Andamento dei mercati di riferimento (al 31 dicembre 2018)

Il mercato nazionale dei libri trade nel 2018 ha registrato un leggero calo, a valore, dell’1,1% rispetto all’anno precedente[1]; i canali di vendita, a eccezione dell’e-commerce, sono in flessione:

  • le catene (che rappresentano il 44,6% del totale mercato) calano del ‐1,1%
  • le librerie indipendenti (25% del mercato) ‐2,7%;
  • la GDO (7,4% del mercato) -18,7%;
  • l’e‐commerce (22,9% del mercato) +8,5%.

Il 2018 è stato caratterizzato dalla costante contrazione del mercato magazine in Italia:

  • il mercato pubblicitario registra a livello complessivo un andamento allineato allo scorso esercizio (-0,2%) con la crescita del canale televisivo (+0,6%), il calo nella carta stampata (quotidiani -6,2%, periodici -8,2%), mentre si rafforza ulteriormente il canale Internet (+4,5%)[2] influenzato positivamente anche dalla raccolta legata alla presenza dei campionati mondiali di calcio (al netto dei quali la crescita è stimata intorno al +3%)[3];
  • il mercato delle diffusioni per i magazine è risultato in calo dell’8,6% (a valore), con una contrazione sia sui canali edicola sia negli abbonamenti;
  • il mercato dei collaterali è stato caratterizzato da un andamento negativo rispetto al 2017 (-8,3%), in particolare per le attività dei magazine (-18,2%).

Nel 2018 i mercati di riferimento di Mondadori France hanno continuato a registrare contrazioni:

  • nelle vendite in edicola (‐7,1%)[4];
  • nella raccolta pubblicitaria print (‐10,8%)[5]
  • nella raccolta pubblicitaria digitale (-0,5%)[6].

[1] Fonte: GfK, dicembre 2018 (dati a valore di mercato)
[2] Fonte: Nielsen, dicembre 2018
[3] Fonte: stima interna
[4] Fonte: Mondadori France + Presstalis, dicembre 2018 (dati di mercato a valore)
[5] Fonte: Net Index, dicembre 2018 (dati a valore)
[6] Fonte: SRI, dicembre 2018 (dati a valore)

Andamento dei mercati di riferimento

FY189M181H181Q18FY179M171H171Q17FY169M161H161Q16FY159M15
Libri Trade -1,1% -0,4%-0,1%4,1%5,4%2,3%1,3%-0,4%0,7%2,3%2,6%0,5%0,9%-2,0%
  • Catene librarie
 -1,1% -1,3%-1,2%0,8%2,7%1,9%1,4%0,2%2,4%4,9%6,0%4,6%1,9%-2,2%
  • Librerie indipendenti
 -2,7% -3,5%-3,2%-1,3%-2,0%-4,1%-4,8%-7,3%-6,5%-1,1%-1,4%-3,3%0,4%-2,5%
  • E-commerce
 8,5% 12,911,6%21,6%37,3%24,6%21,4%23,7%15,6%17,0%15,6%8,2%6,6%6,4%
  • GDO
 -18,7% -16,7%-12,5%-4,5%-12,2%-14,2%-15,4%-20,3%-15,7%-13,1%-12,5%-10,8%-5,9%-7,6%
Magazine Italia
  • Diffusioni edicola*
 -8,6% -9,0%-9,1%-9,3%-10,6%-11,9%-12,7%-11,5%-10,6%-8,3%-8,8%-7,1%-7,3%-7,0%
  • Pubblicità

Print

 -8,2% -8,9%-8,6%-11,0%-6,2%-7,0%-6,1%-7,7%-4,0%-3,6%-3,0%-4,5%-4,1%-3,9%

Web

 4,5% 4,0%2,1%2,5%1,7%-1,0%0,6%-2,6%-2,3%-1,6%-1,9%0,8%-0,7%-1,3%
  • Vendite congiunte
 -18,2% -10,8%-16,4%-19,5%-21,9%-27,7%-29,7%-26,8%-12,8%-6,7%-6,8%-3,0%-4,1%-2,2%
Magazine Francia
  • Diffusioni edicola
 -7,1% -7,0%-4,8%5,2%-6,1%-6,8%-8,1%-8,1%-5,4%-5,3%-4,4%-5,6%-4,5%-4,3%
  • Pubblicità (print)
 -10,8% -10,7%-10,7%-9,9%-10,8%-11,4%-11,2%n.d.-8,4%-6,3%-3,1%-1,8%-6,3%-8,1%

* A partire dal 1H 2016 i dati di trend % si riferiscono al totale del mercato diffusionale (edicola + abbonamenti)

Fonti
Libri trade: GFK (dati sell-out a valore)
Magazine Italia: diffusioni, stima interna (a valore) – pubblicità, Nielsen (a valore)
Magazine Francia: diffusioni, stima interna + Presstalis (a valore) – pubblicità, Net Index (a valore)