Focus Junior: con “Scienziati del gusto” i bambini scoprono l’importanza del mangiare sano

Un progetto del magazine in collaborazione con la Regione Lombardia per spiegare ai ragazzi le regole della corretta alimentazione e conoscere il territorio in cui vivono

Scienziati del gusto Focus Junior

Spiegare a bambini e famiglie le regole della corretta alimentazione e, allo stesso tempo, portarli a scoprire i cibi del territorio in cui vivono. Questo l’obiettivo di “Scienziati del gusto”, un progetto formativo promosso da Focus Junior, il brand del Gruppo Mondadori rivolto a bambini e ragazzi dagli 8 ai 13 anni, con la collaborazione della Regione Lombardia.

Il progetto – destinato ad alunni e agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado della Lombardia – prevede da parte di ciascuna classe partecipante la realizzazione di una ricerca legata a un prodotto tipico della provincia di appartenenza. I bambini dovranno dunque trasformarsi in veri e propri scienziati del gusto per raccogliere quante più notizie, interviste, curiosità, ricette, tradizioni e racconti legati alla loro zona.

“La ricerca rappresenta la fase conclusiva di un percorso educativo che abbiamo intrapreso con la Regione Lombardia per parlare di corretta alimentazione – sottolinea Sarah Pozzoli, direttore di Focus Junior. Da alcuni mesi infatti il nostro magazine pubblica approfondimenti e servizi proprio per sensibilizzare le famiglie su questi temi, e continueremo a farlo fino a dicembre. Ciò che vogliamo ottenere con questo progetto è aiutare i bambini a costruire una propria identità alimentare, conoscere i prodotti tipici della regione e della provincia di appartenenza, ma soprattutto dare ai ragazzi e ai loro genitori la possibilità di apprendere in modo giocoso, come nella filosofia di Focus Junior, le regole del mangiare sano e di uno stile di vita equilibrato”.

“Regione Lombardia ha sposato il progetto di Focus Junior perché ritiene che l’educazione alimentare sia uno strumento di formazione utile non solo in chiave alimentare, ma anche sociale e di tutela della salute; fondamentale per i più piccoli e, contemporaneamente, per chi ha la responsabilità della loro corretta alimentazione, un diritto sancito nella Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo – afferma Gianni Fava, assessore all’Agricoltura della Lombardia -. Con 34 prodotti a marchio Dop e Igp e 250 tradizionali, 5 Docg, 22 Doc e 15 Igt, la Lombardia è una delle realtà più significative per la biodiversità e la qualità riconosciute del proprio patrimonio agroalimentare, che deve essere divulgato, anche con modalità nuove come quella attuata coniugando scientificità e immediata comprensione da Focus Junior”.

La redazione di Focus Junior, insieme a un gruppo di nutrizionisti, ha sviluppato un kit (scaricabile dal sito www.focusjunior.it) contenente il materiale didattico che l’insegnante potrà utilizzare per guidare e coinvolgere i bambini in classe: schede dedicate ai prodotti locali, menu stagionali per le famiglie, il “calendario dell’orto” per imparare a conoscere ed acquistare frutta e verdura di stagione e un gioco da tavolo sviluppato da un esperto.

In particolare, attraverso le attività e i materiali proposti, i bambini potranno scoprire curiosità gastronomiche, tradizioni e prodotti tipici della propria provincia e della Lombardia, imparare l’importanza di mangiare i prodotti della terra in base alla stagione, conoscere le regole fondamentali per una sana alimentazione, lavorare in gruppo e andare “sul campo” alla scoperta del territorio in cui vivono, per raccogliere informazioni su ciò che in quel luogo si produce.

Tutti i progetti realizzati nel corso dell’anno dovranno essere inviati entro il 15 dicembre 2017, in formato digitale o cartaceo, e verranno giudicati dalla redazione di Focus Junior.

Gli elaborati migliori consentiranno alle 3 classi vincitrici di ricevere come riconoscimento la pubblicazione di estratti dei loro lavori all’interno del magazine e del sito e la visita presso una fattoria didattica della Lombardia.