Giallozafferano tra le prime app disponibili per l’Assistente Google

Fammi parlare con GialloZafferano

A partire da oggi, anche in Italia saranno disponibili le prime app per l’Assistente Google su telefoni Android e iPhone: attraverso la sezione Esplora gli utenti potranno utilizzare l’Assistente Google per fare cose in un modo nuovo e interagire con i servizi che amano di più.

In questo modo, se volete sorprendere il vostro partner con la più gustosa delle cene, chiamate Giallozafferano. Come fare? È semplice, basta fare la domanda all’Assistente Google: “Ok Google, chiedi a… ” oppure “Ok Google, parla con…” o ancora “Ok Google, passami …” e potrete subito attivare le vostre app.

La conversazione con l’app di Giallozafferano permette di ricevere idee per la realizzazione di una ricetta, facendo una ricerca per tipo di portata (primi, secondi, dolci) ma anche partendo da un singolo ingrediente. È inoltre possibile farsi suggerire delle proposte direttamente dagli chef di Giallozafferano. Una volta individuata la ricetta, l’app sviluppata dal Gruppo Mondadori mostra all’utente una card con il link al sito per consultare la ricetta completa.

Actions on Google è la piattaforma di sviluppo per l’Assistente Google, introdotta nel 2016, che permette agli sviluppatori di terze parti di creare applicazioni specifiche per l’Assistente Google semplicemente appoggiandosi alle tecnologie all’avanguardia di Google nell’elaborazione del linguaggio naturale.