La varietà degli ambiti di business in cui opera pone il Gruppo Mondadori a confronto con un contesto regolamentare complesso e articolato.

L’evoluzione della normativa, in termini di nuove disposizioni o modifiche alla legislazione vigente, può determinare effetti rilevanti sulle variabili competitive e sulle condizioni di mercato in specifiche aree di attività, oltre che generare, a livello di governance societaria, una maggiore onerosità nei processi interni di compliance su tematiche inerenti, tra le altre, al D. Lgs. n. 231/2001, al D. Lgs. n. 196/2003 sulla Privacy, alla legge n. 262/2005 sulla Tutela del risparmio, ad adempimenti di carattere fiscale.

Al riguardo il Gruppo Mondadori, in linea con quanto richiesto dal Codice di autodisciplina delle società quotate, ha definito un adeguato sistema di controllo interno e di gestione dei rischi che, attraverso l’identificazione e gestione dei principali rischi aziendali, concorra ad assicurare la salvaguardia del patrimonio sociale, l’efficienza e l’efficacia dei processi aziendali, l’affidabilità dell’informazione finanziaria, il rispetto di leggi e regolamenti, nonché dello statuto sociale e delle procedure interne

Principali rischiAzioni di mitigazione
Criticità legate all’evoluzione normativa su specifiche tematiche di business riguardanti gli ambiti di attività in cui opera il Gruppo.Monitoraggio puntuale e ruolo proattivo di partecipazione alle consultazioni riguardanti l’emissione di nuovi provvedimenti normativi, anche grazie al coinvolgimento nelle principali associazioni di categoria (es. Fieg). Tempestivo adattamento delle attività di business e dei prodotti alle modifiche intercorse, anche tramite il recepimento delle nuove disposizioni nelle policy interne di Gruppo.