WePlanet: la rinascita sostenibile nel cuore della città

4 e 5 aprile 2021 - Anteprima in Piazza Duomo
Il mondo a Milano. Un universo sostenibile

L’attesa Mostra open air d’arte, design e creatività annuncia la prossima esposizione artistica con un preview live nel luogo simbolo della città.
Per un messaggio universale di rinnovata vita e difesa del nostro pianeta. Insieme a Milano, per il Paese Italia.

Weplanet2021

Weplanet, l’evento più atteso per chi ha a cuore il pianeta, esporrà nelle giornate della celebrazione pasquale le prime cinquanta grandi sfere terrestri realizzate da artisti e creativi, come anteprima della mostra dei cento globi che si svolgerà dal 27 agosto al 7 novembre 2021 nelle vie e principali piazze della città, con l’obiettivo di devolvere il ricavato della charity action delle opere a favore dell’ambiente e della salute di Milano. Il progetto patrocinato dal Comune di Milano, la Regione Lombardia, il Ministero dell’Ambiente, e da diverse importanti istituzioni locali e nazionali – Ersaf, Accademia di belle arti di Brera, Sotheby’s Italia, FE.N.CO Federazione Nazionale dei Diplomatici e Consoli esteri in Italia, Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, FederTurismo Confindustria, Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Confimprese, Fondazione Stefano Zecchi – è realizzato in partnership con il Gruppo Mondadori.

La grande manifestazione a cielo aperto, che promuove la creatività e la sostenibilità, attenta e sensibile ai valori che contraddistinguono Milano, nel suo spirito ambrosiano di accoglienza, sviluppo, ricerca, innovazione in una visione sostenibile della vita degli individui e delle collettività locali e mondiali, ha creato un’alleanza sociale e civile nel lungo anno della pandemia che ci ha colpito, portando speranza e unione attraverso il globo di pane, plasmato artisticamente con i pani tipici delle 20 regioni italiane ed esposto all’interno del Duomo di Milano e della Basilica di Sant’Eustorgio, in occasione della giornata mondiale dell’alimentazione e della solenne epifania recentemente celebrata.

Proprio nello sguardo di questa nuova alleanza tra cittadini, popoli e nazioni, i globi che saranno esposti nell’anteprima di piazza del Duomo, tra i cento in via di realizzazione, diverranno ciascuno messaggero delle più stringenti e significative tematiche ed obiettivi di sviluppo sostenibile dettati dall’Agenda Onu 2030: dall’ambiente urbano alla vita sulla terra e sott’acqua; dalla migrazioni dei popoli all’energia pulita e accessibile; dalla fame zero all’economia circolare, dalla ricerca e la scienza alla salute dell’umanità.

Il viaggio in questo universo creativo e visionario vede trasformarsi i globi in opere artistiche originali e inaspettate. Terra come mani di carta che si uniscono ed intrecciano attraverso deserti ed oceani, come alveare che crea un nido dove ognuno opera per l’altro, come prigione dei popoli se la natura si imprigiona, come apnea se il surriscaldamento globale non si interrompe, come ritorno alle origini di una sola grande isola felice, come orto dove coltivare ogni giorno, come simbolo dell’albero della vita, terra come pane, perla, radici.

“WePlanet è il nuovo mecenatismo per un’alleanza tra il mondo produttivo e la sfera delle arti – dichiara Paolo Casserà, CEO e ideatore del progetto – che pone al centro la rinascita, visione e l’impronta comune del nuovo millennio della nostra civiltà”. “Il Rinascimento artistico di una bellezza sostenibile – afferma Beatrice Mosca, coordinatrice generale per WePlanet Milano – La messa in scena di Milano e del Paese Italia come volano di idee e valori condivisi sul futuro del nostro pianeta”.

I Globi

I 100 globi, realizzati e riprodotti con materiale riciclato di grandi dimensioni – un diametro di oltre 1,30 cm e un’altezza complessiva di 170 cm – sono il supporto affidato, come una tela sferica, a cento artisti, designer, creativi e studenti delle più importanti accademie milanesi, per interpretare i valori e le tematiche della sostenibilità. Grazie alla partnership con Gruppo Boero, fornitore ufficiale del Laboratorio Creativo, tutti i globi sono dipinti con i loro smalti ad acqua. Grazie all’impiego della realtà aumentata, la mostra si propone di essere interattiva e raccontare la singola opera e l’insieme del progetto consentendo al pubblico di conoscere l’artista che li ha interpretati, il mecenate che ha adottato la singola opera e la sua visione di sostenibilità, ma anche di visualizzare la mappa completa dei globi esposti e di potersi interfacciare con i canali tematici dedicati del Comune di Milano. La Realtà aumentata e i sistemi interattivi sono dovuti alla partnership con le società Octo_Net e WeRHappy. I Mecenati dell’iniziativa sono aziende, enti e fondazioni che, avendo già assimilato l’urgenza del cambiamento, racconteranno come sono riusciti a coniugare l’innovazione con la sostenibilità. Il globo rappresenterà proprio quel punto di incontro, tra la volontà di progresso e il rispetto per il nostro pianeta. Alla base del globo sarà infatti posizionata una targa con il logo dell’azienda che ha adottato l’opera, titolo, artista e l’impegno sostenibile dell’azienda. Tale targa è realizzata grazie alla collaborazione di Loretoprint, la tipografia digitale di Milano.

Il Gemellaggio Milano e Firenze

A Maggio 2021 sarà inaugurato a Firenze il progetto Travel and Joy ideato da Federica Borghi e prodotto da Icons production, con il patrocinio del Comune di Firenze e la Regione Toscana il molteplice progetto green sviluppato su tematiche sociali e civiche, che ospiterà l’edizione fiorentina di WePlanet in contemporanea con Milano, dal 27 agosto al 7 novembre 2021, che metterà in scena nelle principali piazze della città altri globi artistici.

L’Asta: tra ambiente, salute, ricerca

Terminata l’esposizione, il prossimo mese di novembre si svolgerà l’asta dei globi battuta da Sotheby’s Italia. Il ricavato dell’asta verrà donato: a ForestaMi, in particolare all’Associazione Parco Segantini Onlus per il completamento del parco cittadino, al sistema sanitario regionale in particolare all’Ospedale Niguarda e alla prestigiosa Fondazione Umberto Veronesi per la per la ricerca scientifica d’eccellenza contro i tumori.

Il contest e il laboratorio artistico

WePlanet dà la possibilità, a chiunque senta il desiderio di esprimere la propria idea artistica di sostenibilità, di partecipare gratuitamente ad un Contest online a cui è possibile iscriversi sul sito www.weplanet.it entro il 31 maggio 2021. Tutte le opere saranno visibili online con il nome degli autori che le hanno realizzate. Il vincitore del contest potrà realizzare la sua opera su un globo che sarà esposto in uno dei tanti spazi riservati dal Comune di Milano per tutta la durata dell’iniziativa.

WePlanet aprirà le porte del proprio Laboratorio Artistico, l’ex dopolavoro ferroviario della Stazione Centrale di Milano messo a disposizione da Grandi Stazioni Retail, dove tutti i globi vengono decorati e trasformati in opere creative e all’interno del quale il vincitore del primo premio potrà realizzare il proprio globo e vedere infine la propria opera esposta dal 27 agosto al 7 novembre 2021. Una Giuria composta da Attilio Tono, Maestro dell’officina creativa, Stefano Zecchi, membro del comitato artistico WePlanet, Paolo Casserà, CEO di WePlanet, Beatrice Mosca, Coordinatrice di WePlanet Milano, si riunirà per decidere il progetto migliore.

WEPLANET
è un evento certificato secondo lo standard internazionale per la gestione degli eventi sostenibili ISO 20121

WEPLANET
concorre al raggiungimento dei 17 Global Goals delle Nazioni Unite (SDGs -Nazioni Unite)