Restano significative le variabili d’incertezza con cui il settore dell’editoria e dei media si confronta. Da un lato il prolungato quadro economico negativo e dall’altro la fondamentale transizione verso nuovi modelli di business, in ottica di sviluppo digitale, rappresentano elementi di discontinuità in grado di modificare i tradizionali equilibri di mercato.

In questo contesto restano pertanto prioritari i rischi di aumento del livello di competizione nei principali settori di riferimento, in particolare quello digitale, e la mancanza di titoli megaseller in ambito trade.

Principali rischi Azioni di mitigazione
Aumento delle pressioni competitive nei mercati di riferimento, per effetto di un’accentuata concorrenza dei soggetti già presenti e/o dell’ingresso di nuovi attori. Continuo miglioramento dell’offerta editoriale e della qualità dei prodotti. Integrazione delle reti di vendita per ottenere sinergie di costo e di ricavo.
Rischio legato alla mancanza di titoli megaseller in ambito trade Azioni di presidio del mercato di acquisizione dei diritti e miglioramento dell’efficienza editoriale.