La digitalizzazione sta rivoluzionando l’editoria scolastica. Per le nostre case editrici specializzate, questo significa non soltanto ideare prodotti irrealizzabili con i mezzi tradizionali, ma anche rendere i materiali didattici sempre più accessibili, nella convinzione che tutti debbano avere a disposizione gli strumenti migliori per imparare e per insegnare.

Mondadori Education promuove in tutte le opere del proprio catalogo una didattica facilitata, inclusiva e collaborativa grazie a scelte grafiche e metodologiche specifiche, che aiutano lo studente a sviluppare un efficace metodo di studio e a costruire le competenze.

Nel 2017, nell’ambito della didattica inclusiva, sono stati organizzati 8 seminari di aggiornamento per docenti sul tema della Scelta dell’inclusività come avanguardia di una nuova scuola. Questi eventi nascono nella convinzione che tutti gli alunni possono manifestare bisogni educativi speciali (BES) per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per motivi psicologici e sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta. Il professor Gabriele Zanardi, psicologo, psicoterapeuta, neuropsicologo e consulente editoriale di Mondadori Education, ha proposto una formazione personalizzabile per ciascun gruppo di docenti, che hanno potuto scegliere tra quattro proposte formative di aggiornamento dedicate a: Disturbi specifici dell’apprendimento e bisogni educativi speciali, Potenziamento e strategie metacognitive, Facilitazione, semplificazione e verifica e Flip, pensiero divergente e stili cognitivi. Ciascun argomento è stato proposto a tre differenti livelli di approfondimento: un primo livello in modalità di lezione front-line, un secondo livello con focus group, working group e realizzazione di simulazione d’aula (per la sperimentazione diretta di metodologie applicative), infine un terzo livello con simulazioni e single case report.

Inoltre, dall’integrazione dell’offerta digitale delle due aziende di scolastica del Gruppo Mondadori è nata HUB Scuola, la piattaforma per la didattica digitale che a partire da settembre 2017 include nello stesso ambiente i prodotti e gli strumenti delle due case editrici. Semplice, gratuita, innovativa: HUB Scuola è stata progettata per rispondere alle esigenze di una scuola sempre più collaborativa, digitale e inclusiva. È la piattaforma per la didattica digitale più ricca d’Italia: contenuti d’autore, servizi innovativi e una nuova generazione di funzioni per espandere i percorsi di apprendimento e favorire una didattica più stimolante e multimediale. Su HUB Scuola basta una sola password per avere a disposizione tutta l’offerta digitale di due case editrici: si può accedere con le credenziali di Mondadori Education o quelle di Rizzoli Education e ritrovare tutti i propri libri e contenuti digitali.

HUB Scuola mette a disposizione gli strumenti digitali più evoluti e il meglio dell’offerta formativa delle due case editrici: tutto l’ambiente digitale di HUB Scuola è ottimizzato per la migliore esperienza di utilizzo su ogni device. Inoltre integra e facilita la didattica tradizionale e supporta e potenzia una scuola sempre più innovativa. Su HUB Scuola sono a disposizione funzionalità e servizi digitali gratuiti, pensati per adattarsi alle esigenze di studenti e docenti, dai più analogici ai più sperimentatori.

HUB Scuola permette di condividere oggetti digitali e aggregare contenuti multimediali disponibili in rete. Moltissime risorse e tanti strumenti, tutti in un unico luogo: video, audio, mediagallery, mappe concettuali, verifiche interattive e autocorrettive; un archivio virtuale completo e condivisibile, oltre a contenuti interdisciplinari certificati. Tutti gli strumenti sono studiati per favorire una didattica inclusiva e costruire percorsi disciplinari personalizzati.

HUB Libro è il libro digitale di Mondadori Education e Rizzoli Education: il libro cartaceo si arricchisce con video, animazioni ed esercizi interattivi e autocorrettivi; uno strumento da personalizzare con note, audio e disegni, che facilita l’apprendimento di tutti gli alunni, anche quelli con bisogni educativi speciali, grazie alla versione accessibile; favorisce il confronto e l’interattività tra classe e insegnante grazie alle funzioni social. La classe virtuale è infatti uno strumento fondamentale per la didattica collaborativa: il docente può assegnare prove di verifica interattive agli studenti, anche in gruppi differenziati e riceverle direttamente corrette dal sistema, verificare i progressi della tua classe, definendo degli obiettivi e monitorandone i risultati. È possibile condividere, con tutta la classe o solo con alcuni partecipanti, Lesson Plan, risorse dal web, documenti, presentazioni, note vocali, mappe concettuali e contenuti multimediali.