Un dialogo efficace con i propri portatori di interesse è possibile a partire dalla ricognizione e classificazione di tutti gli stakeholder di un’organizzazione. Il Gruppo Mondadori è cambiato sensibilmente negli ultimi anni: era dunque necessario predisporre una nuova mappa che identificasse i nostri stakeholder, attribuendo a ciascuno una corretta collocazione.

Prendendo a riferimento lo standard AA1000 SES, è stata predisposta una metodologia che ha permesso di:

  • identificare le tre categorie di stakeholder più rilevanti per la loro area di attività;
  • evidenziare quali stakeholder specifici sono di particolare interesse tra quelli che compongono le categorie selezionate;
  • ordinare le tre categorie secondo il loro livello di influenza, ossia quanto uno stakeholder è in grado di influenzare il business del Gruppo Mondadori con le sue attività e decisioni;
  • ordinare le tre categorie secondo il loro livello di interesse ossia quanto il Gruppo Mondadori è interessato a relazionarsi con uno stakeholder;
  • identificare il livello di interazione tra stakeholder: la capacità di una categoria di stakeholder di influenzare e interagire con altre classi di stakeholder del Gruppo Mondadori.

Tutte le fasi del processo, dalla identificazione dei portatori di interesse alle interviste per prioritizzare le categorie e infine alla stesura della mappa degli stakeholder, sono state svolte dal Comitato di sostenibilità, composto dalle principali funzioni corporate e da rappresentanti di tutte le aree di business dell’azienda.

mappa-stkh_ita

L’engagement degli stakeholder

Prima di procedere alle attività di engagement il Comitato di sostenibilità rivede e aggiorna la lista dei temi non finanziari, migliorando la terminologia utilizzata per definire ogni ambito di sostenibilità e migliorando il dettaglio delle “sfide specifiche” che caratterizzano ogni tema e che servono come guida in sede di valutazione.

Temi materialiAspetti specifici
Accessibilità del prodotto
  • Distribuzione efficace dei prodotti / dei punti vendita
  • Accessibilità digitale dei contenuti
  • Accessibilità per portatori di handicap o categorie svantaggiate
  • Realizzazione di nuovi formati di contenuti (es. podcast)
  • Accessibilità del prezzo
Brand management
  • Valorizzazione e reputazione del brand
  • Declinazione multicanale / multiprodotto del brand
Ciclo di vita del prodotto cartaceo
  • Ricerca di soluzioni innovative e sostenibili
  • Gestione delle rese e del macero
  • Tutela della biodiversità
Climate change
  • Monitoraggio e riduzione delle emissioni di gas climalteranti
  • Efficienza nei consumi energetici
Gestione degli impatti ambientali
  • Gestione dei rifiuti
  • Gestione delle risorse idriche
Gestione della supply chain
  • Coinvolgimento dei fornitori in un processo di economia circolare e di sostenibilità
  • Monitoraggio e collaborazione con i fornitori su tematiche di sostenibilità sociale
Inclusività
  • Coltivare l’inclusione e valorizzare le diversità come leve per l’innovazione e lo sviluppo del business
  • Favorire lo scambio culturale e il dibattito su diversità e inclusione
Innovazione strategica di business
  • Evoluzione costante delle strategie di business
  • Capacità di intercettare nuovi business e mercati
  • Innovazione di prodotto
  • Sinergia tra prodotti digitali e tradizionali
Istruzione e mondo delle scuole
  • Produzione di strumenti formativi di qualità
  • Ideazione di strumenti per la didattica a distanza e la didattica mista
  • Promozione di iniziative per contrastare l’abbandono scolastico
  • Promozione di iniziative per ridurre il digital divide
  • Iniziative per il coinvolgimento dei giovani nella società civile
Privacy e protezione dei dati
  • Tutela della privacy dei clienti
  • Protezione della privacy dei minori
Promozione della lettura e della crescita socioculturale
  • Iniziative di promozione della lettura
  • Progetti per mantenere e sviluppare infrastrutture a supporto della lettura
Responsabilità di contenuto
  • Garanzia della qualità dei contenuti
  • Garanzia dell’affidabilità dei contenuti
  • Libertà di espressione e di edizione
  • Educazione ai temi della sostenibilità
Salute e sicurezza sul luogo di lavoro
  • Miglioramento costante delle condizioni di sicurezza nelle sedi di lavoro, anche in ottica emergenziale
Tutela della proprietà intellettuale e del diritto d’autore
  • Lotta alla pirateria
  • Collaborazione tra player, associazioni di categoria e con enti nazionali ed europei per migliorare la regolamentazione sul copyright
Valorizzazione e gestione del capitale umano
  • Sviluppo di una cultura di responsabilizzazione dei collaboratori e di orientamento al risultato
  • Formazione
  • Sviluppo coerente dell’organizzazione del lavoro con utilizzo efficace dello smart working
  • Valutazione e sviluppo delle risorse umane
  • Relazioni con le rappresentanze sindacali

Temi materiali e aspetti specifici aggiornati dal Comitato di sostenibilità (giugno 2020); i temi sono presentati in ordine alfabetico.

Per la valutazione delle tematiche da parte del Gruppo Mondadori sono coinvolti l’Amministratore delegato, il top management e il Comitato di sostenibilità con la modalità delle interviste.
Il processo, dal punto di vista del Gruppo, prevede interviste in cui, in una prima fase, sono affrontati i temi da un punto di vista qualitativo e di scenario; ogni intervista è poi integrata dal questionario per la prioritizzazione dei temi per il Gruppo Mondadori.
Un procedimento analogo è applicato anche agli stakeholder, con interviste telefoniche e erogazione del questionario, in modo da ottenere un risultato complessivo comparabile e facilmente traducibile nella matrice di materialità.
I risultati raccolti delineano la nuova matrice di materialità, analizzata e validata dal Comitato di sostenibilità, che traccia il racconto della Dichiarazione non finanziaria e fa emergere la nuova visione per un continuo miglioramento della sostenibilità del Gruppo.

processo_ita