Gruppo Mondadori: adeguamento dello Statuto sociale

Il Consiglio di Amministrazione di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. riunitosi oggi ha deliberato di modificare gli artt. 17, terzo comma, e 27, secondo comma, dello Statuto sociale in virtù dei poteri attribuitigli dall’art. 23, secondo comma, dello stesso Statuto.

Tali adeguamenti, in vista del rinnovo degli organi sociali del Gruppo Mondadori con l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020, sono in linea con le nuove disposizioni inderogabili di legge in tema di equilibrio tra i generi negli organi di amministrazione e controllo delle società quotate, emanate con Legge 27 dicembre 2019, n. 160 (“Legge di Bilancio 2020”), che ha modificato gli artt. 147-ter e 148 del D. Lgs. 58/1998 innalzando la quota riservata al genere meno rappresentato da un terzo a due quinti.

Il Consiglio ha, altresì, deliberato di modificare l’art. 7, sesto, nono e decimo comma, dello Statuto sociale, relativo all’esercizio del voto maggiorato, ex 127-quinquies del D.lgs. n. 58/1998, al fine recepire i principi di cui alla comunicazione Consob n. 0214548 del 18 aprile 2019, inerenti all’automatismo della maggiorazione del voto, al verificarsi dei presupposti previsti dall’art. 127-quinquies D.lgs. n.58/1998.

Il verbale della deliberazione, nonché lo Statuto sociale aggiornato, saranno messi a disposizione del pubblico nei termini previsti dalla normativa vigente presso la sede sociale, sul sito internet della Società www.mondadori.it (sezione Governance) e presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato “1Info”.