La quinta edizione di BookCity si inaugura giovedì 17 novembre alle 19.00 al teatro Dal Verme: ospite d’onore Elif Shafak, scrittrice tra le più lette in Turchia e tradotta in oltre 30 lingue. In Italia i suoi romanzi sono pubblicati da Rizzoli. A lei il sindaco Giuseppe Sala consegnerà il Sigillo della città.

Diventata famosa in tutto il mondo con il suo primo romanzo diventato subito un bestseller, La bastarda di Istanbul, uscito in Italia per Rizzoli nel 2007, Elif Shafak è una delle intellettuali più importanti del nostro tempo, come testimoniano i suoi interventi sulla situazione politica, sociale e femminile della Turchia pubblicati sui più autorevoli giornali di tutto il mondo.

Nei suoi romanzi ha sempre rivendicato l’indipendenza del racconto dalla realtà, ricevendo il riconoscimento di colleghi scrittori e critici tra cui il premio Nobel Orhan Pamuk.

Il 10 novembre uscirà in Italia per Rizzoli il suo nuovo romanzo, Tre figlie di Eva (pp. 448, 20 euro), un romanzo intenso e ambizioso che affronta e indaga temi importanti come la spiritualità, la politica, l’amicizia, i sogni infranti e la condizione della donna. Ma soprattutto un romanzo sulla Turchia contemporanea, su quei contrasti che agitano oggi il paese – nelle parole di Elif Shafak – «delle potenzialità inespresse».

La scrittrice turca Elif Shafak apre #BMC16

Più di 1000 eventi e oltre 1700 protagonisti, in 260 sedi diverse: sono questi i numeri di BookCityMilano 2016, in programma dal 17 al 20 novembre nel capoluogo lombardo e sul territorio.

La kermesse culturale – di cui il Gruppo Mondadori è, insieme ad altri, media partner – affianca eventi letterari nei luoghi storici della città a serie di appuntamenti nelle università, nelle biblioteche e nelle scuole milanesi e della città metropolitana. Tutti rigorosamente gratuiti e a ingresso libero fino a esaurimento posti.