Grazia presenta Together – Made in Grazia

Il terzo numero da collezione con storie, immagini e interviste sul tema dell'inclusione e sui modi per combattere la discriminazione

Grazia, il magazine del Gruppo Mondadori diretto da Silvia Grilli, presenta Together – Made in Grazia il terzo numero da collezione, nelle edicole e in selezionate librerie da oggi.

Dopo la prima uscita dedicata ai grandi talenti italiani e la seconda dove è stato esplorato il futuro, questo nuovo numero tratta temi quali: l’inclusione, la lotta contro pregiudizi e discriminazioni, la salvaguardia del nostro pianeta, la battaglia per fermare il bullismo digitale e sonda nuovi modi per costruire “insieme” un mondo migliore e la necessità di attivarsi per combattere ogni discriminazione.

“Se le divisioni frenano il raggiungimento di un modo migliore, con questa straordinaria pubblicazione desideriamo contribuire al superamento delle barriere, all’avanzamento dei diritti e alla loro continua difesa. Perché i diritti non sono mai definitivi, ma saranno sempre provvisori se non ci ricorderemo costantemente di batterci per salvaguardarli”, ha dichiarato il direttore di Grazia Silvia Grilli.

I contributi più significativi hanno queste firme: dallo scrittore Premio Strega Edoardo Albinati che descrive la scoperta della bellezza nel disagio mentale, a Marco Balzano che ha meritato riconoscimenti come il Flaiano, il Campiello, il Bagutta e il Prix Méditerranée e scrive dell’incontro fra culture che finalmente si aprono dopo la diffidenza.

E ancora la scrittrice Teresa Ciabatti che intervista Renato Zero e non desiste nel cantare l’utopia di un mondo migliore.  Il premio Oscar Jane Fonda riflette poi sui tabù di una società che esclude le donne a causa della loro età, mentre la popstar Bebe Rexha fa pace con il suo corpo e testimonia che solo l’amore e l’orgoglio per noi stessi possono abbattere le discriminazioni sull’aspetto fisico.

Un altro premio Oscar, il regista Oliver Stone, denuncia il conformismo di Hollywood e nella sua intensa intervista con lo scrittore premio Pulitzer Michael Cunningham, lo sceneggiatore Ivan Cotroneo affronta la lotta all’omofobia che non può esistere senza quelle contro il sessismo, il razzismo, l’antisemitismo.

Grande spazio ha anche la moda, con le spettacolari immagini in onore di un’idea di bellezza capace di accogliere anche le imperfezioni e con i servizi ispirati alla natura e all’incontro fra diverse culture.

Together – Made in Grazia mira a sondare l’animo umano, ad immedesimarsi nelle vite degli altri, ad accogliere le differenze.

Per Mediamond Il terzo collection di Grazia conferma ancora una volta anche il grande interesse da parte del mercato pubblicitario, con un ottimo incremento del +23% in pagine e una crescita del +17% in raccolta rispetto all’ultimo numero pubblicato ad inizio 2019.

001_GK02 Together_2019_COVER edicola