Ottenuta autorizzazione antitrust per cessione di Mondadori France a Reworld Media

 

Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. informa che l’operazione di cessione della controllata Mondadori France S.A.S. a Reworld Media S.A. ha ottenuto in data odierna l’autorizzazione da parte de l’Autorité de la Concurrence.

Reworld Media, in ottemperanza al rimedio indicato nel provvedimento di autorizzazione, si impegna a cedere una testata a scelta tra L’Auto-Journal, edita dalla joint venture EMAS (Editions Mondadori Axel Springer), e Auto Moto di Reworld Media.

In questo contesto, in aggiornamento a quanto comunicato il 18 febbraio scorso, le parti hanno concordato di integrare, come indicato al punto (iii), la struttura del corrispettivo dell’operazione, che rimane – come previsto – pari a 70 milioni di euro (cash free/debt free), al quale si aggiunge un earn-out pari a 5 milioni di euro:

  • l’86% del valore della partecipazione – pari a 60 milioni di euro – sarà corrisposto per cassa, di cui 50 milioni di euro alla data del closinge 10 milioni di euro in via differita a 24 mesi dalla data del closing; tale pagamento differito non è soggetto a condizioni;
  • il restante 14% del valore di Mondadori France S.A.S., per un controvalore nominale di 10 milioni di euro, sarà corrisposto tramite emissione di n. 3.558.718 azioni di Reworld Media S.A., oggetto di sottoscrizione da parte di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. a un prezzo pari a 2,81 euro per azione;
  • Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. si impegna altresì a sottoscrivere – nel periodo compreso tra il closing e il 31/1/2020 – un aumento di capitale per un ammontare massimo pari a 12,6 milioni di euro in azioni Reworld Media a un prezzo pari al corso medio dei prezzi di chiusura dei 20 giorni antecedenti la data di approvazione dell’aumento di capitale.

A seguito di tali sottoscrizioni Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. deterrà una partecipazione in Reworld Media S.A. attesa tra il 14% e il 16%; il miglioramento stimato della posizione finanziaria netta del Gruppo Mondadori sarà pari a circa 63 milioni di euro, in incremento rispetto a quanto comunicato lo scorso 19 aprile.

Come già comunicato al mercato, il completamento della cessione è soggetto all’avveramento di due condizioni sospensive:

  • approvazione dell’aumento di capitale riservato da parte dell’Assemblea degli azionisti di Reworld Media (di cui al punto ii);
  • erogazione del finanziamento bancario, già deliberato, a favore di Reworld Media.