Mondadori: pubblicato il Bilancio di sostenibilità 2013

Ernesto Mauri: “Le aspettative dei nostri clienti e stakeholder al centro dell’impegno dell’azienda”

Mondadori informa che è disponibile il Bilancio di sostenibilità relativo all’anno 2013: il documento, consultabile online su www.mondadori.it – sezione “Sostenibilità”, integra le informazioni presenti nella relazione finanziaria 2013 riportando in dettaglio le performance di Gruppo in Italia in materia di sviluppo sostenibile e i principali indicatori di settore.

Il rapporto, giunto alla terza edizione pubblica, rappresenta per Mondadori non solo un importante elemento di rendicontazione del proprio approccio alle tematiche di responsabilità sociale, ma anche e soprattutto uno strumento per supportare un meccanismo virtuoso, patrimonio del dna dell’azienda, volto a implementare diversi processi di gestione e di miglioramento delle performance economica, ambientale e sociale.

“Nel corso di quest’anno abbiamo voluto affrontare con risolutezza le sfide imposte dal radicale mutamento dei mercati in cui operiamo”, ha dichiarato Ernesto Mauri, amministratore delegato del Gruppo Mondadori. “Ciò ha comportato un sistema di scelte organizzative e gestionali basate su un approccio nuovo, che tenesse conto dell’irreversibile evoluzione del mondo dei media salvaguardando le opportunità di crescita dell’azienda. Abbiamo perciò cambiato profondamente la sua struttura, rinnovandola e migliorandone l’efficienza economica e produttiva per garantire un futuro sostenibile all’azienda e ai suoi portatori di interesse, in linea con quel ruolo irrinunciabile che Mondadori vuole continuare a rivestire nella società civile”, ha sottolineato Mauri.

“Con il Bilancio di Sostenibilità vogliamo raccontare i risultati, grandi e piccoli, ottenuti nell’intento di gestire l’impresa nel rispetto non solo delle leggi che regolano l’attività economica, ma anche delle esigenze dei nostri clienti e delle aspettative dei nostri portatori d’interesse”, ha concluso Mauri.

Il documento, approvato dal Consiglio di amministrazione e sottoposto a revisione esterna, è stato realizzato in conformità alle Linee Guida per il reporting di sostenibilità del Global Reporting Initiative (GRI), versione G 3.1 con livello di applicazione B+ dello standard citato.