Libri

Pordenonelegge 2020

Dal 16 al 20 settembre Pordenone inaugura la XXI edizione di Pordenonelegge 2020, la nota festa del libro che quest’anno invade la città friulana e sette centri limitrofi con un’ampia proposta di incontri dal vivo e in collegamento streaming.

Per iniziare con un sorriso, #pordenonelegge presenta come ogni anno l’iconica grafica nera e gialla. Questa volta è il turno di un gesto ambiguo, le corna, coperte da visibili guanti di gomma: un chiaro augurio a tutti in una forma che metterà sicuramente di buon umore.

Appuntamenti, dialoghi e presentazioni: partecipano a questa edizione del festival del libro oltre 250 protagonisti italiani e stranieri con 141 appuntamenti per grandi e bambini, accessibili solo su prenotazione online per garantire la massima sicurezza.

Anche quest’anno il nostro Gruppo sarà presente con un programma denso di appuntamenti, per adulti e ragazzi, organizzati da Edizioni PiemmeEinaudiMondadoriRizzoli. 

Qui il programma completo.

I nostri appuntamenti da non perdere

Mercoledì 16 settembre

Elisa Puricelli Guerra ha scritto un bellissimo romanzo in cui mescola sapientemente azione, mistero e divertimento, con la grande storia d’Italia, che si muove intorno. Lo storico Carlo Greppi, nel suo ultimo saggio, procede a ritroso attraverso mille anni di storia, da oggi all’XI secolo, raccontando pezzi di vita di persone comuni sullo sfondo della grande storia. Libri che raccontano il magnifico intreccio delle storie, delle vite nei romanzi, con “la storia”, con le vite vissute prima di noi. Alle ore 9.30, su piattaforma Zoom, l’incontro La storia, le storie con Elisa Puricelli Guerra e Carlo Greppi. Incontro con Elisa Puricelli Guerra e Carlo Greppi. A cura di Rizzoli – Fabbri.

Ore 10.30, su piattaforma Zoom, l’incontro Matematica da paura! con l’autore Mondadori Ragazzi Lorenzo Baglioni. Storie orripilanti con protagonisti mostri e storie da brivido, tra vampiri, zombie e castelli infestati, ci raccontano angoli, rette e poligoni, ma anche operazioni, divisioni e frazioni, in modo spassoso e godibilissimo. Con Lorenzo Baglioni, giovane cantautore.

Presso il Teatro Verdi alle ore 18.30 si terrà la serata d’inaugurazione ufficiale con l’incontro Fratellanza, insieme a Massimo Recalcati (Einaudi).  «Il gesto di Caino è senza pietà: uccide il fratello spargendo il suo sangue sulla terra … l’amore per il prossimo è l’ultima parola e la più fondamentale a cui approda il logos biblico. Ma non è stata la sua prima parola. Essa viene dopo il gesto di Caino. Potremmo pensare che l’amore per il prossimo sia una risposta a questo gesto tremendo? Potremmo pensare che l’amore per il prossimo si possa raggiungere solo passando necessariamente attraverso il gesto distruttivo di Caino?» 

Alle ore 18 presso il Teatro Zancanaro, l’incontro con Corrado Augias (Einaudi) La memoria di un tempo che cambia. I cambiamenti si succedono con vertiginosa velocità trasformando non solo il nostro mondo fisico e virtuale, ma la psicologia delle nuove generazioni – secondo alcune diagnosi la loro stessa antropologia -, e comunque introducendo nuovi modi di vivere, e nuove epidemie […] Proprio perché siamo nel mezzo di una bufera, è ancora più importante avere consapevolezza e memoria del percorso che ci ha portato fin qui. 

Alle ore 21 presso il Capitol, Corrado Augias (Einaudi) insieme ad Alberto Garlini per l’incontro Breviario per un confuso presente. Prendendo spunto dai temi e dai problemi con cui ci confrontiamo ogni giorno, attraverso la lettura di autori prediletti come Spinoza e Montaigne, Augias ricollega il presente al passato e alle cause che l’hanno provocato. “Viviamo anni rivoluzionari in cui scompaiono abitudini consolidate, canoni politici, riferimenti culturali ed etici che a lungo hanno dato fisionomia alla nostra civiltà. I cambiamenti si succedono con vertiginosa velocità trasformando non solo il nostro mondo fisico e virtuale, ma la psicologia delle nuove generazioni”. 

 

Giovedì 17 settembre

Salviamo il mondo! Alle ore 9.30, su piattaforma Zoom, incontro con Andrea Vico e Lucia Vaccarino.  Il destino del pianeta è nelle nostre mani! Perché è importante una corretta raccolta differenziata? Come si può ridurre la produzione di rifiuti? Quali sono le conseguenze del cambiamento climatico? Quali sono i trucchi per consumare meno energia elettrica a casa? Che cosa sono le fonti rinnovabili? Per salvare il mondo e noi stessi dobbiamo agire in fretta! Basta partire dalla quotidianità, da quei piccoli gesti che possiamo compiere tutti, a casa, a scuola, nella nostra città. A cura di Rizzoli – Fabbri.

Alle ore 10.30, su piattaforma Zoom, l’incontro con Annalisa Strada Dante, Leopardi, Manzoni erano molto fighi! (Battello a Vapore). I grandi autori del passato, quelli che si studiano a scuola (a volte con non troppo entusiasmo…), come non li avete mai visti! La Divina Commedia, l’Iliade e l’Odissea, le grandi opere di Leopardi, i Promessi Sposi, capolavori della letteratura in versione inedita e a misura di giovane lettore. Con una nuova collana, in anteprima a pordenonelegge, Annalisa Strada racconta Dante, Omero, Leopardi e Manzoni svelando come ognuno di loro, fosse, a modo suo, davvero figo!

Giochi di gruppo (anche) a 1 metro di distanza. Alle ore 11.30, su piattaforma Zoom, incontro con Pierdomenico Baccalario, Marco Cattaneo e Federico Taddia. Si può giocare, senza toccarsi, senza saltarsi addosso, senza potersi abbracciare? Come si fa a divertirsi con gli amici stando a un metro di distanza? Facile! Basta giocare con regole nuove. Pierdomenico Baccalario, Marco Cattaneo e Federico Taddia hanno giocato tantissimo e ci raccontano i giochi che tutti conosciamo – dal nascondino al calcio, dalle bocce a missione segreta – cambiando gli ingredienti, con un pizzico di ironia e ingegno in più e sempre con grande divertimento! A cura di Mondadori Ragazzi.

Alle ore 17 l’incontro Atlante del mondo che cambia presso il Capitol con l’autore Maurizio Molinari (Rizzoli) insieme a Omar Monestier.

Alle ore 18.00 presso il PalaPAFF!, incontro con Oscar Di Montigny, presenta Eleonora Molisani: Gratitudine. La rivoluzione necessaria. Essere grati per ciò che abbiamo ricevuto in dono su questa terra è l’atteggiamento che può riconnetterci al tutto di cui facciamo parte, e far sorgere in noi la vocazione al bene, per rimettere l’essere umano al centro delle nostre azioni quotidiane. Di Montigny fa appello all’impegno e alla responsabilità individuale di tutti noi, nuovi eroi: perché grazie alla vocazione alla gratitudine potremo rispondere alle sfide di una delle epoche più rivoluzionarie della storia dell’umanità.

Alle ore 21 presso lo spazio Gabelli, l’appuntamento La matematica è politica insieme a Chiara Valerio (Einaudi). La matematica rivista come prassi politica, e non solo come teoria, è un formidabile esercizio di democrazia: come la democrazia si fonda su un sistema di regole, crea comunità e lavora sulle relazioni. Come la democrazia, la matematica amplia ma non nega. Un pamphlet polemico che tesse un parallelo tra matematica e democrazia, due aree che non subiscono la dittatura dell’urgenza.

 

Venerdì 18 settembre

Alle ore 9.30 su piattaforma Zoom, l’incontro Gli animali vicini a noi, con Bruno Cignini e Guido Sgardoli. Cani, gatti, criceti, ma anche pappagalli, nutrie, granchi di fiume, piccioni… nelle nostre città vivono moltissimi animali. Un esperto zoologo ha raccolto le avventure più incredibili che hanno per protagonisti i nostri concittadini con penne, code e artigli. Un grande scrittore che è anche veterinario, Guido Sgardoli, ci racconta questo mestiere affascinante, e ci aiuta a capire i nostri amici a quattro zampe, insegnandoci a interpretare i loro comportamenti e il loro personalissimo modo di comunicare. A cura di Rizzoli – Fabbri.

Alle ore 11 presso il Capitol, l’incontro Il mondo secondo la fisica presentato da Chiara Valerio (Einaudi) e in collegamento streaming con Jim Al Khalili. La fisica è forse la più radicale delle avventure intellettuali umane, quella che ha l’ambizione di indagare i principi ultimi dell’universo, e che deve peraltro i suoi successi a valori umani basilari, come l’onestà e il dubbio, coltivati sistematicamente dagli scienziati. I risultati ci inorgogliscono, naturalmente, ma ci rendono al contempo umili di fronte all’enormità del cosmo. E tuttavia restano nuove frontiere da affrontare nella ricerca senza fine della verità, che è forse la più radicata delle passioni umane.

Alle ore 15 presso il PalaPAFF!, l’incontro Il racconto dopo il Novecento: tra l’epifania del quotidiano e l’enigma della coscienza con Gabriele Pedullà e Francesco Piccolo (Einaudi), modera Gian Mario Villalta. Dopo la forma interrogativa del Novecento, che in qualche modo suggeriva una non-soluzione metafisica o provocatoria, si affaccia in anni più recenti la possibilità di cogliere con la forma racconto le interruzioni di coscienza e le epifanie della quotidianità, scavando nei recessi dell’affettività e nel tempo della vita per far emergere la provenienza enigmatica degli impulsi che dettano incomprensibili ripudi e sorprendenti decisioni. In collaborazione con Fuis (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) e Federintermedia e Fondo Alberto Moravia.

Oriente e occidente. Massa e individuo: alle ore 19 presso il Capitol, l’incontro in collegamento streaming con Federico Rampini (Einaudi) intervistato da Roberto Papetti. Da una parte il collettivismo, la spiritualità, il potere silenzioso di una civiltà antichissima. Dall’altra l’individualismo, il materialismo, la democrazia con tutto il suo rumore. Un nomade globale, che vive tra Asia e America, sonda le radici culturali del binomio Oriente-Occidente. Accompagnandoci in un viaggio nella storia indispensabile per capire l’oggi con tutte le sue contraddizioni. E anche per interpretare le diverse risposte di fronte all’emergenza coronavirus.

Alle ore ore 21 al Centro Culturale Aldo Moro, l’incontro La penultima magia insieme a Tiziano Scarpa. Le letture sceniche di Tiziano Scarpa non sono normali reading: l’autore ha un’intimità intensissima con le sue parole, e riesce a coinvolgere chi lo ascolta in un’esperienza profonda, quasi allucinatoria. Così il suo nuovo romanzo La penultima magia si presta alla perfezione a una lettura a voce alta: anche la sua protagonista, nella prima parte, si ritrova in un mondo ipnotico, apparentemente magico, dove le cose e gli oggetti le parlano, la festeggiano, la consolano, dopo che gli esseri umani le hanno dato un grande dolore.

Alle ore 21.30 presso il PalaPAFF!, l’incontro con l’autore Francesco Piccolo per presentare il suo ultimo libro Momenti trascurabili vol. 3 (Einaudi). Ormai è come se Francesco Piccolo li avesse brevettati, i momenti di cui è fatta lavita: c’è qualcosa, nella qualità del suo sguardo, che dilata il tempo delle nostre giornate, imprestandoci la sua leggerezza e la sua vitalità. Dai calzini irrimediabilmente spaiati alla cartomante che vaticina un nuovo amore a tua moglie, il divertimento di vivere ogni istante ormai lo conosciamo bene. E non ci stancheremo mai di ritrovarlo.

 

Sabato 19 settembre

Non chiamarmi strega (Gallucci) di Sabina Colloredo e Il fiore perduto dello sciamano di K (Mondadori) di Davide Morosinotto, sono due dei quattro libri selezionati per il Concorso “Caro autore, ti scrivo…” 2020, rivolto a tutti i ragazzi delle scuole secondarie di I grado, che potevano inviare le loro. Alle ore 10.30, su piattaforma Zoom l’incontro con Sabina Colloredo e Davide Morosinotto. Presenta Vera Salton. A cura di Mondadori Ragazzi.

Alle ore 11.30 in piazza San Marco, l’appuntamento 50 motivi per essere italiani con Beppe Severgnini, autore di Neoitaliani (Rizzoli).

«Cominciai a scrivere a mia moglie dopo che aveva del tutto smesso di amarmi». Così si apre il romanzo di Matteo Bussola L’invenzione di noi due (Einaudi) , che racconta un amore forte, sciupato, ambiguo, indispensabile, come ogni relazione capace di cambiarci la vita. E un rapporto forte è al centro anche della storia di Enrico Galiano, quello fra Mia e il suo unico confidente, Fede, il ragazzo che la sua famiglia aveva preso in affido e che se ne è andato senza lasciare notizie. La velocità dei cuori, alle ore 15 presso lo Spazio San Giorgio, i due autori saranno intervistati da Valentina Barengo.

Alle ore 16 presso il Capitol, l’incontro Le gratitudini con Delphine de Vigan (Einaudi) in collegamento streaming, intervistata da Alessandro Mezzena Lona. 

La parola più importante della nostra lingua è gentilezza. Che non c’entra nulla con le buone maniere, né con l’essere mite. L’uomo civile cui si riferiscono le pagine di Carofiglio non è l’eterno sconfitto. Accetta il conflitto e lo pratica secondo regole, in una dimensione non distruttiva, umana. La gentilezza è una virtù necessaria a trasformare il mondo e a mettere in atto la giustizia. Per questo ha a che fare con il coraggio. Alle ore 16.30 presso piazza San Marco l’incontro (in caso di pioggia Auditorium Concordia)  Della gentilezza e del coraggio, insieme a Gianrico Carofiglio.  

Alle ore 18 presso il Teatro Zancanaro, l’incontro Dolore e dono con Alessandra Sarchi e Ema Stokholma. Intervista di Rossella Milone. Incontro con Alessandra Sarchi e Ema Stokholma. Intervista di Rossella Milone, a cura di Einaudi. Per la prima volta Ema Stokholma racconta il suo passato, il tempo in cui il suo nome era ancora Morwen, la bambina che ha paura di un mostro, un mostro che vive con lei, controlla la sua vita. Un mostro che lei chiama “mamma”. Mentre Alessandra Sarchi affronta, da un punto di vista totalmente nuovo, il tema ancestrale della maternità, chiedendosi che cos’è una madre, e che cos’è un figlio, se la scienza supera e sconvolge la biologia. 

Sarti Antonio, poliziotto onesto e tenace, è un antieroe umanissimo, dotato di straordinaria memoria, amante del caffè e affetto da colite cronica. Vive a Bologna, dove si svolgono la maggior parte delle indagini che volente o nolente è costretto ad affrontare. Fedele alla sua creatura più celebre, Loriano Macchiavelli non ha mai smesso di scrivere nuove avventure. In questo libro il lettore troverà tutte le indagini in forma di racconto scritte fra la metà degli anni Settanta e il 2008. Alle ore ore 18 presso il Teatro Giuseppe Verdi di Maniago (PN), incontro 33 indagini per Sarti Antonio, con Loriano Macchiavelli, presentato da Luca Crovi. A cura di Einaudi. 

Contagio e comunità: alle ore 18 al PalaPAFF!, appuntamento con con Donatella Di Cesare e Paolo Giordano (Einaudi). Modera Massimo De Bortoli. Donatella Di Cesare e Paolo Giordano hanno scritto due brevi e intensi saggi che cercano di raccontare le sfide a cui ci ha messo di fronte il Covid-19. La disparità tra protetti e indifesi, che sfida ogni idea di giustizia, non è mai stata così sfrontata. Nel contagio siamo un organismo unico, una comunità che comprende l’interezza degli esseri umani. Nel contagio la mancanza di solidarietà è prima di tutto un difetto d’immaginazione. 

Alle ore 18:30 presso il Teatro Marcello Mascherini di Azzano Decimo, l’incontro con Gianrico Carofiglio Breviario di politica e altre cose, a cura di Einaudi. In un mondo sempre più incerto e ingovernabile, bisogna affrontare il rischio prendendo tutte le precauzioni sensate ma non quelle insensate, generate da un bisogno immaturo e pericoloso di governare l’ingovernabile, cioè l’incertezza. Non bisogna lasciare che la paura diventi una forza incontrollabile e distruttrice, ma trasformarla in uno strumento per cambiare le cose. Perché i cittadini hanno un potere nascosto, e questo li distingue dai sudditi. 

Alle ore 21 presso l’Auditorium Istituto Vendramini, appuntamento con Matteo Bussola e Rossella Milone, modera Valentina Berengo, Lo “scrivere bene” tra la narrazione, il commento e l’invenzione di una pausa dentro il tempo. Un gesto, un’immagine, un pensiero. Lo scrivere breve come strumento per cogliere il senso di un brivido che attraversa la mente, l’ipotesi improvvisa di un diverso scorrere degli eventi, senza la necessità di un percorso narrativo che si dipana e volge a un esito, ma nella molteplicità degli impulsi che eccedono la nostra capacità di coglierli tutti insieme: una pausa dentro il tempo, senza poterlo fermare. 

Popolo, potere e profitti: un capitalismo progressista in un’epoca di malcontento. Alle ore 21 presso lo Spazio San Giorgio, un incontro con Joseph Stiglitz, in collegamento streaming, intervistato da Leonardo Becchetti. Il consolidamento del potere del mercato specie nella finanza e nell’industria tecnologica ha portato a un’esplosione della disuguaglianza. Troppe persone si sono arricchite sfruttando gli altri invece che creando ricchezza. Le vere fonti della ricchezza sono basati su apprendimento, progresso della scienza e le regole del diritto. Dobbiamo sfruttare i benefici del mercato ma nello stesso tempo domare i suoi eccessi, assicurandoci che lavorino per noi cittadini – e non contro di noi. 

Alle ore 21:30 presso il Teatro Marcello Mascherini di Azzano Decimo, Paolo Giordano presenta il suo libro Nel contagio (Einaudi). Intervista di Marta Perego. L’epidemia di Covid-19 si candida a essere l’emergenza sanitaria piú importante della nostra epoca. Richiede uno sforzo di fantasia che in un regime normale non siamo abituati a compiere: vederci inestricabilmente connessi gli uni agli altri e tenere in conto la loro presenza nelle nostre scelte individuali. Nel contagio siamo un organismo unico, una comunità che comprende l’interezza degli esseri umani. Nel contagio la mancanza di solidarietà è prima di tutto un difetto di immaginazione. 

#INSIEME A SETTEMBRE: nuovi strumenti e nuovi contenuti per la ripresa dell’anno scolastico

Da Mondadori Education oltre 260 test diagnostici d’ingresso, più di 100 spunti di programmazione e 2.000 lezioni digitali per gli insegnanti di ogni ordine e grado

INSIEMEASETTEMBRE (1)

Un’accurata survey (più di 12.000 contatti con una percentuale di risposte complete superiore al 40%) realizzata dall’area Education del Gruppo Mondadori tra gli insegnanti dei tre ordini scolastici sulla loro esperienza durante il lockdown, sui timori e le speranze per il futuro, ha messo in luce che se da una parte il ricorso forzato alla didattica a distanza ha evidenziato carenze e messo a nudo la scarsa dimestichezza del corpo docente con le tecnologie, dall’altra è ormai matura la consapevolezza delle grandi potenzialità offerte dall’integrazione tra didattica digitale e didattica tradizionale.

Proprio sulla base di questi risultati Mondadori Education, all’inizio di un anno scolastico che sarà “nuovo” sotto molti punti di vista, prosegue il suo impegno a fianco degli insegnanti, mettendo a disposizione tramite il proprio sito, un set di nuovi strumenti e contenuti dedicati alla delicata ma importantissima fase di rientro, con attività volte al ripasso e al potenziamento delle conoscenze, ricchi di nuovi contenuti e nuovi materiali creati per favorire la flessibilità didattica e organizzativa e per aiutare a ripartire con il piede giusto.

Pensati appositamente per ogni ordine di scuola, dalla Primaria alla Secondaria di Primo e di Secondo grado, gli strumenti offerti si sviluppano in tre linee:

  • Test diagnostici d’ingresso, per la valutazione del livello di conoscenza in entrata: oltre 260 test per più di 50 materie, realizzati per valutare il livello di preparazione degli alunni al rientro a scuola. Si tratta di prove specifiche, rivolte a ciascuna classe con una particolare attenzione alle prime di ciascun ciclo. I test, pensati per fornire strumenti di valutazione efficaci e facilitare l’insegnante nell’attività di somministrazione, sono costruiti in modalità mista affiancando alle domande a risposta chiusa quelle a risposta aperta. Sono tutti in formato modificabile per consentire la massima personalizzazione e sono disponibili anche test specifici per gli studenti con Bisogni Educativi Speciali.
  • Spunti di programmazione, per trattare i nuclei fondanti delle varie discipline: ben 119 proposte di programmazione, che comprendono 29 diverse materie suddivise per ciascun ordine scolastico, utili per preparare al meglio i percorsi di apprendimento e impostare una progettazione flessibile. Per fare in modo che gli alunni assimilino correttamente i concetti chiave, vengono fornirti materiali che evidenziano i nodi di apprendimento fondamentali, con suggerimenti sul metodo da utilizzare, le attività da svolgere e gli obiettivi da raggiungere. Anche in questa sezione tutti i file sono comodamente scaricabili dal sito, per permettere a ciascun insegnante di personalizzarli secondo le proprie esigenze e priorità.
  • Lezioni digitali, progettate per offrire un supporto concreto alla Didattica Digitale Integrata: 2.000 lezioni digitali tra più di 50 discipline, che raccolgono risorse sia digitali sia tratte dal libro di testo, con attenzione specifica alla didattica inclusiva. Vengono forniti video, PowerPoint, schede in PDF e molti altri materiali specifici, che ciascun docente potrà condividere con la propria classe. La struttura delle lezioni è segmentata in diverse sezioni per garantire la massima fruibilità, adattabilità e flessibilità organizzativa: si potrà scegliere, ad esempio, la lezione più adatta in un preciso momento, e anche se affrontare un dato argomento in maniera approfondita e completa, seguendo i percorsi e le tempistiche proposte, oppure impostare il lavoro su una lezione in forma breve, nel caso si voglia semplicemente ripassare il tema. Vengono proposti anche ulteriori spunti creativi per ingaggiare gli studenti e materiali utili per l’attività di valutazione con suggerimenti, scaffolding, verifiche e griglie.

“Ferma restando la centralità didattica del libro di testo, in quanto punto di ancoraggio di tutti i contenuti di una lezione, con questi nuovi strumenti e contenuti abbiamo voluto raccogliere – spiega Aaron Buttarelli, direttore editoriale di Mondadori Education – l’appello dei docenti, emerso in modo chiaro e preciso dai risultati della survey, che hanno espresso il bisogno di ricevere informazioni e assistenza, di essere formati o addirittura riqualificati per svolgere al meglio la loro professione in questo momento di incertezza e cambiamento. Come Casa Editrice, abbiamo ritenuto di dover rispondere a questi bisogni diffusi con una proposta organica e convincente, realizzando materiali e strumenti finalizzati a sostenere un approccio didattico misto, in cui i contenuti digitali integrino e completino quelli tradizionali, attivando processi di insegnamento/apprendimento innovativi. Ovviamente, prestando molto attenzione a facilità di accesso, modificabilità e personalizzazione dei contenuti, facilità di condivisione con gli studenti, autocorrezione degli esercizi e fruibilità/facilità di utilizzo su ogni supporto”.

Buon compleanno, Geronimo!

Vent’anni di libri, vent’anni di amicizia e di vicinanza ai suoi lettori, vent’anni di avventure vissute in tutto il mondo conosciuto (e anche in tanti, tantissimi mondi immaginari e immaginati).

Fin dal suo esordio, Geronimo ha avvicinato i giovani amici a un principio fondamentale: un mondo stratopico è possibile e dipende da tutti noi! Attraverso le sue storie, infatti, trasmette da sempre a ragazze e ragazzi valori etici universali come l’amicizia, l’empatia, l’uguaglianza, la solidarietà e la disponibilità verso gli altri, il desiderio di fare del bene, l’impegno per crescere e migliorarsi con ironia e leggerezza. Valori che superano ogni confine e che, proprio per questo, gli hanno permesso di raggiungere senza distinzione di lingua o tradizioni i lettori di tutto il mondo.

Per festeggiare questo importante traguardo, tante sorprese ed eventi attenderanno i suoi giovani amici nel corso dell’anno: sono moltissime le iniziative, gli incontri speciali, le sorprese e i progetti valoriali organizzati da Edizioni Piemme per celebrare Geronimo. Primo tra tutti il grande tour “Alla scoperta di un mondo stratopico”, una serie di eventi di alto valore sociale che mirano a portare un sorriso in compagnia di Geronimo dimostrando, ancora una volta, come sia sempre possibile vedere il lato positivo di ogni cosa.

Il tour porterà Geronimo da settembre a dicembre con 2 appuntamenti al mese in un luogo diverso d’Italia, da Nord a Sud, a tu per tu con scuole, associazioni, librerie e realtà attive nel costruire un futuro migliore per le giovani generazioni. Si tratta di luoghi dove insegnanti, librai, educatori e organizzatori si battono affinché anche i ragazzi che vivono sin da piccoli in condizioni sfidanti possano guardare al domani con la speranza e l’ottimismo che ogni bambino ha il diritto di avere e di preservare. Attraverso questo tour, i lettori e gli amici di Geronimo avranno la possibilità di raccontargli i propri sogni e condividere emozioni e aspirazioni.

Dopo il successo di Mostri di Gentilezza e Tutti su per terra (due progetti educativi pensati per promuovere valori quali l’attenzione verso gli altri e verso il pianeta, a cura di Edizioni Piemme), quest’anno Geronimo si prepara a lanciare una nuova iniziativa valoriale dedicata all’educazione emotiva dei suoi giovani amici e indirizzata a scuole e famiglie. 

Per i lettori, “Emozioni in corso” sarà un viaggio alla scoperta del proprio mondo interiore. Imparare a riconoscere le emozioni, dar loro un nome, essere in grado di gestirle ed esprimerle significa, infatti, anche avere la possibilità di dare forma ai propri sogni.

Da settembre, inoltre, sarà online un sito web dedicato all’iniziativa che si arricchirà di laboratori, giochi, attività e schede didattiche per gli insegnanti e i genitori (o i nonni!) che desidereranno approfondire il tema e divertirsi insieme andando alla scoperta delle emozioni e come agiscono dentro ad ognuno di noi. Inoltre, sarà disponibile gratuitamente online Il piccolo libro delle emozioni di Geronimo Stilton.


Le tappe del tour

A partire da settembre Geronimo incontrerà i ragazzi (virtualmente o di persona) con due appuntamenti al mese.

Siparte con La Scugnizzeria di Scampia a Napoli (16 settembre ore 17); si continua ad ottobre alla Libreria Binaria Book di Torino (8 ottobre ore 17) e alla Libreria Colacchi de L’Aquila (20 ottobre ore 17). A novembre invece l’appuntamento è al Teatro Barrio’s di Milano (15 novembre ore 16) in occasione di Bookcity Milano e a Padova per un evento in collaborazione con Croce Rossa Italiana e il Centro delle famiglie (28 novembre ore 15). Infine, a dicembre Libreria Controvento di Telese Terme (3 dicembre) e alla Mensa dell’Antoniano di Bologna (14 dicembre ore 19), dove terminerà il nostro percorso.

Tutte le informazioni su: https://www.edizpiemme.it/

 

Festivaletteratura 2020

Dal 9 al 13 settembre Mantova apre le porte della 24esima edizione di Festivaletteratura: una cinque giorni di incontri dal vivo e in streaming per gli appassionati del mondo dei libri e della letteratura.

Quest’anno il Festival si svilupperà su quattro piste attraverso una proposta di eventi all’interno della città, la pubblicazione di un almanacco, una nuova radio dedicata e la creazione di contenuti speciali per il web. Gli incontri in streaming saranno visibili sul sito nella sezione dedicata e in città alla Tenda Sordello (ingresso libero con prenotazione). Tutti così potranno essere presenti e accolti nonostante le limitazioni di questo periodo.

Quest’anno i biglietti per partecipare al Festival saranno acquistabili online: qui tutte le indicazioni. 

Il nostro Gruppo sarà presente con tanti autori e appuntamenti organizzati dalle nostre case editrici: Edizioni Piemme, Einaudi, Mondadori, Mondadori – Libri per ragazzi, Rizzoli. 

mantova2

Alcuni dei nostri appuntamenti da non perdere

Mercoledì 9 settembre

Alle ore 17 l’incontro al Palazzo Ducale Siamo qui ma siamo assenti con Suad Amiry e Elisabetta Bartuli (Mondadori).

Alle ore 21 in piazza Castello, Beppe Severgnini  presenta con Stefano Scansani il suo nuovo libro manifesto per Rizzoli Neoitaliani in occasione dell’incontro Perché siamo cambiati. 

Giovedì 10 settembre

Alle ore 14.30 presso il Palazzo Ducale, Matteo Zuppi e Giuseppe De Rita (Piemme) con Paola Caridi partecipano all’incontro La città ideale.

 A volte un’opera di narrazione ha la capacità di raccontare avvenimenti storici meglio, o in maniera più coinvolgente, di quanto riescano a fare i documenti ufficiali relativi a essi: Il nostro passato tra le righe alle ore 17 al Palazzo Ducale. Intervengono gli autori Bruno Arpaia (L’inverno più nero, Einaudi) e Carlo Lucarelli (Il fantasma dei fatti, Einaudi) insieme a Marcello Flores, che avrà il compito di interrogare i due scrittori, per capire come lo sguardo sul passato sia al contempo un lavoro sul presente, che aiuta a “cogliere le radici di quanto è accaduto in seguito”.

Alle ore 19.30 alla Tenda Sordello l’autore Suad Amiry (Mondadori) partecipa a Growing up with animals.

Alle ore 21:30 nel Cortile Meridionale di Palazzo Te si svolgerà Quotidiano innamoramento, rito sonoro di e con Mariangela Gualtieri, autrice di Quando non morivo edito da Einaudi. 

Venerdì 11 settembre

Alle ore 10:30 presso il Palazzo Ducale, l’appuntamento Buenos Aires si tinge di giallo con Martin Caparrós e Bruno Arpaia (autore del libro Il fantasma dei fatti, Einaudi). L’incontro si terrà in italiano.

Alle ore 11 a Palazzo San Sebastiano, gli autori Tommaso Melilli (I conti con l’oste, Einaudi) e Roberto Camurri (di A misura d’uomo e Il nome della madre) con Simonetta Bitasi partecipano all’appuntamento Piccolo Paese, io ti conosco.  

Alle ore 16.00 nel chiostro del Museo Diocesano, in collegamento streaming l’autrice Katherine Rundell presenta il suo libro edito da Rizzoli Perché dovresti leggere libri per ragazzi anche se sei vecchio e saggio

Alle ore 17 l’incontro Note a piè di pagina nella storia con Claudio Magris (in diretta streaming) insieme a Carlo Ossola (Mondadori) al Palazzo Ducale.

Alle ore 18:30 in via Diga Masetti – Valletta Valsecchi, l’incontro Il gioco del giallo.

Carlo Lucarelli e Marco Malvaldi (autori Einaudi), con la complicità di Luca Crovi, giocano insieme per una sera a fare i giallisti. Dovranno occultare cadaveri, confondere le prove, mettere in difficoltà il proprio detective. Ne saranno capaci? L’ultima parola spetta al pubblico.

Sabato 12 settembre

Quanto siete coraggiosi? Lo siete abbastanza per conoscere le storie da brivido delle creature che abitano il camposanto? Alle ore 11.00 presso la Casa del Mantegna l’autore del libro Rolando del Camposanto (Mondadori Ragazzi) Fabio Genovesi presenta l’incontro Chi ha il coraggio di… ascoltare?

La matematica – disciplina estremamente economica a cui tutti possiamo accedere perché si insegna nelle scuole di ogni ordine e grado – si rivela, a osservarla come prassi, e non come teoria, una forma di meditazione, una forma di etica e un esercizio sulla verità in un mondo in cui il corpo è sottoposto a inedite limitazioni, Alle ore 11:00  alla tenda Sordello, l’incontro Matematica e rivoluzione con Chiara Valerio (Einaudi). Ingresso gratuito con prenotazione e streaming. 

Nei muri delle case della Mantova più antica si conserva la memoria di una storia ormai dimenticata, che vide protagonisti un esercito di minacciosi briganti, una città in pericolo e una schiera di bambini coraggiosi! Alle ore 16.00 un incontro itinerante nei dintorni di piazza Sordello con Pino Costalunga e Alessandro Sanna (Il Battello a Vapore): La rivolta dei bambini di Mantova, percorso di lotta e di fantasia. Gli autori ci condurranno tra i luoghi dove si svolsero quelle gloriose giornate di rivolta. Leggenda? Fantasie? A noi quella storia la raccontò per primo Pinin Carpi, alla prima edizione di Festivaletteratura, e ci piace raccontarla ancora oggi per festeggiare Pinin, che avrebbe 100 anni.

Alle ore 16.30 nella Casa del Mantegna, il coautore di Attenti al clima (Rizzoli – Fabbri) Andrea Vico ci propone alcune semplici (e divertenti) azioni alla portata di tutti che possono fare la differenza, e aiutarci a sentirci felici e in armonia con l’ambiente.

Non mi sento troppo bene. Lorenzo Marone (Inventario di un cuore in allarme, Einaudi), ha deciso di condividere con i  propri lettori un campionario di timori in cui molti forse possono ritrovarsi e fare insieme i conti con i propri limiti. Lo incontra lo scrittore e giornalista Bruno Gambarotta, alle ore 18 in via Einaudi (piazza Balcone).

Al Museo Diocesano alle ore 18:30 l’appuntamento Tra arte e letteratura, insieme al premio Pulitzer nel 2017 con Il ritorno Hisham Matar e Melania G. Mazzucco (L’architettrice, Einaudi). I due scrittori, offrendoci anche prospettive diverse su due città tanto affascinanti, discutono del legame tra ricerca e fiction e del rapporto tra arte e condizione umana insieme a Elisabetta Bucciarelli. Hisham Matar interverrà in collegamento streaming e parlerà in inglese, con interpretazione consecutiva in italiano.

Profezie, alle ore 19 al Palazzo Ducale, l’incontro con Luca Mercalli (Einaudi).  

Domenica 13 settembre

Alle ore 12 al Museo Diocesano, l’appuntamento Generazione di passaggio insieme a Giulia Corsalini ed Elvira Seminara (in collegamento) con Massimo Cirri.  I protagonisti dei recenti romanzi di Giulia Corsalini Kolja. Una storia familiare  e di Elvira Seminara I segreti del giovedì sera hanno quell’età indefinita tra l’età adulta e la vecchiaia, tra poco non avranno più cinquant’anni, stanno per uscire per sempre dall’età di mezzo per entrare in un territorio nuovo. Questa sorta di limbo e insieme passaggio cruciale della vita è narrato dalle due autrici in romanzi molto diversi per stile, ambientazione, trama ma che restituiscono come solo la letteratura sa fare la vita vera e punti di vista ora ironici e spietati, ora sentiti e quasi malinconici come racconteranno a Massimo Cirri.

Alle ore 15, Domenico De Masi presenta a palazzo San Sebastiano il libro Lo stato necessario (Rizzoli) in occasione dell’incontro Una burocrazia riformabile?

Alle 18.30 David Grossman (in collegamento streaming) insieme a Wlodek Goldkorn partecipa all’incontro Torneremo a essere umani al Palazzo Ducale.

Alle ore 18:30 alla Tenda Sordello, in streaming con proiezione, Il mondo è nella mia testa, il mio corpo è nel mondo, con Paul Auster ( Trilogia di New York, La musica del caso, 4 3 2 1 ) e Peter Florence. L’intervista si terrà in lingua inglese con sottotitoli in italiano. 


Qui il programma integrale.

Qui il programma dell’almanacco, al quale hanno contribuito alcuni dei nostri autori come Dacia Maraini, Jeffery Deaver e  Emma Dante. 

Qui la mappa con i luoghi degli incontri.

#Festivaletteratura

Un’Estate in nero, l’iniziativa di Rakuten Kobo e Mondadori Store che rinfresca con un brivido la calda estate

Al via la promozione per ricevere la novella inedita di Cristina Cassar Scalia, una delle migliori gialliste italiane

Un'estate in nero_Promo

Che sia al mare o in campagna, al lago o in montagna, anche in questa estate diversa dalle altre, tra i compagni di avventura non manca certamente il libro.  Negli ultimi mesi, complice le restrizioni sociali, la lettura digitale ha subito un incremento. E sono in particolar modo i thriller, noir o gialli ad appassionare sempre di più, confermandosi “letture da ombrellone” per eccellenza, ma anche grandi alleati per farci astrarre dal momento di incertezza attuale.

Ambientazioni noir e intricati misteri accompagnano dunque le calde giornate estive, e sono gli ingredienti della promozione Un’Estate in Nero, iniziativa di Rakuten Kobo, leader nel settore dell’eReading, e il network di librerie Mondadori Store, che vede Cristina Cassar Scalia, una delle migliori gialliste italiane, ideare per l’occasione un racconto esclusivo per Rakuten Kobo dal titolo Filinona di fine estate.

Ma quali sono gli unici modi di riceverlo, dando così inizio a una vera e propria estate da brivido? Tre le possibilità, fino al 16 agosto: tutti i lettori che acquisteranno ebook Mondadori, Einaudi, Sperling & Kupfer, Piemme, Rizzoli, Frassinelli, Fabbri, BUR, Electa, Rizzoli Lizard per almeno 12 euro su kobo.com riceveranno la novella di Cristina Cassar Scalia sul proprio account. Tutti i lettori che acquisteranno libri per 25 euro su mondadoristore.it o nelle librerie Mondadori riceveranno un codice per scaricare la novella. Infine, tutti i lettori che acquisteranno e attiveranno un device Rakuten Kobo acquistato su mondadoristore.it o nelle librerie Mondadori riceveranno il racconto nel proprio account. Inoltre, l’autrice Cristina Cassar Scalia incontrerà il pubblico e dialogherà in diretta con i lettori nel corso di un esclusivo evento online il 9 settembre.

Dalla vincitrice del Premio Letterario Racalmare Leonardo Sciascia con Sabbia Nera, (Einaudi, 2018) e autrice del più recente La Salita dei Saponari (Einaudi, 2020) prende vita una novella fitta di misteri e colpi di scena. Al centro del racconto, ancora una volta, il vicequestore Vanina Guarrasi della squadra mobile di Catania e la splendida Sicilia, terra natia della scrittrice, una terra che nei suoi romanzi irrompe come un personaggio, attraendo e incantando il lettore.

In un caldo e afoso inizio di ottobre, Vanina dovrà risolvere l’omicidio dell’imprenditore agroalimentare Giambattista Tommasello morto durante il riposino pomeridiano (la cosiddetta “filinona”) e rinvenuto nel suo agrumeto disteso su una sdraio, all’apparenza a causa di un arresto cardiaco.

L’indagine comincia spedita e i sospetti si concentrano subito, con forza, su un rivale in affari di Tommasello. Dall’autopsia si scopre però che nel cadavere sono presenti tracce di alcaloide, prova inconfutabile di un avvelenamento. Il vicequestore Vanina Guarrasi non è affatto convinta che le cose siano tanto semplici, e come lei non lo è il suo formidabile «consulente», il commissario in pensione Biagio Patanè. Forse, in questo omicidio, i soldi non c’entrano.

Gruppo Mondadori: nuova organizzazione per i libri trade

Crescita e sviluppo le priorità per le case editrici:
il cambiamento per affrontare i nuovi scenari dell’editoria

Il Gruppo Mondadori ridisegna l’Area Libri Trade sotto la responsabilità dell’amministratore delegato di Mondadori Libri S.p.A. Enrico Selva Coddè, con l’obiettivo di perseguire opportunità di crescita  e sviluppo per le proprie case editrici.

«Abbiamo definito un nuovo modello organizzativo che consentirà di rispondere in maniera più efficace alle sfide centrali dell’editoria trade, settore in rapidissima trasformazione anche a livello internazionale», ha dichiarato Enrico Selva Coddè, amministratore delegato Area Trade di Mondadori Libri. «Un’evoluzione necessaria per guardare al futuro della prima industria culturale del Paese con l’attitudine all’innovazione che da sempre contraddistingue l’attività delle nostre case editrici», ha concluso Selva Coddè.

Nascono due nuove Direzioni trasversali a diretto riporto di Enrico Selva Coddè.

La Direzione Generale Operativa Trade viene affidata a Filippo Guglielmone, al fine di orientare le attività aziendali al più alto livello di economicità e servizio possibile; operations e commerciale vengono integrate in una unica visione di processo, quale driver per la generazione di valore, consentendo di ottimizzare il time to market e aumentare la soddisfazione dei clienti, favorendo così la crescita delle case editrici.

Viene inoltre costituita la Direzione Marketing Strategico, Diritti e Acquisizioni Trade affidata a Lorenzo Garavaldi, per rafforzare il presidio sul mercato editoriale, attraverso l’analisi e la definizione delle strategie di mercato, il coordinamento delle attività di acquisizione e l’identificazione delle priorità nello sviluppo.

A riporto di Enrico Selva Coddè, le case editrici vedranno confluire al loro interno anche le attività di marketing di prodotto, avendo così a disposizione tutte le leve di comunicazione, coerentemente con uno scenario nel quale la valorizzazione delle opere degli autori vede il publishing sempre più come un unicum, che va dal titolo del libro al commento del lettore.

Le case editrici sono affidate a Francesco Anzelmo, Direttore Generale di Mondadori; Ernesto Franco, Direttore Generale ed Editoriale di Einaudi; Massimo Turchetta, Direttore Generale Rizzoli Trade e Publishing & Rights Development; Stefano Peccatori, Direttore Generale di Sperling & Kupfer, Piemme e Mondadori Electa, e Lorenzo Garavaldi, Direttore Generale Business Unit Ragazzi.

Mondadori Store e Sperling & Kupfer presentano il primo instore digitale a livello internazionale

Il 25 giugno alle ore 18.00 la chatroom esclusiva con Anna Todd, in occasione dell’uscita del romanzo Stars 2. Noi come sole e luna

Mondadori Store lancia, in collaborazione con Sperling & Kupfer, il primo instore digitale a livello internazionale: protagonista è Anna Todd, l’autrice bestseller di After – da cui è stato tratto l’omonimo film – e di Spring girls.

Anna Todd incontrerà il pubblico e dialogherà con le lettrici italiane il 25 giugno alle ore 18.00 in diretta live da Los Angeles in STARS ROOM, una chatroom dedicata al nuovo romanzo, realizzata in occasione dell’uscita di Stars 2. Noi come sole e luna, secondo romanzo della serie Stars, edita da Sperling & Kupfer.

Un appuntamento esclusivo nel corso del quale Anna Todd racconterà alle lettrici il romanzo Stars 2 e la sua esperienza come scrittrice e come sceneggiatrice e produttrice del secondo adattamento cinematografico di After, in arrivo prossimamente nelle sale. La giovane autrice risponderà poi alle domande e alle curiosità delle fan, che potranno intervenire in una chat dedicata. Possono accedere all’incontro con Anna Todd i lettori che hanno acquistato su Mondadoristore.it una delle copie del romanzo Stars 2 collegate all’evento online.

L’innovativo format realizzato da Mondadori Store, il più esteso network di librerie in Italia, ha permesso al pubblico di restare sempre in contatto con i protagonisti del mondo letterario e musicale, anche in questa fase di emergenza sanitaria, confermandosi il punto di riferimento per l’intrattenimento grazie al palinsesto di eventi social denominati “Mondadori Storie”. Questo ciclo di grandi appuntamenti si arricchisce ora dell’esclusivo instore digitale realizzato insieme a Sperling & Kupfer con Anna Todd, che offre ai lettori italiani, per la prima volta, la possibilità di incontrare un’autrice internazionale, in diretta live da Los Angeles con traduzione in italiano.

I romanzi di Anna Todd sono tradotti in oltre 35 lingue e hanno venduto oltre 11 milioni di copie nel mondo, conquistando e mantenendosi a lungo ai vertici delle classifiche italiane e di tutta Europa.

A supporto dell’evento è stata realizzata una campagna di lancio su tutti i canali di Mondadori Store e su quelli della casa editrice.

Tutte le informazioni per accedere alla chatroom con Anna Todd sono disponibili al link: www.mondadoristore.it/anna-todd-evento-libro/

Anna Todd

Focus media partner del ciclo di digital talks “Mappe mentali” con la virologa Ilaria Capua

Oltre 300.000 visualizzazioni per i quattro appuntamenti digitali

immagine Focus - Mappe mentali

Focus, il brand del Gruppo Mondadori leader nella divulgazione scientifica, è stato media partner dei digital talks “Mappe mentali”, organizzati in occasione dell’uscita dell’ultimo libro di Ilaria Capua, Il dopo. Il virus che ci ha costretto a cambiare mappa mentale (Mondadori), dalla casa editrice Mondadori ed Elastica Live & Comunicazione.

Un ciclo di incontri digitali in cui la virologa ha discusso i temi del nuovo libro e le “mappe mentali” che tutti noi dovremo adottare dopo l’esperienza di questa pandemia, con importanti personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo, dell’economia e della politica: da Alessandro Baricco a Enrico Letta, da Enrico Giovannini a Serena Dandini. Un successo per i quattro appuntamenti trasmessi in diretta streaming sulle pagine Facebook di Libri Mondadori @MondadoriLibri, Elastica @elasticaevents, e amplificati sulla pagina Facebook del magazine Focus @Focus.it, totalizzando complessivamente oltre 300.000 visualizzazioni.

«È stato un innesto perfettamente in linea con la multimedialità di Focus, una forma di intrattenimento scientifico di alto livello e originale, che ha visto Ilaria Capua dialogare con interlocutori appartenenti a mondi diversi dal suo. Dove c’è divulgazione scientifica, dove c’è da sperimentare e dar voce alle sperimentazioni, c’è Focus. Per questo abbiamo apprezzato e sposato la bella iniziativa della casa editrice Mondadori», ha dichiarato Raffaele Leone, direttore di Focus.

Focus è il periodico più letto d’Italia con 6,3 milioni tra lettori e utenti digitali (fonte: Nielsen Media Impact Data fusion dicembre 2019). È sempre più apprezzato e coinvolgente sui social network, dove conta un’audience in crescita con oltre 300.000 follower su Instagram, che vanno ad aggiungersi ai quasi 2 milioni di fan su Facebook. Il magazine è il nucleo di un ecosistema multimediale che passa dal web al canale tv, dai social agli eventi: un punto di riferimento distintivo per i temi di grande attualità, dalla scienza alla tecnologia alla natura, grazie al contributo di voci autorevoli di fama internazionale e uno sguardo sempre fresco e rigoroso.

Mondadori Education e Rizzoli Education in tv a fianco di RAI Ragazzi

Con i contenuti per il programma televisivo "La Banda dei FuoriClasse" in onda fino al 10 giugno su Rai Gulp

Si stima che siano il 30% i ragazzi che non possono accedere alla didattica a distanza perché non hanno un device sul quale studiare o vivono in luoghi e situazioni dove internet non è disponibile. Inoltre, in questi mesi, si registra una tendenza all’abbandono scolastico in sensibile crescita. Ma l’istruzione non può essere un lusso ed è molto più che un bene di prima necessità, mette in gioco il futuro del paese. Sono queste le motivazioni che hanno spinto le case editrici Mondadori Education e Rizzoli Education a sostenere e affiancare la RAI nella sua decisone di potenziare, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, l’offerta didattica sui canali tradizionali come impegno comune per una scuola che non si ferma e che può raggiungere tutti.

Nel variegato cartellone di RAI Ragazzi, distribuito su più canali e rivolto agli studenti di tutte le età, la partecipazione di Mondadori Education e Rizzoli Education si è concretizzata mettendo a disposizione di RAI la propria piattaforma per la didattica digitale HUB Scuola: un’ampia selezione di contenuti e video didattici per la realizzazione, avvenuta in tempi record,  del programma “La Banda dei FuoriClasse”, una striscia quotidiana in diretta su Rai Gulp tutti i giorni dalle 9.15 alle 12.15 che sta registrando una media molto positiva di più di 30.000 ascolti quotidiani.

La prima ora di “La Banda dei FuoriClasse” è tutta dedicata ai FuoriClasse Kids, ovvero i piccoli delle elementari. Le due ore successive del programma sono invece per i FuoriClasse Teen. Un format innovativo pensato, con l’obiettivo di far sentire i ragazzi parte di una comunità che sta affrontando una prova eccezionale: fuori di classe sì, ma tutti insieme per sconfiggere la pigrizia o la voglia di lasciarsi andare. La diretta, condotta dal Centro di Produzione di Torino nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, crea interazione e i ragazzi possono porre domande che vengono immediatamente riportate ai professori ospiti.

Per la Didattica a Distanza, la Didattica Mista e per i temi caldi in questa chiusura di anno scolastico così diversa dal solito HUB Scuola garantisce una proposta culturale completa, alla quale la “Banda dei FuoriClasse” ha potuto attingere e potrà attingere fino al 10 giugno, data fino alla quale il programma è stato esteso a seguito del successo e degli ottimi risultati raccolti. La proposta HUB Scuola non si limita solo a contenuti e videolezioni, ma include anche mappe, verifiche e test per il ripasso e la valutazione, testi facilitati per l’inclusione con focus su argomenti specifici.

 Si tratta di “lezioni di qualità, a orari precisi e in un contesto organico – sottolinea la vicedirettrice di Rai Ragazzi e presidente della commissione pari opportunità della Rai, Mussi Bollini – per realizzare un itinerario didattico che arrivi a coprire il più possibile quello di cui si sarebbe parlato a scuola nella seconda parte dell’anno. Quasi 4 milioni di italiani, fra 0 e 12 anni che si scoprono in un periodo come questo ancora più fragili. Senza contare quel 30% di ragazzi che vivono con un digital divide. Nei primi incontri che abbiamo avuto prima di Pasqua con il ministero, c’è stata proprio l’esigenza di sostenere i più piccoli. In cinque giorni abbiamo messo in campo un’offerta dedicata completa. Trovando una disponibilità straordinaria di enti, case di produzione specializzate nella didattica e case editrici che hanno offerto i loro contenuti in maniera gratuita”.

“Le case editrici Mondadori Education e Rizzoli Education – da sempre al fianco di docenti e studenti nel processo di innovazione della scuola – si sono unite senza esitazione al progetto RAI grazie al patrimonio solido e collaudato di soluzioni per la didattica digitale di HUB Scuola – afferma Paolo Reniero, direttore marketing strategico e digital di Mondadori Education e Rizzoli Education. L’obiettivo è dare il nostro sostegno al sistema scolastico in un momento di grande difficoltà, offrendo alle famiglie e agli studenti una gamma di strumenti utili a rafforzare il grandissimo lavoro degli insegnanti di tutta Italia impegnati nella sfida della didattica a distanza. Ci siamo trovati in brevissimo tempo a lavorare a quattro mani, al fianco di produzione e autori del Centro RAI di Torino, in un progetto per noi molto gratificante che ci ha consentito di mettere a loro disposizione un database video con oltre 1.700 referenze tra le quali scegliere”.

200528_hub scuola2

La casa editrice ELECTA presenta #puntoeacapo una iniziativa di comunicazione digitale per l’arte

#puntoeacapo

La casa editrice Electa presenta #puntoeacapo, una raccolta di racconti d’arte digitali sotto forma di brevi video (3-5 minuti), “girati” per ora da casa, da autori, curatori, creativi, editor, figure che lavorano e collaborano con la casa editrice, da prospettive e con ruoli diversi. Si parlerà di libri, mostre, linguaggi artistici, palinsesti, progetti, intorno a diverse aree di interesse, dall’editoria ai “cantieri”, dall’architettura ai bookshop museali, dalla storia alla critica fino a una nuova, urgente progettualità.

Prodotto in linea con le modalità e i canali di fruizione della cultura nell’emergenza attuale, #puntoeacapo aspira a ‘resistere’ e a proseguire oltre la situazione contingente, magari prendendo forme diverse, a condizione che continuino ad affermare l’attualità del dialogo con il pubblico dell’arte; l’interesse a favorire la conoscenza del ‘patrimonio artistico’ o una lettura più consapevole delle proposte di una mostra o dei percorsi di un museo e, infine, a rendere l’incontro con un’opera ‘reale’ un momento prezioso di cui riappropriarsi.

#puntoeacapo è progetto di comunicazione dell’arte che nasce durante le settimane di ‘confinamento’, da una riflessione di Electa, sul proprio percorso di editore e sul proprio ruolo a fianco dei musei.

Come tornare, tra blocchi di attività espositive e nuove modalità di accesso alla cultura, con risposte adeguate, senza perdere identità e valori caratterizzanti? Come accompagnare il (nuovo) pubblico? A partire da questi e altri interrogativi, munita della consapevolezza, non nostalgica, del valore dei suoi autori e della propria forza progettuale, Electa ha deciso di condividere storia, voci e aspirazioni… e di aprirsi al racconto, se non addirittura al confronto, con lo sguardo rivolto al futuro.

#puntoeacapo diventa così un’iniziativa ‘sociale’ a cura di Electa per ripartire con l’arte, ma è anche parte di una volontà di ri-visitazione dell’editore che coincide con i 75 anni dalla sua fondazione e che si misura oggi con la necessità di ri-pensare il suo ruolo e il rapporto con i suoi pubblici.

PROGRAMMAZIONE E CALENDARIO
La prima serie di video-racconti con cadenza settimanale a partire dal 19 maggio 2020 è rivolta al #patrimonioitalia. Un Grand Tour tra monumenti, letture, testimonianze del passato per delineare il futuro e riscoprire la nostra identità culturale. Un’indagine tra luoghi, rovine, paesaggi archeologici del nostro paese che si trasformano, talvolta attraverso lo sguardo degli artisti contemporanei, o ancora fra collezioni ‘museali’, da considerare, ora più di prima, quali ‘sentinelle al confine del tempo che ci sfugge rapidamente, ancore per la memoria.’

Ne parleranno, Marcello Barbanera, professore di Archeologia e di Storia dell’Arte greca e romana a La Sapienza Università di Roma, che apre gli incontri con una riflessione su parchi archeologici e rovine come luoghi-sentinelle del passato; Cristiano Leone racconta invece i grandiosi spazi delle Terme di Diocleziano nell’esperienza degli artisti e perfomer del Festival Ō di Roma, di cui è stato direttore artistico; Nunzio Giustozzi editor e autore Electa che, a partire dal Colosseo, presenta la fortuna di un monumento-icona; Sofia Gnoli , studiosa della moda, docente e giornalista, indaga fascino e ispirazione che il Foro romano ha esercitato e continua ad esercitare sulla moda.