Panorama

Panorama d’Italia torna e vola a New York: in 11 nuove tappe tutto il meglio dell’eccellenza italiana

Si parte da Torino il 5 aprile e si chiude a Ragusa a novembre con tante novità. E in autunno la trasferta negli Usa per “This is Italy – Parts Unknown”. Ecco Panorama d’Italia 2017.

Logo-Payoff_alta.jpg

Prende il via il 5 aprile la quarta edizione di Panorama d’Italia, la live&media experience di Panorama, che racconta l’Italia direttamente dalle sue piazze con iniziative ed eventi aperti a tutti. Dopo l’edizione del 2016 che ha battuto tutti i record, il newsmagazine del Gruppo Mondadori, diretto da Giorgio Mulè, torna dunque a celebrare i protagonisti dell’Italia migliore nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura, della scienza e dell’enogastronomia in 10 nuove tappe che coinvolgono 13 città italiane da aprile a novembre, con un format premiato da un successo travolgente e tante novità.

Una vera e propria consacrazione per una formula ormai rodata tra talk show, dibattiti con i protagonisti della politica nazionale, convegni, spettacoli: in tre anni sono state 13 milioni le persone raggiunte dal tour. Il pubblico intervenuto direttamente agli appuntamenti nelle 30 città è stato di 320 mila persone, con 1.123 tra ospiti e relatori (tra cui anche 17 Ministri, 15 Presidenti di Regione e 26 Sindaci), 1.210 i media mobilitati per 636 eventi aperti al pubblico, 511 imprenditori nelle tavole rotonde con il coinvolgimento di oltre 1.800 aziende (tra cui anche 500 start-up innovative) e infine 37 università e 121 sponsor complessivi.

«Come ogni creatura, in questo caso editoriale, anche Panorama d’Italia ha un suo percorso di crescita», ha dichiarato il direttore di Panorama Giorgio Mulè. «Dopo aver reso “permanente” la settimana dedicata a Milano, quest’anno, oltre alle 10 tappe italiane, abbiamo deciso di fare il grande salto: l’America. E’ motivo d’orgoglio quindi lanciare This is Italy – Parts Unknown, gemello di Panorama d’Italia che esporteremo a New York in autunno. Lo abbiamo fatto nel solco tracciato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: nell’ottobre del 2016, il Capo dello Stato aveva spronato Panorama d’Italia a “valorizzare le eccellenze di cui l’Italia è ricca, far crescere le conoscenze e la fiducia nel futuro”. E’ quello che continueremo a fare in questa edizione, ancora più ricca, di Panorama d’Italia ed è quello che faremo a New York con This is Italy – Parts Unknown», ha concluso Mulè.

Le città del tour e la «spedizione» americana

In 10 tappe da aprile a novembre, Panorama attraverserà l’Italia da nord a sud, coinvolgendo eccellenze locali e ospiti prestigiosi, moderati dalle firme del giornale e non solo. Per quattro giorni ogni città accoglierà un calendario ricco di appuntamenti nei luoghi più vivi e rappresentativi, a stretto contatto con i suoi protagonisti.

Si parte da Torino (5-8 aprile) per poi fare tappa a Bologna (19-22 aprile), Pavia (17-20 maggio),  Spoleto, Norcia e Montefalco (7-10 giugno), Bari (28 giugno-1 luglio), Trieste e Udine (6-9 settembre), Olbia (27-30 settembre), una tappa speciale a Milano (15-21 ottobre) e per finire Caserta (8-11 novembre) e Ragusa (22-25 novembre).

A queste si aggiunge This is Italy – Parts Unknown, una tappa speciale a New York, dal 31 ottobre al 2 novembre: tre giorni di eventi con un palinsesto interamente dedicato alla scoperta e celebrazione del nostro Paese attraverso enogastronomia, imprenditorialità, moda, design, arte, cultura. Una vetrina d’eccellenza che, grazie alla collaborazione con Italian Business e Investment Initiatives e al supporto del prestigioso Council on Foreign Relations, prevede anche quattro workshop dedicati alle aziende che hanno saputo radicarsi negli Stati Uniti, alle eccellenze italiane del food e del manifacturing, alle best practices delle istituzioni italiane, alla capacità di modernizzazione delle città. Nel corso di un gala dinner presso l’Harvard Club saranno inoltre consegnati i premi Italian & American leadership. Tra i nostri connazionali premiati ci saranno anche il tenore Vittorio Grigolo, il calciatore Andrea Pirlo e lo chef Vito Mollica.

Le novità del 2017

Tante le novità dell’edizione 2017, che conferma gli appuntamenti più apprezzati degli scorsi anni e amplia l’offerta delle iniziative con nuovi partner e nuovi progetti.

Una città allo specchio: Inthera, società del gruppo Mondadori, realizzerà una ricerca dedicata al territorio di ogni tappa per conoscere le opinioni dei cittadini su lavoro, fiducia nel futuro e aspettative, senso di appartenenza, valori sociali, grado di soddisfazione dei servizi. La ricerca approfondirà anche i temi legati ai consumi e alla propensione verso gli acquisti.

Gli incontri di Focus: dopo la straordinaria accoglienza dello scorso anno, Focus raddoppia la propria presenza nel palinsesto di Panorama d’Italia, portando a quattro gli eventi organizzati in ogni tappa dal periodico più letto d’Italia, con i suoi 5 milioni di lettori, diretto da Jacopo Loredan. La novità del 2017 è «La salute nel piatto. Alla scoperta di verità e falsi miti a tavola», un nuovo format dedicato ad alimentazione e salute, che vengono raccontate in un botta e risposta con ricercatori ed esperti del settore. Al debutto anche «Scoprire il passato, capire il presente», che tramite Focus Storia darà voce all’attualità attraverso episodi e avvenimenti che trovano origine nella storia locale del nostro Paese.

Confermato l’appuntamento con l’astronomia che lo scorso anno ha visto l’astronauta Umberto Guidoni «A spasso nello spazio» con scienziati e astronauti dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e dell’European Space Agency (ESA). Torna anche l’incontro dedicato all’ambiente con «Inquinamento e cambiamenti climatici: la terra si trasforma», realizzato in collaborazione con il Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l’Ambiente del CNR, l’Aeronautica Militare e Greenpeace Italia. Durante l’evento gli studenti delle scuole medie superiori diventeranno protagonisti di un workshop formativo realizzato dai giornalisti di Focus.

Startup e innovazione: si chiama «Eureka: l’idea diventa impresa» il concorso di Panorama d’Italia che premia le idee d’impresa e i progetti più innovativi finalizzati al benessere collettivo delle comunità locali. Una commissione di esperti del settore premierà l’idea e la start up più innovativa con una settimana di formazione intensiva a New York nell’ambito di «One Week Accelerator Program NY di Italian Business & Investment Initiative». Una vetrina straordinaria per le opportunità di business oltreoceano a favore di makers e startupper delle nove regioni coinvolte nel tour, attivi nei settori Mobilità; Green Economy; Igiene Ambientale; Giovani e Scuola/Lavoro; Turismo; Benessere e Life Style; Integrazione e Iniziative Multiculturali; Cyber Security.

I progetti per le scuole: diventano sempre più protagonisti, nell’edizione 2017 di Panorama d’Italia, gli studenti delle scuole nei territori toccati dal tour. La novità di quest’anno si chiama «Tesori d’Italia: la città si racconta», un concorso attraverso cui Panorama premia una scuola media superiore con l’allestimento di un’intera aula informatica fornita da Lenovo. Per partecipare, gli studenti dovranno creare un reportage fotografico e/o giornalistico, un video promozionale, un manufatto artistico, un dipinto, una poesia o un racconto, sul tema della bellezza legata al territorio toccato da Panorama d’Italia. Del resto, sono oltre 7mila i libri che Panorama ha donato agli istituti superiori nelle scorse edizioni grazie all’iniziativa «100 libri per una scuola», arricchendo le biblioteche degli istituti vincitori del concorso, che torna anche quest’anno. Riconfermato anche «Il bello di Milano», l’iniziativa che nel 2016 ha dato alle scuole superiori milanesi l’opportunità di realizzare un’edizione speciale del giornalino scolastico, e ha poi premiato 10 studenti con uno stage in Mondadori, nell’ambito del programma alternanza scuola-lavoro. Quest’anno per i partecipanti, oltre a libri per la biblioteca scolastica, in palio anche computer e altri strumenti tecnologici.

Torna dunque la tappa di Milano, che, dopo lo straordinario successo del 2016 – con 22mila partecipanti in 7 giorni e 54 eventi – quest’anno si svolgerà dal 15 al 21 ottobre. Tra gli ospiti ci saranno Benji & Fede, il duo pop più amato dai giovanissimi, protagonista di un evento unico in favore della Lega del Filo d’Oro.

I corsi di cucina: oltre al consueto spazio alle eccellenze enogastronomiche con showcooking ad opera dei migliori chef e incontri con personalità del mondo food, quest’anno l’esperienza di gusto si arricchisce con corsi di cucina in collaborazione con Eataly: lezioni di gruppo con esperti attraverso ricette, da realizzare in compagnia di amici e familiari, e momenti speciali anche per i più piccoli.

In occasione della tripla tappa umbra, in arrivo un grande concerto a Spoleto per celebrare il territorio con una serata speciale di musica e solidarietà, con la partecipazione di Serena Autieri. Hanno già dato adesione i musicisti Giovanni Allevi e Niccolò Agliardi.

Mentre un info point di Panorama d’Italia sarà presidio fisso nelle 10 città per tutta la durata della tappa, in altre zone si alterneranno eventi istituzionali e momenti di spettacolo. Come sempre, protagonisti saranno artisti, musicisti, scrittori e personaggi famosi, con interviste esclusive, presentazioni, showcase e anteprime.

Ad attori e registi sarà in particolare dedicato l’appuntamento riservato al cinema a cura di Piera Detassis, direttore di Ciak e presidente della Fondazione Cinema per Roma.

Immancabili gli appuntamenti con l’arte che vedranno, tra gli altri, ancora una volta protagonista Vittorio Sgarbi, cicerone d’eccezione alla scoperta del patrimonio artistico del luogo. La Città Segreta dove con visite guidate in palazzi e altri luoghi d’arte generalmente chiusi al pubblico porteremo alla luce i tesori nascosti di ogni città. Riscoprire le bellezze del territorio è anche lo scopo dei bike tour organizzati con EICMA, che con la partecipazione straordinaria di Roberto Giacobbo porteranno i partecipanti a pedalare tra monumenti e bellezze architettoniche. Tra gli ospiti ricorrenti anche il direttore di Chi Alfonso Signorini che terrà i suoi speciali talk show esclusivi con i personaggi dello spettacolo più popolari del momento.

Si rinnova anche l’impegno di Panorama per la formazione e il lavoro: anche quest’anno Panorama d’Italia darà la possibilità a giovani diplomati, laureandi e laureati di partecipare a tavole rotonde e  incontri individuali di orientamento, realizzati in collaborazione con HRCommunity Academy Italia, con i responsabili delle risorse umane delle principali aziende del territorio.

Centrale rimane anche quest’anno la charity partnership con la Lega del Filo d’Oro per contribuire alla realizzazione del nuovo Centro di Osimo, una casa tutta nuova per i sordociechi e i pluriminorati sensoriali. La raccolta fondi prende vita grazie alla collaborazione con Cruciani, che per l’occasione ha realizzato un nuovo braccialetto in edizione limitata, venduto in esclusiva  nelle location degli eventi del tappe del tour e sul sito di Lega del Filo d’Oro. I contributi derivanti dalla vendita del braccialetto saranno interamente destinati alla causa della Onlus.

Panorama d’Italia online

I principali incontri saranno visibili in diretta su Panoramaditalia.it, sul canale Panorama.tv e su Facebook. Negli scorsi anni sono state trasmesse più di 540 ore di eventi in diretta streaming oltre ad aggiornamenti in tempo reale, foto e video dalle tappe in corso. Nel sito dedicato al tour anche quest’anno sarà disponibile un’area per la registrazione agli eventi, che garantirà un abbonamento gratuito di tre mesi all’edizione digitale di Panorama.

Sui principali social network si potranno condividere tutte le impressioni e le esperienze dagli eventi di Panorama d’Italia usando l’hashtag #panoramaditalia. L’account Twitter @panoramaditalia commenterà in tempo reale tutti i momenti più significativi coinvolgendo i protagonisti degli incontri. Attualmente gli utenti della community sui social sono 350mila, con 5.665.000 visualizzazioni complessive solo su Facebook.

I partner

Panorama d’Italia può contare sul supporto di partner di alto livello, accomunati dall’impegno nella valorizzazione delle eccellenze italiane nel territorio. Tra questi: Ab medica, Autostrade per l’Italia, Cobat, Eataly, EICMA, Enel, Grimaldi Lines, IBM, Intesa San Paolo, Lenovo, Lottomatica, Università Telematica Pegaso, Poste Italiane, Sicily by Car, Teva. La charity partnership con la Lega del Filo d’oro accompagnerà tutte le date del tour. Tappa per tappa, inoltre, sono attive media partnership con i principali quotidiani, tv e radio locali.

Panorama d’Italia è realizzato in collaborazione con Triumph Group International per la produzione esecutiva e la logistica; la piattaforma di iscrizione è gestita da The Rocks, mentre la strategia digitale è realizzata e curata da FpS Media.

 

A Panorama e a Mondadori Store il “Csr Award” di HRC Academy

 
A Panorama e a Mondadori Store il "CSR Award" di HRC Academy

Panorama, il newsmagazine diretto da Giorgio Mulè, e Mondadori Store, il più esteso network di librerie in Italia, hanno ricevuto il CSR Award 2016 di HRC Academy: un riconoscimento per la sensibilità e l’impegno profuso nei confronti dei giovani, attraverso iniziative dedicate all’orientamento nel mercato del lavoro.

Sono stati infatti oltre 1.200 i giovani incontrati da HRCommunity nel corso delle 10 tappe dell’edizione 2016 di Panorama d’Italia, il tour che il newsmagazine compie già da tre anni per valorizzare le eccellenze locali in tutto il territorio nazionale. Per ogni città del tour, il ciclo di incontri «Carriere e Lavoro» ha dato ai giovani in cerca di lavoro la possibilità di dialogare direttamente con i direttori del personale di HRC Academy per imparare come cercare al meglio il lavoro adatto a sé, come sostenere una selezione, scrivere un curriculum o affrontare un colloquio.

Protagonista a Milano, in occasione della tappa speciale di Panorama d’Italia, il Mondadori Megastore di Piazza Duomo, che ha contribuito al progetto «Carriere e Lavoro», promuovendo e ospitando con successo uno degli appuntamenti. Un’opportunità che ha permesso a ragazzi, soprattutto neolaureati o di primo impiego, in cerca di consigli utili e concreti, di entrare in contatto con professionisti e manager di grandi aziende, per orientarsi al meglio in un mercato difficile come quello attuale.

 

“Panorama d’Italia” arriva a Milano

Una super tappa di 7 giorni e 54 eventi in città
Da domenica 16 a sabato 22 ottobre un calendario di appuntamenti gratuiti e aperti a tutti

  • Dal saluto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’incontro con Ken Follett, dalle “lezioni d’arte” ai grandi protagonisti della musica
  • Showcooking e food experience con gli chef-star, incontri con ministri, imprenditori, manager
  • Inaugurano la tappa domenica 16 ottobre alle 16.30 il sindaco Giuseppe Sala e la Fanfara dei Carabinieri

È Milano la tappa delle tappe di “Panorama d’Italia”, il viaggio che il newsmagazine Panorama compie da tre anni attraverso il Paese tra informazione, cultura, spettacolo, enogastronomia e intrattenimento. Da domenica 16 e fino a sabato 22 ottobre si svolgerà nel capoluogo lombardo una tappa speciale del tour, con un calendario di 54 iniziative aperte a tutti.

«Milano sta vivendo una fase di grande cambiamento», ha scritto accogliendo la tappa con un articolo sul settimanale il sindaco di Milano Giuseppe Sala. «Anche grazie alla straordinaria prova data durante Expo, Milano è un modello da seguire. Rappresenta un punto di riferimento internazionale per la moda, l’arte, il design, il food, il volontariato, l’attenzione all’ambiente: è una meta turistica ambita, l’emblema dell’efficienza e della qualità di cui il nostro Paese è capace. Negli appuntamenti che compongono l’iniziativa “Panorama d’Italia” sarà facile riconoscere lo spirito di questa Milano, l’originalità e l’intraprendenza dei suoi cittadini».

Il direttore di Panorama, Giorgio Mulè, ha così spiegato il senso della tappa: “In questa settimana parleremo ai milanesi di tutte le età, offriremo occasioni di incontro e confronto, cercheremo di arricchire le prospettive e la cultura di ognuno: lavoro, enogastronomia, spettacolo, cinema e musica attraverso testimonial all’altezza di una grande capitale e della sua vocazione internazionale”.

Tantissimi ospiti e oltre 30 location animeranno la tappa milanese di “Panorama d’Italia” che, alla sua terza edizione, dopo aver toccato ventisette città e coinvolto decine di migliaia di persone raccontando il meglio del Paese, arriva nella città italiana a maggiore vocazione internazionale.

mappa Panorama Milano

Politica e Istituzioni

Il saluto del Presidente Mattarella, la presenza dei ministri Giannini, Galletti e Calenda; il governatore Roberto Maroni con l’assessore allo Sviluppo Economico Mauro Parolini e vari altri esponenti della Giunta, il sindaco Giuseppe Sala, il vice-ministro Enrico Zanetti: sono solo alcune delle personalità dal mondo della politica e delle istituzioni nel cartellone degli incontri di “Panorama d’Italia”. Sarà l’occasione per confrontarsi direttamente su temi centrali dello sviluppo nazionale: dall’istruzione allo sviluppo economico, alle politiche sociali e quelle sul lavoro. Convegni, interviste esclusive e talk show: in ogni occasione il rapporto diretto con i cittadini sarà il nodo fondamentale e i partecipanti potranno dialogare direttamente con gli ospiti e seguire dal vivo i dibattiti tra i protagonisti.

Formazione, economia e lavoro

Centrale l’appuntamento “A scuola di futuro”, giovedì 20 ottobre nella sede del Gruppo Mondadori a Segrate: sarà il messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ad aprire l’incontro con gli studenti degli istituti superiori protagonisti del concorso «Il bello di Milano» al quale parteciperà il ministro Stefania Giannini. Nel corso della settimana di “Panorama d’Italia”, i giovani in cerca di lavoro avranno modo di incontrare i responsabili HR di alcune delle più importanti aziende italiane e ci sarà modo di partecipare a dibattiti tra alcune delle più significative eccellenze imprenditoriali legate al capoluogo lombardo.

Salerno,
Giorgio Mulè intervista il ministro Giannini

Spettacoli e cultura

Una parata di stelle, dalla musica al cinema, alla letteratura andrà in scena lungo l’intera maratona di “Panorama d’Italia” a Milano, tra interviste aperte, showcase, concerti, reading e presentazioni in anteprima. Appuntamento con Alessandra Amoroso, Nek, Emis Killa, Fabio Rovazzi, Niccolò Agliardi, Benji e Fede, Alfonso Signorini, Dan Peterson, Geronimo Stilton, Antonio Casanova, Sofia Viscardi, e tanti altri; oltre all’anteprima internazionale del film con Meryl Streep e Hugh Grant “Florence”, in collaborazione con il Festival del Cinema di Roma. Spazio anche a djset e incontri dedicati alla moda, grazie anche alla collaborazione con il magazine Icon.Letteratura, scienza e arte

“Panorama d’Italia” sarà anche un’occasione per incontrare autori di prestigio e scoprire le bellezze artistiche della città con “ciceroni” d’eccezione. Si inizia domenica 16 ottobre con Ken Follett che in Italia ha venduto oltre 14 milioni di copie dei suoi romanzi. Lo scrittore gallese ha scelto Milano per incontrare il pubblico italiano e per descrivere i suoi nuovi progetti. Intervistato dal direttore di Panorama Giorgio Mulè, l’autore parlerà dei suoi libri, ma anche della sua vita privata, di politica e attualità.

Ma nel corso dei sette giorni della manifestazione ci saranno anche Valerio Massimo Manfredi, Vittorio Sgarbi, Maurizio De Giovanni, Stefano Zecchi, Davide Rampello, Massimiliano Locatelli, Roberto Giacobbo e altri ancora. Anche nella tappa di Milano, inoltre, ci sarà spazio per gli incontri di Focus, tra le più apprezzate novità del 2016 di “Panorama d’Italia”: l’astronauta Umberto Guidoni, il direttore di Focus Jacopo Loredan e tanti altri ospiti dal mondo della scienza accompagneranno i partecipanti “a spasso per lo spazio” in incontri e appuntamenti ad hoc tra i quali l’arrivo in diretta della sonda Exomars su Marte.

Vittorio Sgarbi

Alta cucina

In un’antologia di eccellenze non poteva mancare il coinvolgimento degli assi della cucina italiana, fiore all’occhiello del made in Italy enogastronomico nel mondo. Spazio allora a chef-star come Andrea Berton, Giovanni Bon, Bobo e Chicco Cerea, Carlo Cracco, Filippo La Mantia, Davide Oldani, ai volti noti della cucina in tv come Benedetta Parodi e Antonio Martino, con un capofila d’eccezione: il maestro Gualtiero Marchesi, capostipite di una generazione di chef eccellenti, oggi in giro per il mondo a rappresentare il meglio della cultura gastronomica italiana.

 

Tutti gli eventi di “Panorama d’Italia” sono gratuiti e il programma è disponibile sul sito www.panorama.it o www.panoramaditalia.it. Per partecipare è necessario registrarsi e prenotarsi sul sito www.panoramaditalia.it seguendo le istruzioni (eventuali variazioni di programma saranno comunicate sul sito stesso). Tutti gli eventi si potranno seguire attraverso dirette tv in streaming sul sito e sui canali social. Presso tutte le location degli eventi di “Panorama d’Italia” sarà possibile acquistare i braccialetti che Cruciani ha prodotto in esclusiva per il tour: il ricavato servirà a contribuire alla realizzazione del nuovo centro nazionale della Lega del Filo d’Oro, che si occupa di persone sordocieche e pluriminorate sensoriali, a Osimo (Ancona).

Tutti i numeri del Tour

Solo lo scorso anno sono state 4 milioni le persone raggiunte dal tour tra gli eventi fisici, il settimanale cartaceo, il suo sito, i suoi social, le televisioni, le radio e gli altri media che ne hanno ripreso i contenuti. Il pubblico intervenuto direttamente agli appuntamenti nelle città è stato di 110 mila persone, con 375 tra ospiti e relatori (tra cui anche 6 ministri, 8 presidenti di Regione e 8 sindaci), 500 media mobilitati, 191 imprenditori nelle tavole rotonde con il coinvolgimento di 600 aziende, tra cui anche 180 start-up innovative.
“Panorama d’Italia” può contare sul supporto di partner di alto livello, accomunati dall’impegno nella valorizzazione delle eccellenze italiane nel territorio. Tra questi: Autostrade per l’Italia, Banca Mediolanum, Cobat, Cruciani, Eicma, Enel, Eni, IBM, Invitalia, Poste Italiane, Sicily by Car, Università Telematica Pegaso, e TgCom24 Mediaset. La charity partnership con la Lega del Filo d’Oro accompagnerà tutte le date del tour.
In ogni città del tour, inoltre, sono attive media partnership con i principali quotidiani, tv e radio locali.
“Panorama d’Italia” è realizzato in collaborazione con Triumph Group International, per produzione esecutiva, organizzazione e logistica.

 

“Panorama d’Italia” arriva in Costiera Amalfitana

Da mercoledì 7 a sabato 10 settembre un calendario di 19 eventi gratuiti e aperti a tutti

È la Costiera Amalfitana la protagonista della sesta tappa di “Panorama d’Italia”, il viaggio che il newsmagazine Panorama compie attraverso il Paese tra informazione, cultura, spettacolo, enogastronomia e intrattenimento.
Da mercoledì 7 e fino a sabato 10 settembre si svolgerà nelle località della Costiera – Salerno, Ravello, Paestum e Vietri Sul Mare – un calendario di 19 iniziative aperte a tutti per stabilire un legame con le eccellenze del made in Italy della città, in particolare nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura e della tecnologia. Una tappa speciale del tour, che per la prima volta coinvolge più comuni nella stessa occasione e nella stessa provincia.

“Panorama d’Italia” online

I principali incontri sono in streaming su panoramaditalia.it, con aggiornamenti in tempo reale, foto e video, oltre a un’area per la registrazione online agli eventi.
Sui principali social network si possono condividere tutte le impressioni e le esperienze degli eventi di Panorama d’Italia usando l’hashtag #panoramaitalia. L’account Twitter di Panorama (@panoramadItalia) commenta in tempo reale tutti i momenti più significativi coinvolgendo i protagonisti degli incontri e numerosi eventi saranno ripresi su Facebook Live.

Tutti i numeri del Tour

Solo lo scorso anno sono state 4 milioni le persone raggiunte dal tour tra gli eventi fisici, il settimanale cartaceo, il suo sito, i suoi social, le televisioni, le radio e gli altri media che ne hanno ripreso i contenuti. Il pubblico intervenuto direttamente agli appuntamenti nelle città è stato di 110 mila persone, con 375 tra ospiti e relatori (tra cui anche 6 ministri, 8 presidenti di Regione e 8 sindaci), 500 media mobilitati, 191 imprenditori nelle tavole rotonde con il coinvolgimento di 600 aziende, tra cui anche 180 start-up innovative.

Panorama d’Italia può contare sul supporto di partner di alto livello, accomunati dall’impegno nella valorizzazione delle eccellenze italiane nel territorio. Tra questi: Autostrade per l’Italia, Banca Mediolanum, Cobat, Cruciani, Eicma, Enel, Eni, IBM, Invitalia, Poste Italiane, Sicily by Car, Università Telematica Pegaso, e TgCom24 Mediaset. La charity partnership con la Lega del Filo d’oro accompagnerà tutte le date del tour.
In ogni città del tour, inoltre, sono attive media partnership con i principali quotidiani, tv e radio locali.
“Panorama d’Italia” è realizzato in collaborazione con Triumph Group International, per produzione esecutiva, organizzazione e logistica.

 

Panorama d’Italia riaccende i motori: in 10 nuove tappe tutto il meglio dell’eccellenza italiana

Si parte da Genova il 30 marzo con tante novità e un nuovo straordinario compagno di viaggio: Focus Dalla super tappa di Milano a Trapani, ecco la terza edizione del tour di Panorama dopo due anni di numeri record

Prende il via il 30 marzo la terza edizione di Panorama d’Italia, la live&media experience di Panorama, che racconta l’Italia direttamente dalle sue piazze con iniziative ed eventi aperti a tutti. Il newsmagazine diretto da Giorgio Mulè torna dunque a celebrare i protagonisti dell’Italia migliore nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura e dell’enogastronomia in 10 nuove città italiane da marzo a novembre, con un format premiato da un successo travolgente e tante novità.

Alle spalle l’esperienza di una formula rodata, tra talk show, dibattiti con i protagonisti della politica nazionale, convegni, spettacoli: solo lo scorso anno sono state 4 milioni le persone raggiunte con ogni mezzo dal tour. Il pubblico intervenuto direttamente agli appuntamenti nelle città è stato di 110 mila persone, con 375 tra ospiti e relatori (tra cui anche 6 Ministri, 8 Presidenti di Regione e 8 Sindaci), 500 media mobilitati, 191 imprenditori nelle tavole rotonde con il coinvolgimento di 600 aziende, tra cui anche 180 start-up innovative, 15 università e 37 sponsor complessivi.

“Panorama d’Italia è una scintilla capace di accendere entusiasmi, di raccontare davvero ‘tutto il meglio visto da vicino’ come recita il nostro claim. I numeri dei cittadini contagiati dalle nostre iniziative dicono tanto ma non tutto – dichiara il direttore di Panorama Giorgio Mulè. – Il motivo di questo, travolgente successo è nella nostra formula: raccontiamo l’Italia al naturale, senza fronzoli”.

“Panorama d’Italia ha dimostrato di essere un’immensa fotografia dell’Italia reale, capace di immortalare tutto il meglio visto da vicino”, aggiunge Mulè. “Ogni metro quadro del nostro paese racchiude una storia che vale la pena di raccontare e noi vogliamo ancora una volta spiegarla da dentro. Lo abbiamo fatto lo scorso anno con 400 pagine e 160 ore di live streaming. Lo rifacciamo quest’anno mettendoci ancora più impegno e, grazie alla neonata partnership con Focus, raggiungeremo oltre 9,8 milioni di contatti netti, tra carta e web”, conclude Mulè.

Le tappe
In 10 tappe da marzo a novembre, Panorama attraverserà l’Italia da nord a sud, coinvolgendo eccellenze locali e ospiti prestigiosi moderati dalle firme del giornale. Per quattro giorni ogni città accoglierà un calendario ricco di appuntamenti nei luoghi più vivi e rappresentativi, a stretto contatto con i suoi protagonisti.

Si parte da Genova (30 marzo-2 aprile) per poi fare tappa a Macerata (20-23 aprile), Perugia (11-14 maggio), Padova (8-11 giugno), Ravenna (29 giugno-2 luglio), Costiera Amalfitana (7-10 settembre), Cagliari (28 settembre-1 ottobre), una tappa speciale a Milano (16-22 ottobre) e per finire Mantova (9-12 novembre) e Trapani (23-26 novembre).

Le novità del 2016
Tante le novità dell’edizione 2016, che conferma gli appuntamenti più apprezzati dello scorso anno e amplia l’offerta delle iniziative con nuovi partner e nuovi progetti.

Gli incontri di Focus: il palinsesto di Panorama d’Italia si arricchisce con due eventi organizzati in ogni tappa in collaborazione con Focus, il periodico più letto d’Italia con i suoi 5 milioni di lettori, diretto da Jacopo Loredan. Il primo incontro è dedicato all’esplorazione dello spazio e avrà un ospite fisso d’eccezione, l’astronauta Umberto Guidoni, e vedrà la partecipazione di scienziati e astronauti dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e la European Space Agency (ESA). Il secondo incontro, realizzato in collaborazione con il Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l’Ambiente del CNR e l’Aeronautica Militare, sarà invece dedicato al clima, all’ambiente e alle energie rinnovabili, temi cruciali per il nostro futuro cui CNR e AM dedicano importanti attività di ricerca e innovazione.

Durante i due eventi, i partecipanti avranno l’opportunità di vivere un’esperienza di realtà virtuale grazie all’app realizzata in esclusiva per l’occasione dalla società tecnologica ETT.

Progetto Scuola e Orientamento al lavoro: Si ripete anche quest’anno l’iniziativa che nel 2015 ha permesso a Panorama di regalare 3.500 libri alle scuole italiane coinvolte nel tour. Il passaggio tra la formazione e il mondo del lavoro, del resto, rimane uno dei temi fondamentali dell’intero programma e proprio alle imprese innovative è dedicata l’iniziativa “90 secondi per spiccare il volo”, un concorso che premierà, in ogni città del tour, la migliore start up con una speciale “cassetta degli attrezzi” con strumenti e risorse per sviluppare il business. Basterà candidarsi con un video di massimo 90 secondi che Panorama pubblicherà sul suo sito.

Alla formazione e al lavoro si aggiunge anche il supporto delle università, che ospiteranno di volta in volta gli incontri tra startupper, venture capitalist ed esperti di innovazione per discutere della possibilità di fare impresa e delle opportunità del territorio. Inoltre Panorama d’Italia dedicherà la mattina del venerdì ad attività di orientamento al mondo del lavoro destinati a giovani diplomati, laureandi e laureati che avranno la possibilità di partecipare a tavole rotonde e incontri individuali, realizzati in collaborazione con HRCommunity Academy Italia, con i responsabili delle risorse umane delle principali aziende del territorio.

La tappa di Milano: quella del capoluogo lombardo sarà una tappa speciale del tour, con una durata straordinaria di 7 giorni, in cui si moltiplicheranno eventi e iniziative. Tra queste, Panorama darà vita anche a un innovativo progetto formativo. Attraverso il coinvolgimento diretto della redazione con le scuole superiori milanesi, verrà realizzato un’edizione speciale del giornalino scolastico da distribuire durante gli eventi in programma. Successivamente i ragazzi avranno l’occasione di partecipare a stage formativi direttamente tra le scrivanie della redazione del newsmagazine.

La partnership per la solidarietà: la charity partnership con la Lega del Filo d’Oro si rinnova anche per il 2016, ma quest’anno si evolve con un progetto: contribuire alla realizzazione del nuovo Centro di Osimo, una casa tutta nuova per i sordociechi e i pluriminorati sensoriali. La raccolta fondi prende vita grazie alla collaborazione con Cruciani, che per l’occasione ha realizzato un braccialetto in edizione limitata che sarà venduto in esclusiva nelle location degli eventi del tappe del tour e sul sito di Lega del Filo d’Oro. I contributi derivanti dalla vendita del braccialetto saranno interamente destinati alla causa della Onlus.

Mentre un info point di Panorama d’Italia sarà presidio fisso per tutta la durata della tappa, in altre zone della città si alterneranno eventi istituzionali e momenti di spettacolo. Gli scrittori più prestigiosi dei libri in uscita saranno protagonisti di speciali incontri d’autore, mentre ad attori e registi sarà in particolare dedicato l’appuntamento riservato al cinema a cura di Piera Detassis, direttore di Ciak e presidente della Fondazione Cinema per Roma. Cantanti e musicisti saranno coinvolti in interviste esclusive e concerti interamente gratuiti.

Oltre agli incontri e ai dibattiti con esponenti di rilievo nazionale della politica e dell’imprenditoria, Panorama d’Italia sarà anche l’occasione per riscoprire le bellezze del patrimonio artistico del luogo, grazie a una visita guidata da Vittorio Sgarbi alle opere d’arte più rappresentative. In più quest’anno Panorama organizza, in collaborazione con i comuni, speciali visite guidate in palazzi e altri luoghi d’arte generalmente chiusi al pubblico, per scoprire i tesori nascosti di ogni città.

Spazio poi anche alle eccellenze enogastronomiche con show cooking ad opera dei migliori chef e incontri con personalità del mondo food.

Ogni sabato infine sarà il turno del direttore di Chi Alfonso Signorini che inviterà di volta in volta un personaggio dello spettacolo per un talk show esclusivo.

Panorama d’Italia online
I principali incontri saranno visibili in diretta su Panoramaditalia.it, sul canale Panorama.tv. Solo lo scorso anno infatti sono state trasmesse più di 160 ore di eventi in streaming oltre ad aggiornamenti in tempo reale, foto e video dalle tappe in corso. Nel sito dedicato al tour anche quest’anno sarà disponibile un’area per la registrazione agli eventi, che garantirà un abbonamento gratuito di tre mesi all’edizione digitale di Panorama.

Sui principali social network si potranno condividere tutte le impressioni e le esperienze dagli eventi di Panorama d’Italia usando l’hashtag #panoramaditalia. L’account Twitter @panoramaditalia commenterà in tempo reale tutti i momenti più significativi coinvolgendo i protagonisti degli incontri. Solo lo scorso anno gli utenti della community sui social sono stati 276.500, con 2.780.000 visualizzazioni complessive solo su Facebook.

I partner

Panorama d’Italia può contare sul supporto di partner di alto livello, accomunati dall’impegno nella valorizzazione delle eccellenze italiane nel territorio. Tra questi: Autostrade per l’Italia, Cobat, Cruciani, Eicma, Enel, IBM, Invitalia, Poste Italiane, Sicily by Car, Università Telematica Pegaso, e TgCom24 Mediaset. La charity partnership con la Lega del Filo d’oro accompagnerà tutte le date del tour. Tappa per tappa, inoltre, sono attive media partnership con i principali quotidiani, tv e radio locali.

“Panorama d’Italia” è realizzato in collaborazione con Triumph Group International, per produzione esecutiva, organizzazione e logistica, mentre la piattaforma e la strategia digitale sono curate da H2H.

 

“Panorama d’Italia” 2015 supera i record della prima edizione: 4 milioni le persone che hanno seguito il tour del newsmagazine

Numeri straordinari per il viaggio in 10 città italiane che ha raccontato da Trento a Palermo "tutto il meglio visto da vicino".
Già in cantiere la selezione delle nuove tappe del 2016

Logo-Payoff_alta.jpg

Chiude con numeri da record la seconda edizione di Panorama d’Italia, il tour che Panorama, il newsmagazine diretto da Giorgio Mulè, ha condotto quest’anno da marzo a novembre in dieci città italiane, per raccontare il meglio dell’Italia direttamente dal suo territorio.
Sono 4 milioni le persone raggiunte dalla live&media experience di Panorama, tra lettori, utenti web e partecipanti diretti del tour. Obiettivo dell’iniziativa: dialogare con i cittadini e stabilire un legame con le eccellenze del made in Italy nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura e dell’enogastronomia, attraverso un calendario di iniziative ed eventi aperti a tutti.
In crescita tutti i numeri del tour rispetto alla prima edizione dello scorso anno: il pubblico intervenuto fisicamente agli appuntamenti cittadini è stato di 110 mila persone; gli utenti della community sui social sono stati 276.500, con 2.780.00 visualizzazioni complessive solo su Facebook. E ancora 375 tra ospiti e relatori, 500 media mobilitati, 191 imprenditori nelle tavole rotonde con il coinvolgimento di 600 aziende, tra cui anche 180 start-up innovative, 15 università e 37 sponsor complessivi.

Prestigiosi gli interventi istituzionali: a partire dalla “benedizione” del presidente della Repubblica SergioMattarella che ha dedicato al tour un messaggio inaugurale in occasione della partenza da Napoli e un saluto finale nei giorni dell’ultima tappa nella sua Palermo: “L’Italia deve ripartire dall’Italia” – ha detto il Presidente – “per dire la sua in Europa e nel mondo, dove c’è bisogno di lei”. Alle tappe di Panorama d’Italia, del resto, hanno partecipato le più alte cariche nazionali, con 6 ministri della Repubblica, 8 presidenti di Regione e 8 sindaci, che hanno incontrato i cittadini in eventi aperti al pubblico sui temi d’attualità. Dopo la tappa inaugurale di Napoli, il tour ha toccato Vicenza, Pisa, Varese, Matera, Trento, Spoleto, Modena, Bari e Palermo.

“Raccontare tutto il meglio visto da vicino, in tutti i settori che rendono unico il nostro paese: questa era la nostra missione”, dichiara il direttore di Panorama Giorgio Mulè. “Abbiamo cercato di farlo con tutte le nostre forze, offrendo 400 pagine del nostro giornale e 160 ore di live streaming, e raccogliendo l’invito del presidente Mattarella a raccontare il bello che c’è. I numeri e l’entusiasmo che abbiamo raccolto ci dicono che ci siamo riusciti. Per questo Panorama d’Italia è un’esperienza che non può e non deve finire qui. Partiremo il prossimo anno con una nuova avventura in altre 10 città perché ci sono ancora tanti tesori, in questo grande scrigno, che vale la pena di raccontare da vicino”, conclude Mulè.

Tanti i protagonisti del tour dal mondo della musica e dello spettacolo che hanno accompagnato il viaggio di Panorama attraverso l’Italia da nord a sud: da Fedez a J-Ax, passando per Edoardo Bennato, Il Volo, Malika Ayane, Mara Venier, Lino Banfi, Nino Frassica, i ragazzi di Braccialetti Rossi e tantissimi altri ospiti a cavallo tra cinema, tv, teatro, letteratura e arte.

Proprio l’arte è stata grande protagonista con le “lectio magistralis” di Vittorio Sgarbi, dal Museo Capodimonte di Napoli al Teatro Politeama Garibaldi di Palermo al Petruzzelli di Bari e al Gian Carlo Menotti di Spoleto, tra le altre. La cultura è rimasto il vero filo conduttore, con un’attenzione prioritaria ai libri, protagonisti costanti in tutte le tappe: regalati da Panorama a quattro scuole per ogni città, meritati dagli allievi che hanno saputo meglio spiegare perché avere un libro è importante; o presentati dai loro stessi autori, come Valerio Massimo Manfredi, Nicola Lagioia, Maurizio De Giovanni e tanti altri.

Molte le aziende che hanno sposato lo spirito del tour e seguito Panorama nel suo percorso, sia accompagnando l’intero progetto, sia con eventi mirati su una o più specifiche tappe: aziende che hanno voluto creare, insieme alla testata, occasioni per una vicinanza qualificata ai propri pubblici. Main sponsor dell’intero tour sono stati: Autostrade per l’Italia, Banca Mediolanum, Eicma, Enel, Eni, Grana Padano, IBM, Invitalia, MSC Crociere, Università Telematica Pegaso, oltre alla charity partnership con la Lega del Filo d’oro.

Panorama d’Italia è realizzato in collaborazione con The Triumph Group International, per produzione esecutiva, organizzazione e logistica, mentre la piattaforma e la strategia digitale sono curate da H2H.

 

Panorama: al via la nuova edizione di Panorama d’Italia, 10 tappe alla scoperta dell’eccellenza italiana

Parte il 25 marzo la seconda edizione del tour dopo oltre 200 eventi, 3 milioni di persone raggiunte e 100 milioni di contatti realizzati nel 2014

Panorama, il newsmagazine diretto da Giorgio Mulè, torna in piazza a raccontare l’Italia direttamente dal suo territorio. Parte il 25 marzo la nuova edizione di Panorama d’Italia, la live&media experience che da fine marzo porterà in 10 città italiane un calendario di iniziative ed eventi, per dialogare con i cittadini e stabilire un legame con le eccellenze del made in Italy nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura e dell’enogastronomia.

La prima edizione, nel 2014, ha raggiunto 3 milioni di persone per 100 milioni di contatti totali, coinvolgendo, negli oltre 200 eventi, 400 media, 11 università, 120 imprenditori, oltre 500 aziende e 180 startup, con la partecipazione di più di 300 ospiti e relatori di prestigio tra cui anche 6 ministri e 7 presidenti di Regione.

“Lo scorso anno – dichiara il direttore di Panorama Giorgio Mulè – abbiamo dato voce all’Italia migliore in modo rivoluzionario, trasformando le città in palcoscenici con palinsesti vivi e integrati nel tessuto della vita cittadina. E lo abbiamo fatto nel modo migliore che conosciamo: presentandoci per quello che siamo, con la forza e la credibilità di un brand che da oltre 50 anni racconta il Paese, nelle sue criticità e nelle sue opportunità. Con questa avventura in 10 nuove città continueremo a far mostrare il futuro dell’Italia a chi ogni giorno quel futuro lo crea. Daremo il nostro contributo per avvicinare i giovani alle imprese, mettendo in contatto il meglio degli uni e delle altre”, conclude Mulè.

Anche quest’anno Panorama dedica nelle sue pagine a ogni città un lungo servizio che racconta le sue eccellenze prima della tappa; nel numero successivo si dà spazio al ritratto della città da parte di uno scrittore che delinea a suo modo le caratteristiche del luogo e dei suoi abitanti; e infine un resoconto puntuale degli eventi e degli ospiti con le immagini dei quattro giorni che Panorama d’Italia ha dedicato alla città.

Le tappe

In 10 tappe da marzo a novembre, Panorama attraverserà l’Italia da nord a sud. Per farlo, il magazine coinvolgerà eccellenze locali e ospiti prestigiosi moderati dalle firme del giornale, direttamente nei luoghi dove i cittadini vivono la loro quotidianità.

Per quattro giorni ogni città coinvolta accoglierà un calendario ricco di appuntamenti nei luoghi più vivi e rappresentativi, a stretto contatto con i suoi protagonisti. Si parte da Napoli (25-28 marzo) per poi fare tappa a Vicenza (15-18 aprile), Pisa (6-9 maggio), Varese (27-30 maggio), Matera (17-20 giugno) e dopo la pausa estiva a Trento (9-12 settembre), Spoleto (30 settembre – 3 ottobre), Modena (21-24 ottobre), Bari (4-7 novembre), Palermo (18-21 novembre).

La Casa di Panorama d’Italia

Il quartier generale di Panorama d’Italia è la nuova “Casa” che verrà allestita di volta in volta nella piazza centrale ospitante: una struttura totalmente trasparente che accoglie un grande tavolo con la silhouette dell’Italia. Al suo interno un’area lounge e un infopoint saranno accompagnati da grandi schermi che proietteranno la diretta streaming degli eventi in corso in città, i palinsesti con gli appuntamenti e gli approfondimenti, i video degli eventi passati. Inoltre uno speciale social wall proietterà tweet e foto dei partecipanti che vorranno condividere l’esperienza utilizzando l’hashtag #panoramaditalia. I tablet collocati sul tavolo in corrispondenza delle città di Panorama d’Italia offriranno al pubblico informazioni aggiuntive e la possibilità di iscriversi agli eventi in programma. Informazioni utili saranno fornite anche da pannelli informativi e totem con il palinsesto degli eventi.

Gli eventi e le novità dell’edizione 2015

Mentre la Casa sarà il presidio fisso di Panorama per tutta la durata della tappa, in altre zone della città si alterneranno eventi istituzionali e dibattiti con esponenti di rilievo nazionale della politica e dell’imprenditoria. Gli scrittori più prestigiosi dei libri in uscita saranno protagonisti di speciali incontri d’autore e non mancheranno momenti dedicati a personaggi dello spettacolo, musicisti e cantanti. Ad attori e registi sarà in particolare dedicato l’appuntamento riservato al cinema a cura di Piera Detassis, direttrice di Ciak e presidente della Fondazione Cinema per Roma. Particolare attenzione, in questa nuova edizione, sarà dedicata a stilisti e designer che rappresentano l’eccellenza del luogo e il meglio del made in Italy: in ogni occasione, con sfilate di moda ed eventi glamour, ognuno di questi stilisti proporrà il proprio modo personale di interpretare lo stile.

Centrale sarà in ogni città il supporto dell’Università, che ospiterà di volta in volta gli incontri tra startupper, venture capitalist ed esperti di innovazione per discutere della possibilità di fare impresa e delle opportunità del territorio. Tra le novità di quest’anno c’è anche il coinvolgimento degli studenti più giovani: Panorama infatti, in collaborazione con Mondadori Libri, donerà 100 libri a una scuola di ogni città, dopo aver invitato i maturandi a scrivere un contributo sul tema “Perché Panorama dovrebbe lasciare in “eredità” 100 libri alla tua scuola?”. Tra tutte le risposte pervenute, la redazione sceglierà la più significativa ed originale, che verrà pubblicata sul settimanale e su Panorama.it e consentirà all’istituto in questione di ricevere in dono i libri, consegnati direttamente dal direttore Mulè nel corso della tappa.

Panorama d’Italia sarà anche l’occasione per riscoprire le bellezze del patrimonio artistico del luogo, grazie a una visita guidata da Vittorio Sgarbi alle opere d’arte più rappresentative. Spazio anche alle eccellenze enogastronomiche con show cooking ad opera dei migliori chef e incontri con personalità del mondo food. Ogni sabato infine sarà il turno del direttore di Chi Alfonso Signorini che inviterà di volta in volta un personaggio dello spettacolo per un talk show esclusivo.

L’intero calendario degli eventi sarà anche offerto dagli speciali cofanetti regalo di Box For You, con cui sarà possibile comprare un pacchetto che comprende un pernottamento in una delle città del tour e l’ingresso privilegiato agli eventi più belli della tappa scelta.

Panorama d’Italia online

I principali incontri saranno visibili in diretta su Panoramaditalia.it e sul canale Panorama.tv. Solo lo scorso anno infatti sono state trasmesse più di 100 ore di eventi in streaming oltre ad aggiornamenti in tempo reale, foto e video dalle tappe in corso. Nel sito dedicato al tour anche quest’anno sarà disponibile un’area per la registrazione agli eventi, che garantirà un abbonamento gratuito di tre mesi all’edizione digitale di Panorama e consentirà di partecipare all’estrazione di una crociera per due persone nel Mediterraneo.

Sui principali social network si potranno condividere tutte le impressioni e le esperienze dagli eventi di Panorama d’Italia usando l’hashtag #panoramaditalia. L’account Twitter @panoramaditalia commenterà in tempo reale tutti i momenti più significativi coinvolgendo i protagonisti degli incontri.

I partner

Panorama d’Italia può contare sul supporto di partner di alto livello, accomunati dall’impegno nella valorizzazione delle eccellenze italiane nel territorio. Tra questi: Autostrade per l’Italia, Banca Mediolanum, Enel, IBM, Invitalia, MSC Crociere, Università Telematica Pegaso e TgCom24 Mediaset. Una charity partnership con la Lega del Filo d’oro accompagnerà tutte le date del tour. Tappa per tappa, inoltre, sono attive media partnership con i principali quotidiani, tv e radio locali.

“Panorama d’Italia è realizzato in collaborazione con Triumph Group International, per produzione esecutiva, organizzazione e logistica, mentre la piattaforma e la strategia digitale sono curate da H2H

 

Il sistema Panorama continua a crescere e annuncia le novità del 2015

Icon e Flair, i bimestrali di alta gamma del sistema Panorama, diventano magazine con una distribuzione anche autonoma in edicola

 

Nuove nomine nel sistema Panorama

Michele Lupi alla guida dei magazine Icon e Flair
Emanuela Fiorentino vicedirettore del settimanale diretto da Giorgio Mulè

Nuove nomine nel sistema Panorama: Michele Lupi è il nuovo responsabile di Icon e Flair, i magazine dedicati alla moda e allo stile che arricchiscono l’offerta del settimanale Panorama, diretto da Giorgio Mulè.

Contestualmente Emanuela Fiorentino assume la carica di vicedirettore di Panorama. Fiorentino si occuperà di Link, la nuova sezione dedicata al lifestyle maschile, recentemente introdotta nel newsmagazine.

Michele Lupi, nato a Milano, 48 anni, nel 1989 ancora studente di architettura inizia a collaborare con alcune testate Rcs seguendo la sua passione per le auto da corsa e i viaggi. Nel 1994 è a New York come corrispondente per i mensili Dove e Gulliver. Dal 1997 al 1999 lavora in televisione, prima alla Rai e poi a Mtv, dove è autore, fra l’altro, della trasmissione Kitchen. Nell’autunno del 2003 progetta con Carlo Antonelli l’edizione italiana di Rolling Stone, che dirige fino a luglio 2006, per poi approdare, dal 2006 al gennaio del 2011, alla direzione di GQ Italia. Da marzo a maggio dello stesso anno è stato vicedirettore di Vanity Fair Italia, per poi ritornare alla direzione di Rolling Stone.

In Mondadori Michele Lupi si avvarrà della collaborazione di Sissy Vian, creative fashion director di Flair, e di Andrea Tenerani, creative fashion director di Icon, che darà un contributo ancora maggiore affiancando Michele Lupi nello sviluppo del prodotto.

Emanuela Fiorentino, nata a Cesano Maderno (MB), inizia la carriera giornalistica al Messaggero, dopo la laurea in Scienze Politiche all’Università di Bologna. Successivamente entra nella redazione del Corriere Adriatico, dove si occupa di cronaca giudiziaria, per poi passare al Giornale, come responsabile della redazione di Firenze. Nel 2000 approda a Panorama, dove ricopre incarichi sempre crescenti fino a diventare nel 2009 responsabile della redazione romana.

Il sistema Panorama
Con iniziative che si sviluppano dalla carta al web, Panorama si articola in un sistema che abbraccia tutti i canali di comunicazione, dal tablet al mobile, fino agli eventi sul territorio.

Lo sviluppo di Panorama procede anche sul web con Panorama.it che, grazie alla sua capacità di fornire un’informazione immediata e approfondita, ha superato a giugno i 4 milioni di browser unici (fonte censuario ShinyStat). Una presenza significativa anche sui principali social network: i fan di Facebook hanno superato quota 110.000, mentre rispetto al 2013 sono raddoppiati i follower complessivi su Twitter (100.000).

Continua inoltre con grande successo il tour “Panorama d’Italia”, con cui il settimanale va alla scoperta delle eccellenze del Paese: dopo la pausa estiva, la live&media experience prosegue con le tappe di Verona (10-13 settembre), Verbania (24-27 settembre), Brescia (8-11 ottobre), Viterbo (22-25 ottobre), Catania (5-8 novembre) per poi concludersi a Salerno (19-22 novembre).

 

Carta, web, tablet, mobile e iniziative sul territorio: il sistema Panorama si rafforza

 

Il sistema Panorama si rafforza, abbracciando tutti i canali di comunicazione, dalla carta al web, dai tablet al mobile, fino alle iniziative sul territorio.

In particolare, da domani, il newsmagazine Mondadori diretto da Giorgio Mulè, si presenterà ai propri lettori con un decisivo update grafico, ideato da Pier Paolo Pitacco e realizzato con l’art director Roberto Bettoni, che lo renderà più moderno, elegante e chiaro, anche grazie all’utilizzo di carta patinata opaca.
Ma la vera novità sarà la seconda parte del giornale, che si chiamerà Link e cambierà il proprio mix editoriale strizzando l’occhio alle passioni dell’uomo: dalla moda (con servizi e still life) alla cosmetica, dai viaggi all’arte, dalla cultura alla musica, dalla tecnologia ai motori, senza dimenticare il design. Confermata invece la prima parte del giornale, con il racconto degli avvenimenti più rilevanti dell’Italia e del mondo e con la corposa attività d’inchiesta che da sempre contraddistingue Panorama.

Questo update del settimanale si colloca nell’aggiornamento dell’intero sistema Panorama. Infatti, a partire dal 2014, il magazine femminile Flair e il maschile ICON (da ottobre 2013 pubblicato con grande successo anche in Spagna con El Pais), sono passati ognuno da cinque a sei numeri all’anno.

Lo sviluppo di Panorama procede di pari passo anche sul web. Il sito Panorama.it, grazie alla sua capacità di garantire un’informazione immediata e approfondita, puntando su una forte presenza di contenuti multimediali, nei mesi di gennaio e febbraio 2014 ha superato i 4 milioni di browser unici (4,4 milioni a gennaio 2014 e 4,1 milioni a febbraio 2014), con un totale di pagine viste di circa 16 milioni/mese (fonte censuario ShinyStat). In grande crescita rispetto al 2013 la presenza del brand sui principali social network: i fan di Facebook hanno quasi raggiunto quota 100.000, mentre sono raddoppiati i follower di Twitter (54.000).

Inoltre, per la prima volta in assoluto, Panorama si mette in viaggio per l’Italia con “Panorama d’Italia”, la live&media experience che a partire dal 2 aprile, con la tappa di Reggio Calabria, porterà in 10 città italiane un calendario di 150 iniziative integrate nel territorio, per dialogare con 300 relatori e 3 milioni di cittadini, e stabilire un legame con le eccellenze del made in Italy nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura e dell’enogastronomia.

cover-nuovo-Panorama.jpg

 

Il nuovo Panorama, in edicola da giovedì 27 marzo al prezzo speciale di 1 euro, sarà anche un numero da collezione: la copertina intitolata La meglio Italia è stata infatti eccezionalmente illustrata dal premio Oscar, Dante Ferretti.

A sostegno del magazine è stata pianificata una campagna di comunicazione multicanale, con il claim Panorama entra nel vivo, articolata sui più importanti media della tv, quotidiani, radio e web.