Libri

Un libro per ogni paziente

Per tutto il 2021, chi sarà ricoverato nel Policlinico Sant’Orsola di Bologna riceverà un libro grazie all’iniziativa di Fondazione Sant’Orsola

Nel 2021, tutte le persone che saranno ricoverate al Sant’Orsola riceveranno in dono un libro. Un compagno di viaggio per attraversare giornate importanti e uscirne arricchiti. È il nuovo progetto della Fondazione Sant’Orsola per il 2021. Un’idea nata dall’attività dei volontari della Onlus e sviluppata insieme a Coop Alleanza 3.0, nella persona del suo consulente Romano Montroni, presidente del Consiglio scientifico del Centro per il Libro e la Lettura.

L’iniziativa ha visto la luce grazie alla generosità di tre sponsor – BPER Banca, Unipol Gruppo e UniSalute – e alla sensibilità delle case editrici del Gruppo Mondadori, che hanno accettato di stampare per l’occasione 24.000 volumi. Tre i titoli: Jane Austen, Emma; Jack London, Martin Eden; Cesare Pavese, La casa in collina. Tre grandi classici, tre libri che durano nel tempo.

Il progetto ha ricevuto, inoltre, il patrocinio del Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero dei Beni culturali e avrà come testimone lo scrittore Gianrico Carofiglio, che ha riconosciuto il valore dell’iniziativa, la prima del suo genere in Italia.

Non appena l’emergenza sanitaria sarà terminata e i reparti verranno riaperti, saranno i volontari di Fondazione Sant’Orsola a consegnare i libri al letto del paziente. Fino ad allora, la distribuzione avverrà grazie alla collaborazione dei coordinatori infermieristici, che al momento del ricovero, oltre ad assegnare il letto, chiederanno al paziente di scegliere un titolo fra i tre disponibili. Sul sito della Fondazione Sant’Orsola si animerà una comunità virtuale di lettori, dove scambiarsi pareri sui libri proposti ma anche su altre letture.

“I libri sono decisivi non solo per la crescita di una persona – spiega il presidente di Fondazione Sant’Orsola Giacomo Faldella – ma anche per il suo benessere: non a caso alcuni pazienti arrivano già con un libro, e lo portano come si porterebbe un salvagente prima di affrontare una traversata in mezzo alle onde; o forse, più semplicemente, come un amico che possa tenere loro compagnia. Ma ci sono tanti che non hanno l’abitudine di leggere, o che magari per qualche motivo non sono riusciti a portare un libro con sé”.

“Nei paesi anglosassoni – racconta Romano Montroni – la biblioterapia è da tempo un’attività riconosciuta: all’interno del National Health Service esiste un dipartimento che si occupa specificamente della lettura come pratica di benessere. Il rapporto tra la salute dell’individuo e l’arte ha radici profonde anche nella nostra cultura; pensiamo, per esempio, ai primi ospedali nati in Italia, come Santa Maria della Scala a Siena: malati e pellegrini erano accolti e curati in sale decorate nel corso dei secoli dai più grandi pittori e scultori senesi, i sofferenti venivano quindi letteralmente ‘immersi’ nella bellezza. Si pensava insomma al benessere in un senso ampio, non soltanto da un punto di vista medico-fisico”.

“La prima cosa che, forse, deve provare a fare chi attraversa un periodo di fatica, di sofferenza o addirittura di malattia è prendersi cura di sé – aggiunge Enrico Selva Coddè, amministratore delegato Einaudi e Mondadori Libri Trade. – Sembra facile, ma a volte risulta impossibile. Può aiutare allora un gesto. Quel gesto è aprire un libro e rimanere a tu per tu con la voce che parla dalle sue pagine. Una voce che si dedica a noi, al nostro essere un intreccio indissolubile di corpo e immaginazione. Tre classici, perché così come gli amici sono quelli che amiamo rivedere, i classici, ricordando Italo Calvino, sono quei libri di cui si sente dire di solito ‘lo sto rileggendo’, e mai ‘lo sto leggendo’. Che sia l’arguzia e l’ironia di Jane Austen, il coraggio e la tenacia di Jack London, il realismo e la malinconia di Cesare Pavese, di certo questi libri aiuteranno i loro lettori a sentirsi meno soli”.

Esattamente un anno fa, Fondazione Sant’Orsola aveva radunato una ventina di volontari – ex librai, maestre in pensione, appassionati della lettura – facendo partire il progetto “Libri in corsia”. In poche settimane erano stati mappati 1745 libri presenti in alcuni reparti, costruendo un catalogo online da cui i pazienti avrebbero potuto richiedere un volume presente in un altro reparto; i volontari poi avrebbero provveduto a farglielo avere. La pandemia ha bloccato alla radice, per motivi di sicurezza, la possibilità di scambiarsi libri in ospedale. Ma i volontari di Fondazione Sant’Orsola non hanno voluto fermarsi: hanno pensato che, se non si possono prestare, i libri si possono sempre regalare.

Da qui, l’idea che si concretizza oggi grazie alla generosità degli sponsor e delle case editrici del Gruppo Mondadori. E che i volontari della Fondazione Sant’Orsola hanno scelto di portare ancora più in là con il progetto “Provo a dirlo con un libro”. Sul sito della Fondazione c’è oggi un catalogo con oltre 250 libri recensiti dai volontari. I pazienti possono chiedere uno di questi libri oppure un altro, non ancora recensito, e i volontari glielo faranno avere nel giro di poche ore, massimo 24. E sul catalogo ognuno potrà lasciare commenti e recensioni, per far crescere una comunità online di lettori.

I nostri appuntamenti a Mare di Libri 2021

Quest’anno le case editrici Mondadori, Rizzoli e Piemme-Battello a Vapore, parte della nostra business unit dedicata ai libri per ragazzi, sono main partner di Mare di Libri:il festival dedicato ai lettori più giovani che si svolgerà a Rimini dal 18 al 20 giugno. Ecco tutti gli appuntamenti del Gruppo Mondadori.

Per partecipare agli eventi in presenza è necessario prenotarsi qui.

VENERDÌ 18 GIUGNO

iRxwGX7XLyB21OXYAgcUDEMCsLESZuVbLakZtQJ_S5FnW1ZoNUduxOZwXesLwN6woPs2sACEC5I7MdpO_35sGoViEjQSUkH1E6RHZFzaIpZ3z8IvlueX75vn8c2bSqPPcGPAButzKcTkhx85bSjHlD7fTsgev1V2MF3j=s0-d-e1-ft
vnVOpoG-Ki8zfzO8-nrWvPH-LpOv1GHkxyVmVnc6kkfQz9ewwIzlMKZMJwh3BXx2XIw1y-1LazPMpHNnUVmfIOBVhb1UwpryyOfIwYhraPb02n5HEG3ao4irEOt9t0iNTIllOf9vW7i0B78b6sRgHWscUbgObntWNgPj=s0-d-e1-ft
-2lRyo3AlzZua23n5MjET831AQfNOAaCFhiw9sy88MI1wTaXWFWSa_eo_xtt_6C9TYf5qUZWBnA_fAMjpQBf4aTnH0-rrw1T5ePnkECHlQcJwEczQsZlPcsF6SMK_XsA7mPbDv1L_rDlhJ8YdTtqveqHC1UcBnF90gQMSW2hqsLwjz8t2h8T=s0-d-e1-ft

SABATO 19 GIUGNO

5OndSuVkjBsy3-fEyqJ_RgutnLzEmzf5sSejouLKTBejqtI_6nz0gp4fTKqnutfIOgXAa55pM6K_YHDQEY4tf-_C-zAqopQEURjpJi7OWJOf0vE2pyxJjXh28AlX5_HTHqGSPPV5IENU3U8udPpEjMg55Z1BMsrhS_E7=s0-d-e1-ft
nhEsfOecBL_HNC7LL_4WKLMR6ZAW_KRvWaeC7MsRBSzQiHm20Dnv58Kr1F1M1wGsIrrcXAaJF2UGw1OLG_c6hclwpZVO4SS7Flx03LAhyjuNrfOWcftR-pYzr_-aCDqIxguBNqbZqpH_AEoqDD-WNHe_daxUcFVzJagv=s0-d-e1-ft
BNovrA-7296cOhtV3UmyELFw-8SAe7bRwWOOghvJtMSPGwfQoHwco_RCnFUK49fbMIoXsBycjPGLGFjw_BCxozofwkZGVG6IyzPQ7E6YaDQXQIUMDseNShVBWmNyQsWABVjgzrWumlUZcGi1sa-W6d4qZ9BOmvZ27hLm=s0-d-e1-ft
wa53poZOoI4xGlzB2H5Xu8OgQzy5gwgGVtouerpMsCop8zkKT8DeEiqHhmMTwAdmmIcxhQSlg83FMFbzACJlpnpfi4oiqV5rokl38va6tcMXRDiEqKNsghZNe6X6fWIH_5Auz2aEQNOBiqMzRxT9K71RfPrhByuZ93Vif_rEL6w1EME2-DU6=s0-d-e1-ft
wDOiNrvUrss_JMnLbzkIYKzyNd2FsUIS2z7VjekMJeKd_wOgOgQd2Zkg4FCBo5Fl68SU_p3uWefrMkyijCGVZgrRvbbtjlRRSBuRZMF6iHPwAudqIq5FwrR0QvzkJq5Zt3smVjXTnaDrG3rH=s0-d-e1-ft

DOMENICA 20 GIUGNO

kX6adl3F7OtIzr1ZQw8_TpBEFR82azVXlqgxtYFbrBZMo28-1yAsJn98YxHsLQrvhOU2qNe_NrVip6MZTxU8Uog7pxlcPMYD_Zsxy6uIX3mEGHANVab88IpNRuKI0azotNbiAhsAo7EI0QhsXUzUgC6079___xb5HKpc=s0-d-e1-ft
9788856679205_0_0_626_75
UMWEYnt1BBuOUSwZjqFLOt-a3LJn4XYJQfhJR469xtnrs0MNgeTW4l1KhhxV1pPQAbs7t-ZeTAnEfni1PB8EWdbpSg3n7ZcyPVf7PLMPYHfsalNNTh1LPjJftkzSS_XsLEnZbja9eDSIAckTp5rAywAXvxBSCeoSSsOw=s0-d-e1-ft
P2lsFB4D3alhKLqicP0UmO7XS3lRcP1JVUbr1epw677toL1PTfv-q_Acd31X7yD-NIgu7SL106QpQqn5uQjBa2yE0pVJtvFrGFAvRexsjj2tjCOnDZLnRZPe6EEwjOscAw3xGGvm_LsoUnXlq39gmMbLUiAnOYRi3caX6d0oZ0vpwiqhSPw7=s0-d-e1-ft
-wpyKlMJYUOIU5M7FU5me2cuCYwN_QXyzIa0MAt42jQcuNQPvsRjhQP8BEYUws78ssC2-KjkgfUFvBy9jBuYMBtKA9wgVTTGnHx3IV9qHdPdLcL5pyubgkef8oe2vqe5rlJh5zB1s-9_I0R8pvC-divJczH_JMr4HiGqv-WvA-AwHr_DR73F=s0-d-e1-ft

50° anniversario della scomparsa di Arnoldo Mondadori

Fondazione Mondadori presenta la mostra digitale “Il cam(m)ino dell’editore. Storie di Arnoldo Mondadori a Meina”, insieme a tante altre iniziative per ricordare il fondatore della nostra casa editrice.

Arnoldo Mondadori nella sua villa a Meina

Nella casa di famiglia a Meina Arnoldo Mondadori ospitava spesso scrittori e professionisti dell’editoria, ai quali chiedeva di lasciare un pensiero o una firma sulla cappa del camino. 

In occasione dei cinquant’anni dalla sua morte, Fondazione Mondadori presenta una esposizione digitale che, a partire da quelle firme, ripercorre la storia dei rapporti di Arnoldo attraverso alcuni dei principali protagonisti del panorama editoriale e letterario novecentesco. Da Eugenio Montale a Alba de Céspedes, da Mario Soldati Lavinia Mazzucchetti passando per Ernest HemingwayThomas Mann Walt Disney, interviste, documenti archivistici e contributi video raccontano un luogo che è stato centro di lavoro, amicizie e affetti, nonché cornice di incontri che hanno fatto la storia della cultura e dell’editoria italiana del Novecento.

L’esposizione si articola in tre sezioni. La prima, Villa Mondadori a Meina, ripercorre da vicino la storia della casa sul lago, dall’acquisto negli anni Venti a residenza estiva aperta a ospiti e amici fino a vero e proprio rifugio e succursale della casa editrice durante gli anni della Seconda guerra mondiale. La seconda e la terza sezione della mostra, Gli autori e le autrici e Il mondo editoriale, raccontano il rapporto professionale che legava Arnoldo Mondadori e alcuni degli autori delle firme sul camino: Enzo BiagiValentino BompianiDino BuzzatiPiero ChiaraAlba de CéspedesLavinia MazzucchettiDomenico PorzioVasco PratoliniColette RosselliRenzo SegalaMario Soldati.

La mostra è online sul sito di Fondazione Mondadori da venerdì 4 giugno.

50 anni dalla scomparsa di Arnoldo Mondadori: il palinsesto

Il cam(m)ino dell’editore. Storie di Arnoldo Mondadori a Meina inaugura un palinsesto di iniziative dedicate alla figura dell’editore in occasione del cinquantesimo anniversario dalla morte, che ricorre l’8 giugno 2021, realizzate in collaborazione con altri soggetti. Le iniziative comprendono:

1) Un francobollo commemorativo stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e emesso da Poste Italiane in data martedì 8 giugno.

2) Due volumi dedicati alla figura di Arnoldo Mondadori, editi da Fondazione e pubblicati nella collana «Biblioteca». Il primo è Lettere all’editore. Aleramo, de Céspedes e Manzini autrici Mondadori, a cura di Sabina Ciminari. Il secondo, Dear Mr. Mondadori. I romanzi americani nel catalogo Mondadori 1930-1960, è curato da Cinzia Scarpino e ricostruisce la storia dei romanzi americani nel catalogo Mondadori a cavallo tra gli anni trenta e la fine degli anni Sessanta. 

3) La ristampa della biografia Arnoldo Mondadori di Enrico Decleva nella collana Oscar Storia di Mondadori: in questa biografia del grande editore e imprenditore (insignita del premio Acqui-Storia), Decleva racconta una pagina cruciale dell’industria culturale, la creazione di un mercato di massa per libri e riviste in un secolo fitto di importanti cambiamenti sociali. Il libro sarà disponibile dall’8 giugno.

 4) La pubblicazione di un volume specificamente celebrativo, frutto di una stretta collaborazione tra la casa editrice Mondadori e Fondazione Mondadori. La pubblicazione raccoglierà una selezione di dediche scritte dagli autori a Arnoldo Mondadori, che diventano occasione per raccontare la storia della casa editrice attraverso i suoi momenti cruciali e i principali protagonisti. La selezione sarà a cura di Alberto Cadioli, come l’introduzione e la più generale curatela. L’uscita è prevista in autunno, contestualmente al convegno. 

5) Un convegno che, a partire dalla storia imprenditoriale e dalla figura di Arnoldo Mondadori, rifletterà sull’editoria contemporanea, analizzandone temi e tendenze. Il convegno, organizzato in collaborazione con Mondadori, avrà luogo in data 7 ottobre e sarà moderato da Mario Calabresi

6) Una docu-fiction prodotta da Anele di Gloria Giorgianni e diretta da Francesco Micciché. La fiction si alternerà a materiali di repertorio e testimonianze legate alla vita di Arnoldo Mondadori.

7) L’istituzione, da parte della casa editrice Mondadori, di una borsa di studio da destinare a uno studente della prossima edizione del Master in editoria realizzato dall’Università degli studi di Milano in collaborazione con Aie e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. La borsa di studio sarà intitolata alla memoria di Stefano Magagnoli, editor recentemente scomparso, che per decenni è stata una delle figure più attive e importanti dell’editoria libraria italiana.

Arnoldo Mondadori con alcuni autori a Verona

Electa partner ufficiale di ADI Design Museum

Electa per ADI Design Museum
Milano, 25 maggio 2021. Electa ha il piacere di annunciare la collaborazione con ADI Design Museum, spazio museale dedicato alla Collezione del Compasso d’Oro, che aprirà le porte al pubblico il 26 maggio 2021 a Milano, nei rinnovati spazi di via Ceresio 7.
Electa è infatti partner ufficiale della neonata istituzione culturale per la gestione del bookshop, l’ideazione e pubblicazione di libri e cataloghi, per la creazione delle linee di merchandising dedicato, e per l’organizzazione di eventi e altre iniziative promozionali.
Nasce così Officina Design: un laboratorio di idee e attività, di collane editoriali, di progetti di merchandising, ma anche di eventi e letture legati alla produzione, all’industria, alla sostenibilità e alla creatività.

 
Due “Compassi d’Oro” al lavoro
Il progetto di allestimento del bookshop e del caffè, interamente in rame, materiale antibatterico e facilmente riciclabile, è stato affidato a Marco Ferreri, vincitore del premio Compasso d’Oro alla carriera nel 2020. L’architetto ha proposto uno spazio unico, organizzato con uguali arredi, definiti nelle loro funzioni proprio dalle cose che espongono.
A Leonardo Sonnoli, a cui nel 2011 e nel 2018 è stato assegnato il Compasso d’Oro (oltre a due Menzioni speciali negli anni 2001 e 2014), è affidata la progettazione di una collezione di merchandising identitaria, la declinazione della grafica interna e una linea coordinata di oggetti utilizzati nello spazio di Officina Design.

 

Design prêt-à-porter
La libreria, specializzata in design e grafica, proporrà ai visitatori dell’ADI Design Museum, e ai lettori interessati, un vasto assortimento di novità dei principali editori italiani e internazionali, con focus dedicati a due fondamentali protagonisti della creatività e dell’impresa: Gio Ponti e Adriano Olivetti.
In omaggio a Gio Ponti, padre del Compasso d’Oro, una sezione della libreria ospiterà periodicamente alcune produzioni iconiche, come la celebre collezione di piastrelle Blu Ponti rieditate dalla Ceramica Francesco De Maio, licenziataria esclusiva per la riproduzione dei 33 decori bianchi e blu che Gio Ponti realizzò tra il 1960 e il 1962 per l’Hotel Parco dei Principi di Sorrento, il primo hotel design al mondo; per celebrare l’imprenditore Adriano Olivetti sarà invece esposta la collezione ufficiale di Olivetti per tutti che, oltre a riproporre il design e il marchio nelle sue versioni storiche, utilizza solo materiali sostenibili.

Un’accurata selezione tematica di titoli per bambini (fra gli altri grandi “autori” Munari, Mari, Castiglioni…) e alcune pubblicazioni di noti illustratori contemporanei affiancheranno un’isola “green” che suggerirà letture di forte attualità, curiosità per esplorare vita e poteri straordinari delle piante, le atmosfere in verde e i principi della biodiversità, oltre che una produzione handmade dal design “sostenibile”, realizzata con fibra di cellulosa, e un’ampia selezione di semi rari. Immancabili i prodotti di fine stationery, ideati e realizzati da creativi “indipendenti”, e certificati
nel rispetto dell’ambiente.
Accanto a libri e riviste, sarà possibile acquistare anche prodotti di merchandising dei migliori brand, le principali icone del design italiano e alcuni fra gli oggetti premiati dal Compasso d’Oro, quali le lampade Parentesi e May Day di Flos, Eclisse, Tolomeo e Tizio di Artemide e la caffettiera espresso Ossidiana di Alessi.

 

Il design, storia e progetti per un nuovo presente
L’offerta editoriale del bookshop presenterà anche guide, cataloghi e approfondimenti tematici, pubblicati da Electa. Tra i primi titoli, per accompagnare gli eventi inaugurali:

Renata Bonfanti. Tessere la gioia: un volume, a cura di Marco Romanelli, dedicato a una straordinaria figura del textile design italiano, vincitrice del Compasso d’Oro nel 1962. Viene presentata una scelta completa dei lavori dell’artista vicentina, dai primi tappeti a pelo lungo annodati a mano, fortemente influenzati dall’arte informale, alla poetica collezione “Algeria”, della fine degli anni ’50, fino ai più recenti tappeti a telaio meccanico.

Giulio Castelli. La cultura imprenditoriale del sistema design: a cura di Federica Sala, un omaggio a uno dei padri fondatori dell’ADI, il cui contributo è stato fondamentale per la nascita del sistema del design italiano. Il catalogo sintetizza la sua visione imprenditoriale che non poteva prescindere dal legame con le istituzioni, con il Salone del Mobile, con le neonate scuole di categoria, con i musei e con gli altri imprenditori. Una vita, con quella della moglie Anna Ferrieri, dedicata a ciò che oggi definiamo “cultura del progetto”.

Manifesto alla carriera. Omaggio della grafica italiana ai maestri del Compasso d’Oro: curato da Luca Molinari, il volume raccoglie 139 manifesti dedicati ad altrettanti Compassi d’Oro alla Carriera. Racconta l’Italia del design da un duplice punto di vista, onorando la storia del professionismo colto italiano e del più nobile dei premi per il design e fissando al contempo una virtuosa istantanea dello stato dell’arte della grafica italiana contemporanea.

Officina design è un bookshop e un bar caffetteria, quest’ultimo gestito da CHIC – Charming Italian Chef: uno spazio continuo per conoscere, sperimentare e condividere linguaggi, “culture” e gusto.

All’interno di Officina Design, l’esperienza del visitatore sarà in futuro arricchita da incontri, talk, presentazioni dedicate alle novità dell’editoria a tema, appuntamenti con “personal shopper” per una scelta di letture, accompagnati da “divagazioni” per il gusto, nell’adiacente Caffè.
Inoltre Electa svilupperà un racconto a puntate, sui propri canali social, con #OfficinaDesignStories.

La prima collana ad alta leggibilità di Mondadori Libri per Ragazzi

Tutti devono leggere. Tutti possono leggere.

Mondadori Libri per Ragazzi presenta la sua prima collana interamente ad alta leggibilità per rendere le sue lettrici e i suoi lettori ancora più forti. Un progetto grafico adatto non solo ai lettori con disturbi specifici dell’apprendimento, ma anche a tutti coloro che hanno difficoltà ad accostarsi alla lettura. Un modo agevole per avvicinare i bambini e i ragazzi al piacere di leggere e rendere la lettura un gioco da ragazzi!

In cosa si distingue un libro ad alta leggibilità? Queste sono le caratteristiche del progetto grafico ad alta leggibilità:

• l’uso della font leggimi, creata nel 2006 da Sinnos con la collaborazione di neuropsichiatri, logopedisti e insegnanti; studiata appositamente per chi ha difficoltà di lettura, risulta più facilmente leggibile per chiunque;
• l’interlinea e le spaziature tra le lettere sono più ampie del normale;
• il testo è sempre allineato a sinistra e le parole non vengono mai spezzate;
• la presenza di spaziature che segnalano la divisione dei paragrafi o di alcune sequenze narrative, per facilitare la comprensione e dare obiettivi raggiungibili al lettore.

I quattro titoli che inaugurano la collana

Il diritto di sognare di Sarah Pellizzari Rabolini:
Bea si sente un’eterna seconda, ma quando scoprirà la storia di Claudette Colvin che prima di Rosa Parks si rifiutò di cedere il posto a una donna bianca e nonostante questo rimase nell’ombra, imparerà a fare pace con le classifiche. Sarah Pellizzari Rabolini è insegnante di lettere e giornalista pubblicista. Ha scritto romanzi, poesie e racconti con i quali ha ottenuto diversi riconoscimenti.

Un salto tra le stelle di Daria Bertoni:
Stella non vede l’ora di riprendere gli allenamenti di ginnastica artistica e l’attende una meravigliosa notizia: farà parte della squadra agonistica delle Gazzelle! Daria Bertoni per tanti anni ha lavorato come libraia alla Libreria dei Ragazzi di Milano. Per Mondadori ha pubblicato Stelle in equilibrio e Libera. Un’amica tra le onde.

Scuola di mostri di Sabrina Guidoreni:
È il primo giorno di scuola e Giò è preoccupato. Il papà dice che iniziare qualcosa di nuovo è sempre una magnifica avventura, ma lui non ne è convinto. Sabrina Guidoreni è nata a Bologna dove vive. Allieva di Bottega Finzioni, è educatrice di nido e lettrice instancabile.

Il bambino fiocco di neve di Viviana Mazza:
La storia vera di Wang Fuman, il bambino disposto a tutto pur di andare a scuola che ha commosso il mondo. Viviana Mazza è giornalista al “Corriere della Sera”, dove scrive per la redazione esteri. È stata tra le prime, in Italia, a parlare ai più giovani di Malala Yousafzai nel libro La storia di Malala.

Edizioni Piemme, UNICEF Italia e ICWA insieme per i diritti dei bambini e degli adolescenti

Nel 1991, l’Italia compie un passo fondamentale per il rispetto e l’attenzione verso i più piccoli: firma la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Trent’anni dopo, è in libreria, dal 18 maggio, Dalla parte dei bambini – Il libro sui diritti dell’infanzia edell’adolescenza, pubblicato da Edizioni Piemme-Il Battello a Vapore, in collaborazione con UNICEF Italia e ICWA (Associazione Italiana Scrittori per ragazzi): un libro illustrato che raccoglie venti racconti, realizzati da noti e attenti scrittori italiani per ragazzi , ispirati agli articoli della Convenzione.

“Il modo migliore per comunicare i diritti della Convenzione Onu” – scrive nell’Introduzione al libro Fulvia Degl’Innocenti, autrice e Presidente ICWA – “per noi è quello di scrivere storie, calate nella realtà o in una dimensione più evocativa, che raccontino di bambini che vedono spesso questi diritti ancora negati, anche in Paesi occidentali e sviluppati come l’Italia. In ogni storia c’è una speranza, perché le organizzazioni e le istituzioni che lottano per il pieno godimento di questi diritti sono sempre maggiori. L’UNICEF ne è il simbolo, e la collaborazione con ICWA che si sta articolando in diverse forme come questo libro, è un segnale forte di sinergia e comune attenzione all’infanzia.”

“Fin dalla sua nascita – spiega Lorenzo Garavaldi, Direttore Generale Business Unit Ragazzi di Mondadori Libri – Il Battello a Vapore ha dato particolare attenzione alle tematiche fondamentali per la crescita e l’educazione dei bambini, con grande cura nel modo di raccontarle. Dalla parte dei bambini è un progetto speciale per noi, non solo perché abbiamo l’onore di collaborare con ICWA e con l’UNICEF ma anche perché con questo libro abbiamo la possibilità di parlare ai bambini del rispetto di sé stessi e del prossimo. Non si è mai troppo piccoli (o troppo grandi) per imparare a vivere in un mondo migliore e non potevamo immaginare un modo più adeguato per celebrare i trent’anni della Convenzione, se non raccontandola con parole e immagini.”

“La Convenzione, di cui il prossimo 27 maggio celebreremo i 30 anni dalla ratifica nel nostro Paese, sancisce i diritti di tutti gli esseri umani dal momento in cui nascono, alla maggiore età e riconosce bambine, bambini e adolescenti non più soltanto come oggetto di tutela da parte degli adulti, ma come soggetti di diritti civili, sociali, culturali, politici ed economici” – ha dichiarato Carmela Pace, Presidente dell’UNICEF Italia. “Ringraziamo la Casa editrice Piemme, l’Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi e, in particolare, gli autori che, con tanta generosità, hanno scelto di contribuire a questa raccolta, donando tempo, creatività e competenze per offrire ad ogni bambino, che leggerà questo libro, la possibilità di riconoscersi, scoprire qualcosa di sé, guardare con occhi diversi il mondo e costruire la consapevolezza dei propri diritti.”

Dalla parte dei bambini (pagine: 256; prezzo: € 13,00) è strumento fondamentale per conoscere i diritti degli esseri umani, per creare uno scambio di opinioni e per educare alla consapevolezza che la voce di ogni bambina e bambino va ascoltata. Il diritto al nome, il diritto all’ascolto, il diritto alla famiglia, il diritto alla libertà di espressione, pensiero e religione: ogni bambina e ogni bambino nascono con dei diritti che gli adulti devono conoscere, rispettare e promuovere. La storia di Omar che viene adottato dalla famiglia del piccolo Francesco; quella di Lisa, sorda dalla nascita, che riesce comunque a comunicare con Tommaso; quella di Min Min che riceve in dono un barattolo con tutte le parole che ancora non conosce; quella di Marta che decide di sfidare i bulli per proteggere il compagno di classe Milan, e tante altre ci aiutano ad ascoltare, a comprendere e ad avere consapevolezza dei nostri diritti.

Gli autori che hanno partecipato al progetto fanno tutti parte della Associazione ICWA e sono: Fabrizio Altieri, Cristina Bartoli, Stefano Bordiglioni, Patrizia Ceccarelli, Carolina D’Angelo, Emanuela Da Ros, Vichi De Marchi, Fulvia Degl’Innocenti, Giuliana Facchini, Chiara Lossani, Alberto Melis, Roberto Morgese, Daniela Palumbo, Angelo Petrosino, Livia Rocchi, Isabella Salmoirago, Manuela Salvi, Anna Sarfatti, Chiara Valentina Segré, Valentina Torchia e le illustrazioni sono a cura di Silvia Crocicchi.

Sperling & Kupfer lancia il primo podcast sulla sostenibilità realizzato da una casa editrice: Senza perdere il filo. Narratori di mondi possibili

Podcast_Senza_perdere_il_filo_sito

Sperling & Kupfer lancia oggi sulle principali piattaforme audio il podcast Senza perdere il filo. Narratori di mondi possibili, il primo podcast realizzato da una casa editrice con contributi originali creati ad hoc da alcuni autori delle case editrici del Gruppo Mondadori.
Il filo conduttore del podcast è il tema della sostenibilità. Questa operazione nasce da un’idea di Linda Poncetta, editor di narrativa di Sperling & Kupfer, e di Grazia Rusticali, responsabile editoriale della narrativa di Sperling & Kupfer e Piemme, realizzata all’interno dell’undicesima edizione del programma internazionale Nudge Global Impact Challenge.

Chi racconta storie ha il potere di creare mondi nuovi, o di mostrarci sotto una luce diversa quello in cui viviamo, indicandoci una via per renderlo migliore.
Con le loro storie, i protagonisti di questo podcast ispirano una riflessione verso un nuovo inizio, un’occasione per immaginare un futuro diverso, dopo il Covid. Perché c’è una risposta al cambiamento che cerchiamo: è un mondo più sostenibile, un futuro che rispetti noi stessi, gli altri e l’ambiente che ci circonda.
Dall’istruzione di qualità alla parità di genere, dalla lotta al cambiamento climatico al valore della diversità:  Senza perdere il filo è il podcast che riflette sul passato, racconta il presente e immagina il futuro, attraverso il contributo di 7 autori, che hanno partecipato al progetto parlando di sostenibilità in ogni suo aspetto.
Ogni episodio si ispira a uno dei 17 Sustainable Development Goals dell’ONU.
Hanno partecipato al progetto Sara Rattaro (Le parole cambiano il mondo; storytelling e scrittura creativa), Claudio Pelizzeni (Consigli per viaggiare sostenibile), Federica Gasbarro (Le parole insegnano, gli esempi trascinano; cambiamento climatico), Guido Marangoni (Uguali e diversi; diversità e inclusione), Francesca Vecchioni (È l’uomo misura di tutte le cose?; uguaglianza di genere), Andrea Maggi (Lezioni per un futuro sostenibile; istruzione di qualità) e Annalisa Monfreda (Quell’intreccio prezioso di vita e lavoro; smart working e il futuro del lavoro).

Il podcast è disponibile gratuitamente sulle piattaforme audio: Spotify, Apple Podcast, Google Podcast, Amazon Music. I primi 3 episodi sono attualmente disponibili; i prossimi due verranno pubblicati il 17 maggio e gli ultimi due il 24 maggio. Senza perdere il filo è una serie prodotta da Sperling & Kupfer con la cura editoriale di Linda Poncetta e il sound design e la realizzazione di Luca Carano.
https://www.spreaker.com/show/senza-perdere-il-filo

Il progetto è frutto della partecipazione del Gruppo Mondadori a Nudge Global Impact Challenge: un programma di personal development, della durata di otto mesi, per giovani professionisti provenienti da tutto il mondo, che si concentra sui temi della leadership e della sostenibilità. Un percorso durante il quale i novanta partecipanti hanno la possibilità di realizzare un’idea che abbia un impatto per un mondo più sostenibile.

Da oltre 110 anni la missione del Gruppo Mondadori è favorire la diffusione della cultura e delle idee, garantendo un’offerta di intrattenimento di qualità al più ampio pubblico possibile. Leader nel mercato dei libri e primo editore italiano multimediale, Mondadori ha intrapreso un percorso di responsabilità sociale che passa anche attraverso la promozione, su tutti i suoi canali, di contenuti di qualità che premiano la sostenibilità, la pluralità di pensiero, l’inclusione e la diversità, con un approccio sempre volto all’innovazione.
L’impegno di Mondadori si traduce in una serie di attività a sostegno delle comunità in cui il Gruppo opera: dalla promozione della lettura e dell’istruzione alla formazione e all’assistenza sociale e sanitaria.
Il Gruppo ha inoltre implementato un piano di iniziative volte a ridurre gli impatti ambientali delle sedi di uffici e delle librerie, che ha determinato una sensibile riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e portato all’incremento dell’utilizzo di carta certificata per la produzione di libri e magazine.

Sperling & Kupfer e Wattpad si uniscono per portare nelle librerie italiane le storie di Wattpad

Sperling & Kupfer avrà un diritto di opzione sulla scelta delle storie italiane presenti su Wattpad e sulla traduzione dei titoli pubblicati da Wattpad Books.

Sperling & Kupfer e Wattpad, la compagnia mondiale di intrattenimento multipiattaforma dedicata a storie inedite, annunciano oggi una partnership per portare i contenuti in lingua italiana di Wattpad nelle librerie italiane. Sperling & Kupfer godrà di un diritto di opzione sulla pubblicazione delle storie in lingua italiana della piattaforma e sulla traduzione dei titoli in lingua inglese del marchio Wattpad Books.
La community italiana di Wattpad conta 1 milione e 400 mila utenti, e globalmente, sulla piattaforma esistono 14 milioni di storie scritte in italiano.

“Gli utenti italiani di Wattpad sono appassionati, coinvolti e molto fedeli ai loro autori preferiti” ha dichiarato Ashleigh Gardner, Vice Direttore Generale, Wattpad Studios, settore libri. “Abbiamo notato quanto sia forte e partecipato il sostegno della community italiana verso le opere pubblicate che provengono da Wattpad e verso gli adattamenti cinematografici, e per questo siamo entusiasti di lavorare con Sperling & Kupfer per portare nuove storie italiane di Wattpad sugli scaffali delle librerie”.

COP_Todd_After1_BIG.indd

“Sperling & Kupfer e Wattpad sono sempre stati un binomio vincente, sin dal 2015, anno in cui la nostra casa editrice pubblicò in Italia After, il romanzo di maggior successo nato su Wattpad. L’idea innovativa di utilizzare le nuove tecnologie per trovare e promuovere una nuova generazione di autori rappresenta un’importante evoluzione dell’editoria. Siamo dunque molto felici che questo rapporto duraturo sia sancito ora da questa partnership ufficiale” ha dichiarato Stefano Peccatori, Direttore Generale di Sperling & Kupfer.
Sperling & Kupfer è l’editore italiano di After, la serie bestseller internazionale di Anna Todd nata su Wattpad e poi arrivata con successo anche al cinema.

Tra le altre storie di successo nate su Wattpad e pubblicate da Sperling & Kupfer si ricordano la serie Bad Boy di Blair Holden, la saga dark romance Kiss me like you love me di Kira Shell, e i romanzi di Silvia Ciompi, l’ultimo dei quali, recentissimo, Volevo solo sfiorare il cielo.

L’accordo giunge sulla scia di una serie di partneship siglate da Wattpad con editori internazionali. Nel 2020, Wattpad ha annunciato la partnership con Penguin Random House Grupo Editorial per la Spagna e i paesi di lingua spagnola, e con Penguin Random House UK per il Regno Unito e i paesi del Commonwealth.

Wattpad
La visione di Wattpad è quella di intrattenere e unire il mondo attraverso le storie. Wattpad è un’importante piattaforma social di storytelling, una community di oltre 90 milioni di utenti che dedicano più di 23 miliardi di minuti al mese ai racconti originali lì contenuti. La tecnologia della Wattpad’s Story DNA Machine Learning permette alla compagnia di scoprire romanzi di spicco tra più di un milione di testi caricati sulla piattaforma. Wattpad Studios e Wattpad Books stanno trasformando l’intrattenimento e l’editoria, utilizzando l’analisi dei dati della piattaforma per trasformare le storie di Wattpad in libri, film e serie televisive. Wattpad Brand Partnerships aiuta altri marchi a creare interazione con i consumatori della generazione Z. La compagnia ha sede a Toronto, in Canada. Scopri di più su company.wattpad.com.

Sperling & Kupfer
Sperling & Kupfer è una delle storiche case editrici italiane. Il suo catalogo include autori dal successo internazionale come Stephen King, Nicholas Sparks, Danielle Steel, Anna Todd e le autrici bestseller italiane Sveva Casati Modignani e Sara Rattaro (il cui nuovo romanzo Una felicità semplice uscirà il 20 aprile).

Celebriamo il Dantedì nell’anno di Dante Alighieri

Giovedì 25 marzo celebreremo il Dantedì, ovvero la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, istituita nel 2020 dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministero della Cultura. Il 25 marzo infatti è la data a cui gli studiosi fanno corrispondere l’inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia.

Un’edizione particolarmente importante in quanto l’anno 2021 è stato interamente dedicato al Sommo Poeta, poiché ricorre il settecentesimo anniversario della sua morte. Anche il Gruppo Mondadori vuole quindi ricordare il genio di Dante con diverse iniziative.

Dante sui social

La nostra rete di librerie Mondadori Store ha iniziato da tempo a celebrare l’anniversario sui propri canali social attraverso l’hashtag #700dante. Inoltre, in occasione del Dantedì, proporrà la rubrica “Dante nei social”, che immagina le conversazioni WhatsApp tra Dante e altri celebri interlocutori.

Sugli account del Nuovo Devoto-Oli, il nostro vocabolario dell’italiano contemporaneo, vengono periodicamente condivise le parole di origine dantesca: scopritele tutte con l’hashtag #DivineParoleNDO.

I nostri titoli

Le case editrici del Gruppo Mondadori hanno pubblicato nelle ultime settimane alcuni titoli per far conoscere meglio e valorizzare la vita e le opere di Dante Alighieri.

A riveder le stelle, di Aldo Cazzullo (Mondadori) – Cazzullo ha ricostruito parola per parola il viaggio di Dante nell’Inferno. Gli incontri più noti, da Ulisse al conte Ugolino, e i tanti personaggi maledetti ma grandiosi che abbiamo dimenticato. Nello stesso tempo, racconta – con frequenti incursioni nella storia e nell’attualità – l’altro viaggio di Dante: quello in Italia. Dante denuncia tutti coloro che antepongono l’interesse privato a quello pubblico. Ma nello stesso tempo esalta la nostra umanità e la nostra capacità di resistere e rinascere dopo le sventure, le guerre, le epidemie; sino a «riveder le stelle».

Vai all’inferno, Dante!, di Luigi Garlando (Rizzoli) – A Firenze c’è una sontuosa villa cinquecentesca dove vive Vasco, quattordici anni, un bullo impenitente. A scuola fa pena ma in compenso è imbattibile a Fortnite. Finché un giorno, a sorpresa, viene battuto da un avversario che si fa chiamare Dante e indossa il classico copricapo del Poeta. Ma chi è? E perché parla in versi? Un romanzo pirotecnico dove un adolescente di oggi dovrà vedersela con il più illustre e scatenato dei maestri: Dante Alighieri.

Dante era un figo, di Annalisa Strada (Il Battello a Vapore) – Una versione molto sintetica ma fedele della Divina Commedia per bambini dai 6 ai 10 anni, utile per sapere almeno di cosa parla, per cavarsela nelle interrogazioni, e per capire perché questo poema sia ritenuto fondamentale per la lingua italiana e la letteratura mondiale.

Il mio amico Dante, di Geronimo Stilton (Piemme) – Il nostro caro Geronimo è partito per Firenze, per partecipare alle celebrazioni del Dantedì. Durante il volo, però, si è addormentato, ha iniziato a sognare e si è ritrovato alle porte dell’Inferno, dove è stato accolto da Dante in pelliccia e baffi!

La Divina Commedia raccontata ai bambini, di Annamaria Piccione (Mondadori) – La Divina Commedia in prosa, che rilegge per i più piccoli uno dei viaggi più affascinanti della letteratura mondiale. Si trasforma così in un romanzo d’avventura che tra incontri inaspettati, scenari mozzafiato, demoni brontoloni e canti angelici conduce Dante nei tre regni dell’aldilà, in un cammino a ritroso nella sua memoria e sempre più a fondo dentro sé.

Le attività didattiche

Mondadori Education ha dedicato una sezione del proprio sito ai contenuti e ai materiali dedicati al Sommo Poeta pensati per gli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado.

A fine marzo inoltre la nostra casa editrice scolastica lancerà una escape room didattica sull’ambiente online dei Campus di HUB Scuola, la propria piattaforma di e-learning.

Gli appuntamenti live

La Fondazione Pordenonelegge invita tutti i ragazzi della scuola primaria a una lezione speciale di Geronimo Stilton su Dante Alighieri, in diretta martedì 25 marzo alle ore 10 sulla piattaforma Zoom (accesso dal sito della fondazione).

Mondadori Education ha organizzato giovedì 25 marzo un Dialogo su Dante con diversi studiosi ed esperti di letteratura. Gian Luigi Beccaria parlerà della vicinanza di Dante al mondo linguistico e culturale di oggi, Stefano Prandi di Dante come poeta “popolare”, Tomaso Montanari spiegherà il rapporto del poeta con l’italiano e il latino, infine Giulio Ferroni si occuperà dei personaggi danteschi. L’incontro sarà trasmesso in diretta alle ore 16 sul sito di Mondadori Education.

Venerdì 26 marzo Luigi Garlando presenterà in streaming il suo libro Vai all’inferno, Dante! (Rizzoli), in diretta alle ore 20:30 sul canale YouTube e sulla pagina Facebook della Libreria Palomar. All’evento, moderato da Niccolò Maria Santi, parteciperà anche l’artista Carlo Rispoli con alcune sue illustrazioni.

Martedì 29 marzo alle 18:30 ci sarà un altro evento live con Franco Nembrini e l’illustratore Gabriele Dell’Otto, che presenteranno il Purgatorio di Dante Alighieri (Mondadori) in diretta sulla pagina Facebook di laFeltrinelli. 

Come raccontare Dante ai ragazzi di oggi? Sarà il tema dell’incontro con Luigi Garlando e Daniele Aristarco, live martedì 30 marzo alle 14:30 sul sito di Mondadori Education.

Mettiamo la lettura al centro

Mondadori Education e Mondadori - Libri per ragazzi lanciano "La lettura al centro": dalla scuola Primaria alla Secondaria, il progetto mette la lettura al centro della didattica, attività indispensabile per la crescita e la formazione di bambini e ragazzi.

In una società altamente digitalizzata spesso i più giovani reputano la lettura come qualcosa di astratto e lontano, se non addirittura noioso. Ma la lettura è altro: stimola la fantasia e l’immaginazione, fa vivere esperienze variegate e fa incontrare mondi lontani, oltre a essere uno strumento fondamentale per acquisire conoscenze e strumenti espressivi.

Per questo sentiamo fortemente l’importanza di infondere l’interesse e l’amore per i libri sin dalla più tenera età. Da questa nostra volontà è nato il progetto La lettura al centro.

Grazie alla sinergia tra Mondadori Education e Mondadori – Libri per ragazzi, l’iniziativa unisce il mondo scolastico e la migliore narrativa per ragazzi, con l’obiettivo di mettere la lettura al centro dell’attività didattica quotidiana.

Il tema scelto è “Gli scrittori fanno scuola”, con la partecipazione dei più noti autori di libri per ragazzi: video testimonianze, eventi live, incontri virtuali con le classi e una maratona di lettura, accompagnati da manuali didattici pensati per gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado.

Per conoscere le caratteristiche e il programma del progetto: mondadorieducation.it/letturalcentro