti comitati in conformità con i principi fissati dal Codice di autodisciplina:

  • comitato Controllo e rischi: Angelo Renoldi (Presidente), Marco Spadacini e Cristina Rossello;
  • comitato Remunerazione e nomine: Marco Spadacini (Presidente), Bruno Ermolli e Cristina Rossello;
  • comitato Operazioni parti correlate: Angelo Renoldi (Presidente), Cristina Rossello e Marco Spadacini.

Confermato inoltre Oddone Maria Pozzi nel ruolo di dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari.

L’Assemblea ha altresì nominato il nuovo Collegio sindacale, che risulta così composto: Ferdinando Superti Furga (presidente), Francesco Antonio Giampaolo e Flavia Daunia Minutillo (sindaci effettivi); Francesco Vittadini, Annalisa Firmani ed Ezio Maria Simonelli (sindaci supplenti).

L’intero Collegio sindacale è stato nominato sulla base dell’unica lista depositata per l’Assemblea, presentata dall’azionista di maggioranza Fininvest S.p.A., e resterà in carica per tre esercizi, sino all’assemblea di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017.

A seguito della scadenza del termine relativo alla precedente autorizzazione deliberata il 30 aprile 2014, l’Assemblea ha rinnovato l’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie sino al raggiungimento del limite del 10% del capitale sociale. L’Assemblea ha inoltre autorizzato a disporre, ai sensi dell’art. 2357-ter del Codice civile, delle azioni proprie acquistate dalla Società.

Nel periodo di durata dell’autorizzazione giunta a scadenza, la Società non ha proceduto, direttamente o indirettamente tramite società controllate, ad acquisti di azioni proprie, ma ha disposto delle azioni proprie già in portafoglio mediante il collocamento privato azionario che si è concluso in data 18 giugno 2014 e pertanto alla data dell’Assemblea, non detiene più azioni proprie né direttamente, né indirettamente tramite società controllate.

L’Assemblea ha altresì deliberato in senso favorevole sulla prima sezione della Relazione sulla remunerazione relativa alla politica adottata, per l’esercizio 2015, in materia di remunerazione degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche.