Assemblea straordinaria Mondadori: approvata la scissione parziale di Elemond

 

L’assemblea straordinaria degli azionisti della Arnoldo Mondadori Editore ha approvato oggi la scissione parziale della controllata Elemond: la società trasferirà alla capogruppo Arnoldo Mondadori le partecipazioni in Einaudi e Mondadori Printing, le attività relative alle testate periodiche specializzate e gli immobili.

La scissione, che non darà luogo a concambio in quanto la società scissa è già interamente detenuta da Arnoldo Mondadori Editore, e la cui decorrenza è prevista per il 1 aprile 2002, fa parte di un più ampio progetto di riorganizzazione del gruppo Elemond.

Il progetto, approvato nel corso del consiglio di amministrazione del 13 novembre 2001, si propone di semplificare la struttura societaria e di rendere più omogenee le attività diversificate attualmente svolte da Elemond.

Quest’ultima, con la scissione approvata oggi, focalizza il proprio ambito d’azione fungendo da holding operativa del gruppo Mondadori per l’editoria d’arte e i libri illustrati, l’organizzazione di mostre e la gestione di book-shop museali.