Focus Live, nuova formula 2020: uno show da 40 ore no stop di streaming dal vivo con scienziati, artisti ed esperienze virtuali

A Milano dal 19 al 22 novembre 

In diretta live dal Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci

All’edizione 2020 del Festival della divulgazione scientifica, insieme a premi Nobel, astronauti e luminari da tutto il mondo, come Riccardo Valentini e Paolo Nespoli, anche artisti sensibili all’innovazione tecnologica: Fedez, Francesca Michielin, FaviJ e tanti altri

Focus_Live_locandina

Un mese di dirette social per avvicinarsi all’evento e poi il clou a Milano dal 19 al 22 novembre, con una maratona web di 40 ore no stop, dal palco del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci, in diretta sulle piattaforme digitali e social. È la nuova formula di Focus Live, il festival della divulgazione scientifica di Focus, il mensile più letto in Italia, punto di riferimento di appassionati e curiosi di tecnologia, scienza, natura, medicina e innovazione.

Dopo le prime due edizioni, che hanno richiamato oltre 40mila visitatori e generato milioni di visualizzazioni sui social, l’evento del brand del Gruppo Mondadori si presenta nel 2020 con un format innovativo, grazie alla forza di un brand multicanale, presente su tutte le piattaforme: stampa, web e social, tv.

“Focus è l’esempio perfetto della nostra strategia e visione di un brand multimediale. La sua forza risiede nell’aver saputo creare attorno a sé un sistema di media attraverso cui veicolare contenuti: si va dal magazine al web, dal canale tv ai social network e al licensing, fino agli eventi destinati a consolidare il rapporto con gli utenti e la presenza sul territorio. Canali di comunicazione in grado di crescere ed evolversi insieme al brand, come nel caso di “Focus Live”. La nuova formula del Festival, inedita e innovativa, ci permette di portare i contenuti di Focus a una platea ancora più estesa e che riconosce in Focus un punto di riferimento”, ha dichiarato Carlo Mandelli, Amministratore delegato Mondadori Media.

A partire dal 15 ottobre, ogni settimana, al via gli incontri in streaming per anticipare alcuni temi del festival ma soprattutto per discutere di scienza, attualità e società con i protagonisti del nostro tempo. Tra questi lo scienziato Andrea Crisanti, il guru della tecnologia Roberto Cingolani, i divulgatori Adrian Fartade e Gabriella Greison, la sportiva Federica Brignone, il mentalista Vanni De Luca

OLTRE 60 OSPITI IN PROGRAMMA

Dal 19 al 22 novembre si entra nel vivo della manifestazione, a cui si potrà assistere in diretta dal museo esclusivamente attraverso i canali digitali nelle piattaforme web e social di Focus, che contano 2,354  milioni di utenti unici al mese su focus.it (fonte: Audiweb, agosto 2020) e una fanbase di circa 2,7 milioni di utenti sui canali social di Focus (fonte: Shareablee). 

Tema dell’edizione 2020, con oltre 60 ospiti: “FRONTIERE”: le frontiere della scienza, con il climatologo Riccardo Valentini, premio Nobel 2007, con Andrea Crisanti e Ilaria Capua, alfieri della lotta a Covid-19, con Pia Astone, portavoce del team che ha confermato l’esistenza delle onde gravitazionali. Le frontiere del nostro fisico, con Federica Brignone, che ha vinto la Coppa del Mondo di sci, con Larissa Iapichino, stella del salto in lungo, e con Umberto Pelizzari, il più grande apneista di tutti i tempi. E con Vittorio Sebastiano, il genetista che, dall’Università di Stanford, sta guidando un ambizioso progetto per ringiovanire il corpo umano. Ancora: le frontiere della nostra mente, con Andrea Muzi, campione del mondo di memoria, con Fabio Benfenati, il neurofisiologo che all’Istituto Italiano di Tecnologia studia le tecniche pionieristiche della bionica applicata all’uomo, con Michela Balconi, che all’Università Cattolica di Milano affina le tecnologie per leggere nel pensiero. E, naturalmente, le frontiere dello spazio, con gli astronauti Maurizio Cheli, Umberto Guidoni e Paolo Nespoli

Le frontiere sono fatte per essere superate. E con Focus Live quest’anno diamo la parola a chi questo lo fa bene, per mestiere e per vocazione, tutti i giorni, ognuno nel suo ambito. Lo facciamo anche noi, con un’edizione tutta nuova del festival, che ci porterà a superare i nostri confini e a raggiungere con un vero show digitale utenti in tutto il mondo. Il pianeta sta cambiando e noi cambiamo insieme ad esso. Il “come”, vogliamo raccontarlo con i migliori strumenti che la scienza e la tecnologia ci offrono. D’altronde la nostra vocazione è sperimentare, capire, divulgare. E lo facciamo una volta l’anno col nostro Festival, ogni mese con la nostra rivista e ogni giorno col nostro sito”, ha detto il direttore di Focus Raffaele Leone.

In questa edizione delle sorprese, Focus Live, in collaborazione con Tv Sorrisi e Canzoni, accoglie anche alcune stelle dell’entertainment particolarmente attente alla tecnologia, l’innovazione e le contaminazioni culturali che guardano al futuro. Spazio allora a Fedez, che con la propria posizione da influencer ha dimostrato come si possa passare dal social al sociale grazie a un uso intelligente dei propri canali; Francesca Michielin, polistrumentista all’avanguardia, la prima a proporre un disco in streaming durante il lockdown; Marco Confortola, lo scalatore italiano delle imprese impossibili che ha debuttato su Focus Tv con un programma dedicato alla propria vita; Ma anche FAVIJ, principe degli youtuber italiani con milioni di visualizzazioni, per capire meglio come si superano le frontiere della creatività sul web.

“Scienziati, studiosi, atleti, esploratori, star della divulgazione, della creatività a tutto tondo via Internet, dell’entertainment e dell’impegno sociale. Ognuno di questi punti di vista è utile per esplorare insieme a 360° le ambizioni e le sfide che ci stanno davanti ora e nei prossimi anni del XXI secolo. È l’obiettivo di Focus Live, che, come sempre e ancora di più quest’anno, riunisce nel segno della tecnologia i contributi più significativi a cavallo tra la comunità scientifica e il mondo che ci circonda tutti i giorni”, ha dichiarato il direttore di Focus Live Jacopo Loredan.

Su live.focus.it sarà poi possibile cimentarsi in esperienze interattive straordinarie, come controllare via Web un robot, visitare un laboratorio del museo Leonardo da Vinci o le serre dell’Orto Botanico di Padova,  viaggiare in 3D attraverso i resti di una supernova, ma anche partecipare via Zoom a incontri speciali con scienziati ed esperti. 


L’edizione 2020 di Focus Live è realizzata con il supporto di istituzioni, università e aziende. Tra queste, Asi, Esa, Enea, Gran Sasso Science Institute, IIT, Inaf, JRC, Mnemonica – L’arte di ricordare, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università degli Studi di Padova, Opera San Francesco.

Focus Live è un evento Mondadori Media, realizzato in collaborazione con il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci.