Interni

“INTERNI Designer’s Week”: INTERNI riaccende lo spirito creativo di Milano con talk e dibattiti dedicati al design

Il magazine propone anche una guida cartacea e digitale con tutti gli eventi, il quotidiano online “Interni Design Journal”, un circuito di 8 ledwall DOOH e il Meeting Point Interni presso l'Istituto Marangoni Milano Design School

Straordinario il risultato pubblicitario che vede l’adesione di 100 tra clienti e istituzioni e riconferma INTERNI leader nel suo segmento e non solo

INTERNI Designer’s Week è l’iniziativa organizzata dal magazine del Gruppo Mondadori diretto da Gilda Bojardi con il patrocinio del Comune in occasione di Milano Design City (28 settembre – 10 ottobre): oltre 10 giorni di talk, conferenze, dibattiti ed eventi “onlife” dedicati alle nuove collezioni e alle anteprime di prodotto che si svolgeranno negli showroom e nelle gallerie della città e presso le sedi aziendali, in Italia e all’estero, utilizzando le piattaforme di comunicazione del magazine.

“Dopo il lockdown e l’annullamento di tutti gli appuntamenti fieristici di settore, il Sistema Design Italia riparte dalla creatività, dalla produzione e dalla comunicazione”, spiega Gilda Bojardi, Direttrice di INTERNI. “Il Comune di Milano si è fatto promotore di questa volontà di ripresa animando il secondo semestre milanese con una manifestazione urbana dedicata proprio alla cultura del progetto e dell’innovazione, con un focus sui vari aspetti della sostenibilità, mettendo in evidenza il ruolo propulsore della nostra città nella fase di rinascita di questo anomalo 2020”.

L’iniziativa di INTERNI si ispira alla prima Designer’s Week Milano ideata da Gilda Bojardi nel 1990 quando, per ragioni organizzative, non si svolse a settembre il Salone del Mobile. In quell’anno il magazine stimolò e coordinò gli eventi di un centinaio di showroom e gallerie creando le basi per lo sviluppo del FuoriSalone.

Trent’anni dopo, INTERNI riaccende lo spirito creativo di Milano, diffondendo e amplificando progetti, opinioni, storie, prodotti, idee e persone che le generano attraverso un articolato sistema di comunicazione che prevede:

  • La guida con il calendario di tutti gli eventi della Designer’s Week Milano  in versione cartacea (distribuita presso gli showroom e in edicola con il magazine)  e digitale consultabile con ogni device  e arricchita da fotogallery e video;
  • Interni Design Journal che per l’occasione diventa quotidiano con approfondimenti e filmati e che verrà veicolato attraverso un sistema di newsletter giornaliere che serviranno anche da save the date per tutti gli appuntamenti;
  • Potenziamento di tutte le attività social anche grazie a contenuti realizzati da architetti, progettisti e influencer di fama nazionale e internazionale che invitano alla INTERNI Designer’s Week attraverso i profili Instagram e Facebook della rivista;
  • Il Meeting Point INTERNI, allestito nella sede dell’Istituto Marangoni Milano Design School (via Cerva 24) che ospiterà i talk e le interviste sul futuro del design (visibili a tutti on line e per un pubblico selezionato e ristretto on site).

Tredici giorni di incontri, interviste, dibattiti reali e virtuali, per discutere del futuro del design. Un’occasione per presentare opinioni, storie, progetti, prodotti e idee con i protagonisti. Benefit Corporation, Home Experience, Contract, Life Cycle, Movers, Food, Heritage, Designing Care, Making, Company, Health, Light e Surface questi e altri ancora i temi affrontati dalle più autorevoli voci nel campo dell’architettura e del design nazionale e internazionale. Tra i contributi: Carlo Colombo, Michele De Lucchi, Ferruccio Laviani , MAD Architects, Ico Migliore, Roberto Palomba, Carlo Ratti, Marcel Wanders, Massimo Iosa Ghini, Lorenzo Palmeri, Patricia Urquiola.

Nell’ambito di “Milano Design City”, tra gli eventi più importanti, l’inaugurazione di INTERNI Designer’s Week che si terrà venerdì 2 ottobre nei suggestivi spazi delle Gallerie d’Italia  in Piazza della Scala (via Manzoni 10), sede anche del talk organizzato da Audi dal titolo Change your view, change your way (su invito). Fabrizio Longo, Direttore Audi Italia, si confronterà con designer, architetti e scrittori sull’evoluzione della mobilità in un contesto sociale in straordinaria trasformazione. Ridisegnare la realtà mettendo la persona al centro del progresso tecnologico diviene imperativo nelle scelte di un brand consapevole. Da qui, la ricerca di Audi per evolvere l’interazione fra l’uomo e l’ecosistema attraverso nuove soluzioni.

INTERNI Designer’s Week ha raggiunto uno straordinario risultato pubblicitario che riconferma INTERNI come leader nel suo segmento e non solo, oltre ad essere punto di riferimento per il mondo del design.  Sono infatti 100 tra clienti e istituzioni che hanno raccolto con entusiasmo la proposta del magazine e che parteciperanno all’iniziativa presentando in 100 location nuovi prodotti e nuove collezioni. INTERNI amplificherà i loro contenuti attraverso la sua piattaforma digitale web e social con il contributo del DOOH che manderà on air 20 clips da 30 secondi con il palinsesto della manifestazione su 8 schermi strategici per formato e posizione.

A sostegno di INTERNI Designer’s Week è prevista una campagna di comunicazione che prevede  pagine stampa su quotidiani e periodici,  e adv out of home nelle zone di Milano di maggior passaggio.

Main partner dell’iniziativa AUDI ed ENI.

Tutti i dibattiti saranno online su www.internimagazine.it/designjournal a partire dalle ore 20.00 del giorno stesso.

Gilda Bojardi, direttrice di INTERNI, riceve il Premio Compasso d’Oro alla carriera

Gilda Bojardi

Gilda Bojardi, direttrice di INTERNI, il magazine di interiors e contemporary design del Gruppo Mondadori, ha ricevuto oggi il Compasso d’Oro alla Carriera nell’ambito del XXVI Compasso d’Oro ADI. Il prestigioso premio di design è nato nel 1954 da un’idea di Gio Ponti con lo scopo di valorizzare la ricchezza creativa del nostro Paese.

Gilda Bojardi è stata riconosciuta dalla giuria come protagonista indiscussa della cultura del design italiano, “punto fermo per l’informazione intorno al sempre più vasto mondo del progetto capace di anticipare fenomeni complessi attraverso uno sguardo mai banale o ideologico della contemporaneità e mantenendo posizioni critiche sempre costruttive quanto originali. Ha saputo inoltre interpretare le trasformazioni del settore editoriale anche attraverso il contributo fondamentale per la realizzazione di modalità e di divulgazione e di partecipazione allargate a eventi che, anche grazie alle sue visioni, hanno raggiunto dimensioni internazionali”.

Il magazine del Gruppo Mondadori, sotto la sua direzione, si è imposto come un punto di riferimento nel design e grazie alla sua forza creativa ha sviluppato un sistema di pubblicazioni parallele che lo hanno trasformato da rivista mensile a un brand capace di creare eventi, a partire dal FuoriSalone, ed iniziative anche all’estero.

“Devo dire un grande grazie a tutti gli incontri, fortuiti e ricercati, che la vita mi ha concesso” – dichiara Gilda Bojardi – “e a tutte quelle persone che ho avuto modo di conoscere in modo più approfondito nella mia carriera lavorativa che mi hanno arricchito e stimolato nello scoprire, da mancato avvocato, il meraviglioso mondo del design e dell’architettura, soddisfacendo più che generosamente le mie curiosità”.

Laureata in giurisprudenza all’università di Milano, è avvocato. Il suo rapporto professionale con INTERNI prende il via nel 1980, nel 1990 è nominata direttore delle monografie ‘Annual’ allegate al magazine e dirige il mensile dal settembre 1994. Ha ideato il FuoriSalone, iniziato sperimentalmente nel 1990, la Design Week che anima oggi la città di Milano ogni anno nel mese di aprile con quasi 500 eventi. Per il suo impegno nella diffusione nazionale e internazionale della cultura del design le sono già state conferite le seguenti onorificenze: Officier des Arts et des Lettres (Ministero della Cultura francese – 2006); Ambrogino d’oro (Comune di Milano – 2007); 1° Prix Designer’s Day (Parigi – 2008); Premio ITA Italian Talent Award (Camera dei Deputati di Roma – 2014). É stata inoltre Ambasciatore del Design Italiano per il “Italian Design Day” a Marzo 2017 a Mexico City, e in Marzo 2018 e 2019 a Madrid. Nell’ottobre 2019 ha ricevuto il Medalla Anáhuac en Diseño 2019 durante la conferenza internazionale “Diseñar para la Humanidad” a Città del Messico.

La consegna dei premi è avvenuta questa mattina in anteprima nella sede di ADI che ospita il nuovo ADI Design Museum-Compasso d’Oro. Il museo, che aprirà il prossimo dicembre in un’ex area industriale di via Ceresio 7, accoglie l’esposizione permanente “Mettere Radici” con gli oggetti premiati dal 1954 a oggi.

Le grandi novità di INTERNI giugno 2020: il nuovo format digitale quotidiano “INTERNI DESIGN JOURNAL” e una speciale edizione cartacea

cover INTERNI GIUGNO

Milano, 3 giugno 2020 – Da questo mese INTERNI arricchisce e completa il suo sistema di comunicazione grazie a un nuovo format digitale quotidiano, INTERNI Design Journal, che affronterà tematiche di attualità, analizzate però sotto la lente del progetto. Ma questa non è l’unica novità di giugno: ci sarà anche una speciale edizione cartacea dedicata a tutti i nuovi prodotti che avremmo potuto scoprire sia dentro, sia fuori al Salone Del Mobile, un numero che sottolinea il forte entusiasmo e la grande attenzione della rivista diretta da Gilda Bojardi nei confronti non solo del design ma anche degli sforzi creativi di aziende e progettisti.

“INTERNI crede nella forza dell’intera filiera del design e questo ricco programma di iniziative editoriali lo dimostra”, dichiara il direttore Gilda Bojardi. “Ci piace pensare che la rinascita della grande tradizione del progetto italiano inizi anche da qui, da una pluralità unica di espressioni a cui cercheremo sempre di dare voce nella loro ricca eterogeneità”.

INTERNI Design Journal

Da questa settimana sarà online Interni Design Journal, un innovativo format digitale in italiano e inglese, con accesso dalla home page del sito internimagazine.it e veicolato attraverso un sistema di newsletter. Ogni giorno verranno presentati una parola chiave e un tema di grande interesse, affrontati attraverso l’opinione di una firma autorevole e un’inchiesta giornalistica, ma anche l’analisi progettuale di cinque prodotti novità insieme a vari approfondimenti multimediali con interviste a designer e imprenditori. I contenuti di Interni Design Journal sono a cura di Laura Traldi, giornalista professionista e  collaboratrice di lunga data del magazine.

INTERNI giugno

INTERNI giugno propone una rassegna di 70 pagine dove vengono presentate le novità 2020 dei settori arredo casa, complemento d’arredo, cucina, bagno e illuminazione. Agli oltre 200 prodotti – pubblicati tutti in anteprima – si aggiungono i contributi di 102 imprenditori e 70 progettisti che, in esclusiva per il magazine, hanno espresso i loro pareri su una serie di importanti questioni: le strategie che dovranno essere attuate per la ripresa dell’industria dell’arredo, i valori su cui dovremo puntare per tutelare e consolidare la leadership del made in Italy, i grandi temi su cui si giocherà il nostro futuro. Ad arricchire questa fitta carrellata di testimonianze, i testi critici di Davide Rampello, operatore culturale, Stefano Micelli, economista, e Aldo Bonomi, sociologo. Tre punti di vista diversi ma con un’unica e forte convinzione: per dare vita a una ricostruzione virtuosa, il Sistema Italia dovrà puntare sui propri valori intrinseci, su un modello di “impresa su misura” capace di combinare l’innovazione digitale con la grande tradizione analogico-artigianale del made in Italy.

A sostegno di queste iniziative è prevista una campagna di comunicazione articolata su più mezzi: quotidiani, magazine e web.

INTERNI giugno sarà in edicola a partire dal 5 giugno.

Per tutte le informazioni www.internimagazine.it

 

 

 

 

I brand del Gruppo Mondadori sempre più vicini ai propri lettori e alle loro famiglie

Tante iniziative per sostenere e aiutare il pubblico con momenti di svago ma anche di scambio di esperienze, da contenuti premium gratuiti, a dirette live sui social media, alla partecipazione attiva degli utenti nelle community social dei brand

In questo momento difficile i brand del Gruppo Mondadori sono vicini a lettori, utenti e alle loro famiglie con iniziative realizzate su tutti i media. L’obiettivo è sostenere, aiutare e offrire un momento di svago, coinvolgendo il pubblico, soprattutto sui social network, in attività legate alle loro passioni.
Tre in particolare le modalità di vicinanza e aiuto messe a punto in questi giorni di emergenza: l’accesso gratuito a contenuti premium, palinsesti con dirette simultanee sui social network e il coinvolgimento attivo degli utenti tramite le community dei brand.

Contenuti premium gratuiti

Per permettere ai lettori di continuare a ricevere consigli, news e suggerimenti su tutte le tematiche di interesse, i magazine del Gruppo Mondadori offrono per tre mesi al proprio pubblico abbonamenti digitali gratuiti.

E’ possibile abbonarsi gratuitamente qui alla propria rivista preferita, da leggere in digitale, potendo scegliere fra alcuni dei più importanti magazine, in tantissimi segmenti, fra cui: Grazia, Donna Moderna, Tv Sorrisi e Canzoni, Chi, Focus, Focus Junior, GialloZafferano, CasaFacile, Icon, Icon Design, Interni e molti altri.

Da domenica è inoltre possibile scaricare gratuitamente con un click l’ultimo numero speciale di Grazia, “Torneremo ad abbracciarci” a questo link. In due giorni sono già oltre 30.000 le persone raggiunte con questa iniziativa.

Dirette Live simultanee sui canali social dei principali brand

Tutti i giorni si cucina in diretta con GialloZafferano in collaborazione con NostroFiglio e Focus Junior. Collegandosi ai canali Instagram, Facebook o YouTube dei brand, alle ore 17.00, gli utenti possono partecipare a #IoRestoACasaECucino e imparare live, dagli chef di Giallo, come preparare piatti facili per tutta la famiglia, da realizzare anche con i più piccoli.

Questo appuntamento giornaliero è stato preceduto, sabato 21, dal grande evento live sui social #ACenaConGialloZafferano che ha invece accompagnato gli italiani nella preparazione della cena del weekend. L’evento, svoltosi in diretta contemporanea su Facebook, Instagram e YouTube, è stato seguito da oltre 200.000 persone, che hanno avuto la possibilità di ricevere spunti e consigli in compagnia degli chef di GialloZafferano, di tanti foodblogger collegatesi da tutta Italia, nonché dello chef stellato Alessandro Negrini.

Non potevano mancare gli allenamenti live di MyPersonalTrainer, che propone ogni giorno mezz’ora di attività su Instagram, Facebook e YouTube con diversi percorsi tematici: benessere fisico, benessere mentale, benessere alimentare.

Grande attenzione anche per i più piccoli: NostroFiglio propone un ricco palinsesto settimanale di dirette su Facebook con medici e pedagogisti, con giochi musicali, mini-show e baby dance con la collaborazione di Kikolle Lab e tanti lavoretti divertenti da inventare insieme ai propri bimbi.

C’è bisogno anche di evadere, per questo TV Sorrisi e Canzoni, presenta ai propri utenti l’iniziativa #ACasaConSorrisi: due appuntamenti quotidiani in diretta su Instagram e Facebook in cui il direttore Aldo Vitali entra nelle case dei personaggi protagonisti del numero in edicola e dei volti noti della tv. Le prime dirette, molto seguite, hanno ospitato Vanessa Incontrada, Baby-K, Amadeus e continueranno ogni giorno alle ore 16.00 e alle 18.00.

Anche il magazine Chi, diretto da Alfonso Signorini, intrattiene gli utenti ogni giorno alle ore 19, con interviste live doppie, in cui tanti vip si raccontano in esclusiva su Instagram a #ChiRestaACasa.

Un appuntamento imperdibile per tutti i fan per conoscere da vicino il mondo delle celebrities che ogni settimana animano le pagine della loro rivista preferita. Nella IGTV di Chi gli utenti possono trovare le interviste sino ad ora realizzate a Alessia Marcuzzi, Giulia Salemi e Carlo Conti.

La partecipazione degli utenti attraverso le community social dei brand

Grazia ha lanciato su Instagram l’iniziativa #TorneremoAdAbbracciarci.                                                                                             

Gli utenti sono invitati a postare una foto con un abbraccio, un gesto d’affetto che davamo per scontato che ora diventa un bene prezioso. Un modo per comunicare che siamo uniti e che insieme ce la faremo, a cui hanno già aderito tante celebrities e persone comuni.

#AndràTuttoBene con Nostrofiglio. Il portale delle mamme e dei papà 2.0 si è unito fin dagli albori, ha aiutato a crescere l’iniziativa degli arcobaleni dei bambini “Andrà tutto bene” e ha ricevuto online più di 12.000 contributi con l’arcobaleno disegnato e appeso nei balconi delle case degli italiani (la gallery su Facebook).

#IoCucinoConGiallo e #IoRestoaCasa. Un’iniziativa per cucinare insieme, per e con i propri cari, anche se distanti, seguendo le ricette di GialloZafferano, fotografandone il risultato e condividendolo con GialloZafferano e la sua community. In pochi giorni già 4.000 persone hanno già contribuito (la gallery su Facebook).

#DonnaModernaRestaConMe e #IoRestoaCasa. Il settimanale Donna Moderna, racconta su Instagram il making of del giornale da remoto e invita le lettrici a raccontare come il magazine sta facendo loro compagnia in queste settimane: una ricetta, un’ispirazione, una storia particolare. Un una call to action alle lettrici per raccontare come DM sta facendo loro compagnia in queste settimane (la gallery su Instagram).

#StayCoolStayHome con DM Beauty. In queste giornate le ragazze vogliono prendersi cura di sé. Tutto ciò è possibile con DM Beauty, il social magazine sul beauty, pensato e realizzato dalle millennial per le millennial.  Ogni giorno un post con le tips per sentirsi cool anche restando a casa.

#IoStudioaCasa con Studenti.it. Un grande sostegno per i ragazzi che frequentano le scuole superiori arriva da Studenti.it, che mette a loro disposizione materiale didattico per ogni esigenza. Nel canale StudentiTV di YouTube i ragazzi possono accedere a centinaia di video lezioni mentre su Spreaker, Spotify, Apple Podcast e Google Podcast sono online le nuove audio lezioni podcast Te lo spiega Studenti.it: pillole di Italiano, Storia e Letteratura e sulle prove della maturità.

I risultati di tutte queste iniziative, dimostrano come le persone, costrette dall’attuale situazione si concentrano sui media, in particolare online, apprezzando quello che i brand del Gruppo Mondadori stanno proponendo.
Domenica 22 marzo è stato infatti realizzato il record storico di audience online dell’insieme dei brand del Gruppo con oltre 13 milioni di visite complessive ai siti web in un solo giorno con un incremento di oltre il +100% rispetto l’anno scorso (fonte Google Analytics).

Importante il contributo di GialloZafferano che domenica 22 marzo ha cucinato insieme a quasi 6 milioni di italiani (+240% vs 2019).

A questo si sommano gli altrettanto eccezionali risultati anche sui social media.

Sempre domenica 22 marzo l’insieme dei canali social dei brand ha raggiunto una reach complessiva di oltre 17 milioni di persone e i fan stanno crescendo con una media di oltre 40.000 utenti al giorno.

Collage2

INTERNI al Salone del Mobile.Milano Shanghai

Insieme a INTERNI CHINA il design talk “Le nuove frontiere dell’imprenditorialità” e la presentazione in anteprima del volume “Italian Design Factories”

Italian_Design_Factories_2019

In occasione del Salone del Mobile.Milano Shanghai  (20 – 22 novembre 2019), INTERNI presenta il design talk Le nuove frontiere dell’imprenditorialità.

L’incontro, organizzato insieme a INTERNI China, prende in esame le direzioni strategiche e produttive del design italiano e il modo in cui è percepito sui mercati internazionali asiatici, in particolare la Cina che oggi rappresenta il settimo mercato per le esportazioni italiane di mobili (fonte: Assarredo). I protagonisti della conversazione, che si terrà giovedì 21 novembre alle ore 15.30 presso lo Shanghai Exhibition Center (Dome Hall – Piazza Italiana), saranno Yang Dongjiang (Editor-in-chief INTERNI China e professore Academy Art and Design Tsinghua University) Gilda Bojardi (direttore di INTERNI), Renato Minotti (Minotti Co-CEO), Giulia Molteni (Molteni&C|Dada Head of Marketing and Communication), Antony Margiasso (Pininfarina Shanghai Head of Industrial Design), Maria Porro (Porro Head of Marketing and Communication), Eleonore Cavalli (Visionnaire Art Director), Sammy Ren e Cathy Zhang (Domus Tiandi Founders).

Alle aziende italiane è poi dedicato Italian Design Factories, il quinto volume della Serie Oro di INTERNI, che verrà presentato in anteprima a Shanghai e che idealmente sviluppa il racconto iniziato nel 2014 con il volume celebrativo per i primi 60 anni della rivista, proseguito nel 2016 con il numero da collezione 500 Italian Design Icons Still in Production, nel 2017 con Icon Makers e nel 2018 con Icon Architects.

“Questo volume, in un certo senso, riassume e ricompone in una visione globale i temi precedentemente trattati”, sottolinea Gilda Bojardi, Direttore di INTERNI. “È nelle fabbriche, infatti, che si incontrano e interagiscono le competenze di tutti gli attori del sistema design. Ed è nelle fabbriche, intese come luogo di produzione sia tecnica che culturale, che avviene quella magia per cui un’idea prende forma e si trasforma in un oggetto capace di emozionare. Il nostro focus si concentra su tutte quelle realtà in cui si rinnova la grande tradizione artigianale italiana, capace oggi di integrarsi con i processi industriali più evoluti e di cogliere le possibilità offerte dalle tecnologie digitali”, conclude la Bojardi.

Sono 57 le aziende presentate da Italian Design Factories: ognuna di esse descritta attraverso le proprie specificità distintive legate a storia, architettura, know how tecnologico, contenuti artigianali e di ricerca. Il volume si completerà nel 2020, con la presentazione di altrettante eccellenze del progetto che sommate alle prime arriveranno a 100 Italian Design Factories, ovvero il meglio della nostra produzione nell’ambito dell’arredo, ma anche dei complementi, dei rivestimenti e dei materiali per lo spazio domestico. Nel 2021, dall’unione dei due volumi, uscirà poi un’edizione finale dedicata alle aziende più rappresentative del Made in Italy, un libro da collezione che ha l’ambizione di essere un prezioso strumento di informazione per gli operatori italiani ed esteri che vogliono essere documentati sulla migliore industria manifatturiera nel mondo. Per questo motivo sono previste numerose presentazioni internazionali durante le quali verranno raccontati il know-how italiano e la sua capacità di rinnovarsi costantemente. Dopo Shanghai il volume verrà infatti presentato anche a Miami – in occasione di Design Miami di cui INTERNI è media partner – mercoledì 4 dicembre presso il Museo Wolsfsonian in collaborazione con Consolato Generale d’Italia, per poi proseguire a Dubai per Expo 2020.

Italian Design Factories – per il quale è prevista una extra tiratura – sarà disponibile in tre edizioni (Italiano/Inglese, Inglese/Italiano e Cinese/Inglese) e verrà distribuito nei principali showroom di design di Miami, New York, Londra e Milano.

Con 282 pagine,  Italian Design Factories sarà disponibile dal 28 novembre in tutte le edicole allegato al numero di dicembre del giornale al prezzo di 10 euro (rivista inclusa).

Per tutte le informazioni www.internimagazine.it

 

 

INTERNI partecipa a BookCity Milano 2019 con l’incontro “Il valore dello spazio”

Tre donne, tre libri, tre storie di creatività imprenditoriale, sotto il segno del design e dell’arte. Venerdì 15 novembre alle ore 18.30, Palazzo Mezzanotte - Borsa Italiana

interni_BookCity_2019 (1)

Il valore dello spazio. Le fabbriche di design come pratica del buon progetto è il titolo dell’incontro che INTERNI presenta in occasione di BookCity Milano 2019. Per questa ottava edizione della kermesse, il magazine del Gruppo Mondadori diretto da Gilda Bojardi  si concentra sul contributo femminile nell’ambito dell’imprenditorialità e del design.

L’appuntamento ideato da INTERNI coinvolgerà tre protagoniste con un ruolo decisionale nelle aziende di famiglia, nell’ambito della produzione, del management e della comunicazione di altrettanti marchi che hanno fortemente condizionato i luoghi e lo stile del design a livello internazionale. Tre donne che, per competenza e passione anche nell’ambito editoriale e di comunicazione, hanno contribuito in prima persona alla realizzazione delle pubblicazioni dedicate alla propria azienda. Sul palco, moderate da Patrizia Catalano, giornalista di INTERNI, ci saranno Rossella Bisazza (Direttore Comunicazione Bisazza, Vicepresidente Fondazione Bisazza) che parlerà del libro sulla collezione d’arte della Fondazione Bisazza; Emiliana Martinelli (Presidente Martinelli Luce) con un racconto dedicato al figura del padre Elio, pioniere nel lighting design; e Monica Mazzei (Vice presidente Edra) con un volume che raccoglie le soluzioni innovative di Edra, uno dei brand più creativi e innovatori dell’Italian Design.

La conversazione si terrà venerdì 15 novembre alle ore 18.30, presso la Sala Blu di Palazzo Mezzanotte – Borsa Italiana (piazza Affari 6, Milano). La partecipazione è gratuita, sino a esaurimento posti.

Per informazioni www.internimagazine.it

 

INTERNI AL CERSAIE 2019 DI BOLOGNA

Il magazine di interiors e contemporary design partecipa alla quarta edizione dei Cafè della stampa con una lezione dell’architetto Cino Zucchi dal titolo “Identità Ceramica. Superfici e progetto architettonico”

STD_Cersaie_2019

Milano, 20 settembre 2019INTERNI partecipa alla quarta edizione dei Café della stampa organizzati nell’ambito del Cersaie 2019 di Bologna (23-27 settembre), il salone internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno. Per questa occasione, il magazine di interiors e contemporary design del Gruppo Mondadori, ha organizzato un incontro per parlare del rapporto sinergico tra superficie di rivestimento di un edificio di nuova realizzazione e il contesto ambientale in cui si insedia.

Identità Ceramica. Superfici e progetto architettonico è infatti il titolo della lezione che avrà come protagonisti l’architetto milanese Cino Zucchi, founder dello studio CZA Cino Zucchi Architetti. Secondo Zucchi, che ha già utilizzato la ceramica e il laterizio in molti progetti per le loro qualità estetiche ed ecosostenibili, l’architettura contemporanea agisce spesso in un contesto storicamente stratificato, dove si trovano edifici costruiti per contesti che erano molto diversi da quelli attuali. Compito dell’architettura contemporanea è farsi interprete delle necessità dell’oggi nel rispetto della molteplicità di stili con cui va a dialogare.

Identità Ceramica. Superfici e progetto architettonico si terrà mercoledì 25 settembre dalle ore 12 presso i Café della stampa (Centro Servizi, Agorà dei Media). Ad aprire l’appuntamento Gilda Bojardi, direttore di INTERNI.

Per tutte le informazioni www.internimagazine.it

 

 

INTERNI protagonista al “London Design Festival 2019” con due appuntamenti dedicati al rapporto tra architettura, design, arte e ambiente

Gli incontri aperti al pubblico si terranno martedì 17 settembre alle ore 18.30 presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Londra, e venerdì 20 settembre alle ore 18 alla Saatchi Gallery

INTERNI parteciperà al London Design Festival 2019 con due incontri che avranno come protagonisti alcuni degli autori più rappresentativi della cultura progettuale. Fil rouge che unisce il lavoro dei relatori sarà l’approccio concettuale al progetto e la costante ricerca verso nuovi modi di modulare gli spazi del quotidiano. Architetti e designer che fondono arte, design, architettura e urbanistica per costruire nuovi scenari idonei ai luoghi urbani contemporanei.

Urban Regeneration: new city, new habitat, new technology, è infatti il titolo del primo talk organizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Londra, durante il quale ci si interrogherà sul destino delle metropoli contemporanee. A parlarne, moderati da David Turnbull, direttore di Atopia Research, Alessandro Melis (studio Heliopolis 21 Architetti Associati e curatore del Padiglione Italiano alla Biennale di Architettura di Venezia del 2020) e Andrew Waugh (Waugh Thistleton Architects), due protagonisti internazionali del mondo dell’architettura, attivi sul tema della qualità ambientale, che racconteranno il nuovo design della città, mettendo a confronto le conoscenze e le pratiche del saper fare italiano e la cultura progettuale anglosassone. La conferenza, aperta al pubblico, si svolgerà martedì 17 settembre alle ore 18.30, presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Londra (39 Belgrave Square, Londra SW1X 8NX) trasformato per l’occasione in un palcoscenico unico.

L’appuntamento successivo sarà venerdì 20 settembre alle ore 18 alla Saatchi Gallery (Duke of York’s HQ King’s Rd London SW3 4RY – Conference Room) con un incontro realizzato in collaborazione con I-Made, manifestazione di cui INTERNI è media partner, che sotto la direzione artistica di Giulio Cappellini celebra l’eccellenza del Made in Italy e l’esclusiva competenza dell’artigianato e della manifattura italiana.

The Renewed Quality of Made in Italy Design è il tema che verrà trattato da Aldo Cibic, autore che coniunga l’iconicità del design italiano dal product design all’urbanistica, dallo studio italiano Lazzarini Pickering Architetti, progettisti dall’attitudine tailor-made su interventi a scale diverse, e da Richard Woods, artista britannico il cui lavoro spazia tra pittura, scultura e installazione. Modera Deyan Sudjic, direttore del The Design Museum di Londra.

Gli eventi sono organizzati con la collaborazione di: Inhabits hotels, Cappellini e Cantina Zuani.

Per tutte le informazioni: www.internimagazine.it

 

INTERNI_Londra_2Appuntamenti

INTERNI presenta lo speciale “OnBOARD”, una monografia dedicata alla nautica

INTERNI registra a settembre una crescita a livello pubblicitario e si conferma leader assoluto del settore professional

INTERNI ONBOARD

In occasione dei grandi saloni nautici internazionali di settembre 2019, INTERNI, il magazine di interior e contemporary design del Gruppo Mondadori, presenta lo speciale OnBOARD, una monografia interamente dedicata alla nautica e agli yacht.

“Grazie alla ricerca, all’innovazione tecnologica e all’evoluzione del gusto dell’armatore, elementi degli spazi abitativi residenziali stanno migrando nel mondo dello yachting”, dichiara Gilda Bojardi, direttore di INTERNI. “In questo modo gli yacht sono sempre più assimilabili a ville galleggianti, arredate con stili e prodotti presi dall’home design. Senza contare che alcune delle più note firme internazionali dell’architettura e del design residenziale sono migrate a bordo e le collaborazioni tra i cantieri e i brand del design italiano sono diventate sempre più frequenti”.

Lo speciale INTERNI OnBOARD racconta la grande storia dei cantieri italiani e quella dei progettisti che firmano i loro yacht di eccellenza; i loro progetti più nuovi e i risultati raggiunti in termini di forme stilistiche, comfort abitativo, soluzioni materiche e tecnologiche nonché, naturalmente, di performance. Un focus particolare è dedicato al design on board: la presenza sugli yacht di materiali superleggeri e innovativi, arredi indoor e outdoor di produzione domestica, soluzioni domotiche, di cucine da chef, palestre sempre più attrezzate e spazi adibiti a ufficio dimostrano il legame sempre più stretto tra il progetto nautico e quello residenziale.

INTERNI registra a settembre un incremento del fatturato pubblicitario a due cifre rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e si conferma leader assoluto nel segmento living professionale.

INTERNI OnBoard è in edicola insieme al numero di settembre del magazine e verrà distribuito a Parigi durante Maison&Objet (6-10 settembre), al Cannes Yachting Festival (10-15 settembre), al Salone Nautico di Genova (19-24 settembre), al Monaco Yacht Show (25-28 settembre) e in showroom selezionati di aziende italiane del design a New YorkLondra e Miami.

INTERNI presenta “Human Spaces”

Dall’8 al 19 aprile all’Università degli Studi di Milano, all’Orto Botanico di Brera e all’Arco della Pace

Oltre ai protagonisti dall’Italia, il magazine ha coinvolto progettisti di provenienza internazionale, in collaborazione con importanti aziende, start-up e istituzioni In occasione del FuoriSalone debutta il nuovo internimagazine.it

INTERNI Guida FuoriSalone 2019_daybyday

HUMAN SPACES” è il titolo dell’attesissima mostra-evento ideata dal mensile INTERNI, patrocinata dal Comune di Milano, che avrà luogo in occasione del FuoriSalone, dall’8 al 19 aprile, nei Cortili dell’Università degli Studi di Milano, all’Orto Botanico di Brera e per la prima volta nella monumentale Piazza Sempione con l’Arco della Pace e i Caselli Daziari.

Il tema della mostra di INTERNI per il 2019 ha preso spunto da un’affermazione che il Maestro Oscar Niemeyer amava ripetere nelle sue conversazioni: “La vita è più importante dell’architettura”. Il magazine del Gruppo Mondadori diretto da Gilda Bojardi ha infatti chiamato grandi protagonisti italiani del progetto, designer e architetti internazionali a tradurre in installazioni sperimentali il concetto di ‘spazio umano’, a partire dagli arredi che ci circondano fino ad arrivare alla mobilità urbana, dall’ambiente naturale, marino e terrestre, fino ai macro-sistemi produttivi, come quello virtuoso dell’economia circolare. In collaborazione con aziende, multinazionali, start-up e istituzioni sono state realizzate per la mostra più di trenta installazioni, design islands, micro-architetture e macro-oggetti, tutti site-specific, che prefigurano un futuro in cui la natura e il Pianeta sono salvaguardati, le risorse risparmiate, l’intelligenza artificiale applicata per il bene comune e il benessere personale.

Lissoni Associati con SanLorenzo ha tradotto questi spunti nella sagoma di uno yacht rimasto placidamente adagiato all’interno del Cortile del ‘700 della Statale di Milano, una creatura di cui si riconosce solamente l’ossatura che ne racconta l’originaria purezza (From shipyard to courtyard). Maria Cristina Finucci con One Ocean Foundation e in collaborazione con Officine Maccaferri e Ariston Thermo Group porta sul prato del Cortile d’Onore la lapidaria scritta HELP: con circa due tonnellate di tappi di plastica contenuti in sacchi di reti rosse per alimenti all’interno di gabbioni PoliMac, l’artista Maria Cristina Finucci disegna quattro gigantesche lettere che compongono la parola “HELP”, come fosse un grido dell’umanità al fine di frenare il disastro ambientale dell’inquinamento dei mari (Help the Planet, Help the Humans). Lo studio di architettura Piuarch, su concept progettuale di Nemo Monti, con il sostegno della Provincia Autonoma di Trento e della Magnifica Comunità di Fiemme e in collaborazione con CityLife, ha ideato un’installazione che si pone come elemento di memoria attiva della Foresta di Panaveggio, celebre per gli abeti rossi ‘di risonanza’ utilizzati per costruire gli strumenti musicali. La Foresta è stata quasi interamente abbattuta dall’ondata di maltempo che lo scorso 30 ottobre ha sconvolto l’arco alpino radendo al suolo oltre 12 milioni di alberi. Dal loggiato del Cortile d’Onore si sporgono due grandi fusti di abeti rossi lunghi 12 metri: le radici sospese nel vuoto sono sorrette da un cavalletto architettonico alto più di 8 metri, realizzato con il legno della Foresta abbattuta, simbolo del lavoro dell’uomo che ripara (La foresta dei violini).

Tra le presenze internazionali più significative, Ingo Maurer e Axel Schmid che per Urban Up – Unipol Projects Cities (Gruppo Unipol) illuminano la Torre Velasca con la light installation Nel blu, dipinto di blu; l’Estudio Campana con Apex Brasil presenta Sleeping Piles, un’installazione che prende ispirazione dal colonnato del Cortile della Farmacia dell’Università in cui è allestita: nel prato centrale sette torri alte 5 metri rivestite d’erba invitano i visitatori a rilassarsi e riposare lasciandosi alle spalle il caos della città e della vita contemporanea; Waugh Thistleton Architects con Arup e AHEC – American Hardwood Export Council hanno ideato MultyPly, un’arioso edificio modulare composto da sedici cubi di tulipier americano, un legno sostenibile perché molto diffuso e dalle alte prestazioni strutturali, che indica la strada verso l’architettura del futuro, rispettosa dell’ambiente; braIN TAIWAN, è invece una immaginifica galleria di creazioni che The Meet Lab, collettivo artistico italo-taiwanese, presenta, su incarico del Governo della città di Tainan e del Dipartimento per lo Sviluppo Industriale del Ministero degli Affari Economici di Taiwan per raccontare al mondo, per la prima volta nella sua interezza, la capacità di progetto e innovazione della manifattura tessile taiwanese.

Tra gli altri, saranno in mostra i progetti di Massimo Iosa Ghini con Knauf Italia, Corradi, Manni Green Tech e Intro (Human Proportions), Parisotto+Formenton Architetti con Cimento (Passaggio in blu), Migliore+Servetto Architects con CNAPPC – Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (Open Nests/Abitare il paese), Marcio Kogan-Studio mk27 e Filippo Bricolo con Furrer (Parla!), Fabio Novembre con PerDormire (Once upon a time…), Dario Curatolo con Nerosicilia e Mosaicomicro (La porta dei sognatori), Raffaello Galiotto con Nardi (Regeneration), Luigi Spedini con Piscine Laghetto (Miraggi).

Tre sono i co-producer di “INTERNI HUMAN SPACES”: Audi, marca premium del Gruppo Volkswagen, Eni, compagnia integrata dell’energia che impiega circa 33.000 persone in 71 Paesi del mondo, e Whirpool, il principale produttore al mondo di elettrodomestici. Ciascuno dei main sponsor presenta un’installazione di grande impatto, firmata da architetti di profilo internazionale: Asymptote Architecture – Hani Rashid e Lise Anne Couture con Audi presso l’Audi City Lab all’Arco della Pace e ai Caselli Daziari (Piazza Sempione), Eni con Carlo Ratti Associati presso l’Orto Botanico di Brera e Whirpool con Ico Migliore e M+S lab nel Cortile d’Onore dell’Università.

Il design concettuale di una e-station (e_Domesticity) progettata per Audi da Asymptote Architecture – Hani Rashid e Lise Anne Couture, esprime nuove soluzioni per l’architettura della mobilità: una zona interattiva per ricaricare le auto elettriche e, nel contempo, per rigenerarsi. Un invito a esplorare nuove tecnologie in dialogo con gli spazi della città, una e_station del futuro che prefigura le nuove architetture per la mobilità e che si traduce in un ambiente interattivo, in cui ricaricare le auto elettriche e rigenerare se stessi, attraverso le relazioni e la conoscenza.

La riduzione dell’utilizzo delle materie prime e il riuso degli scarti sono alla base dell’economia circolare, un modello di sviluppo sempre più importante per un futuro sostenibile. L’iconica installazione The Circular Garden di Carlo Ratti Associati la interpreta in piena sintonia con i progetti di Eni, nell’incanto dell’Orto Botanico di Brera. Una serie di grandi archi in micelio, materiale totalmente organico, delimitano quattro suggestive ‘stanze’ nel verde dell’Orto, in cui esplorare i progetti di Eni per l’economia circolare, dalla tutela del territorio al riciclo delle materie, dal biocarburante all’efficienza energetica delle abitazioni.

Infine, The Perfect Time, ideato da Ico Migliore con M+S lab per Whirlpool, è un progetto che reinventa la relazione tra intelligenza artificiale e fattore umano, trasformando tempo e spazio in esperienza creativa.

Il sistema INTERNI e il nuovo sito

Ad aprile il sistema integrato di comunicazione di INTERNI si moltiplica e ribadisce il suo ruolo di principale fonte di informazione per il mondo del progetto. Grazie infatti a 3 pubblicazioni cartacee (INTERNI, la free press INTERNI King Size e la Guida FuoriSalone), un grande evento (“INTERNI HUMAN SPACES”) e INTERNI online (sito web, app e social), fornisce gli strumenti che consentono di essere aggiornati in tempo reale sulle tendenze, le novità e le anticipazioni sul design, diventando un vero e proprio vademecum per tutti coloro che vogliono conoscere e orientarsi all’interno di un evento unico al mondo come il FuoriSalone.

In questa occasione speciale debutta anche il nuovo internimagazine.it. Design innovativo con immagini impattanti, un sistema integrato con contenuti magazine, digital, eventi e social oltre a nuovi format editoriali arricchiti di video, gallery, quote dei protagonisti del design e social post sono solo alcune delle caratteristiche che rendono il nuovo sito di INTERNI un osservatorio ancora più attento e aggiornato del mondo del progetto. Non mancherà l’inestimabile patrimonio di contenuti originali e di altissimo impatto grafico e fotografico sviluppati negli anni dal magazine che utilizzano un linguaggio visivo personale e riconoscibile. Da questa settimana grande spazio sarà dato alla Design Week con una sezione dedicata, animata e arricchita in tempo reale con tutte le news sull’evento milanese, oltre che sulla mostra “HUMAN SPACES”. Il sito, completamente responsive e quindi fruibile anche in mobilità, è visibile su tutti i principali device. Il taglio editoriale inoltre è pensato per facilitare iniziative speciali crossmediali, capaci di coinvolgere attivamente utenti, lettori e clienti nell’interazione con la possibilità per i marchi del design di diventare parte centrale del racconto  grazie ai nuovi formati di branded content (long form) e di native advertising.

INTERNI_king

 

I numeri del sistema INTERNI

Con questo appuntamento che regala a Milano una visibilità unica ed eccezionale INTERNI conferma la sua leadership assoluta nel segmento living professionale ma anche nella comunicazione del design system, trasformandosi da pubblicazione settoriale a mass media. La forza del brand viene dai dati che l’intero ecosistema INTERNI può vantare in questa occasione: 55.000 copie di INTERNI, 120.000 copie di INTERNI King Size, 250.000 copie della Guida FuoriSalone, per una tiratura totale di 425.000 copie, 3.000.000 di lettori e oltre 800 pagine.

Una ulteriore prova è ben visibile anche sul territorio: per “HUMAN SPACES” è prevista infatti una importante campagna di street advertising che comprende striscioni in 15 locations nel centro di Milano, 1.000 bandiere per 450 eventi, 10 retro bus shuttle, oltre a totem, edicole vestite, floorgraphic, station domination (Rho e Cadorna), vetrine e ledwall (Megastore Mondadori di Piazza del Duomo e Rizzoli Store di Galleria Vittorio Emanuele).

Per orientarsi nel panorama sempre più ricco di appuntamenti della Design Week milanese, non potevano mancare la Guida FuoriSalone – disponibile anche come applicazione gratuita per iPad, iPhone e sistemi operativi Android (tablet e smartphone) – che propone una lettura ragionata di oltre 450 eventi e l’agenda day by day degli appuntamenti che coinvolgono le aziende, i designer e gli architetti che partecipano al FuoriSalone, e la Guida Zee Milano (solo in versione digitale) con una selezione dei nuovi itinerari e degli spazi fashion nella città: dal design allo shopping, dai department store ai ristoranti, fino agli hotel.

Per tutte le informazioni: www.internimagazine.it