Consideriamo la salute dei lavoratori e la sicurezza dei luoghi di lavoro temi prioritari, effettuando tutte le attività periodiche previste dal D.Lgs. 81/08 e riponendo particolare attenzione alle riunioni periodiche sulla sicurezza, alle prove di evacuazione delle sedi, alle attività di formazione degli addetti antincendio e primo e ai sopralluoghi degli ambienti di lavoro alla presenza dei medici competenti incaricati per ciascuna società.

Nell’attuare le diverse attività programmate, nel corso del 2018 è stata posta particolare attenzione alle modifiche inerenti l’assetto delle legal entity e delle sedi utilizzate dai lavoratori: in tutti i luoghi di lavoro sono state portate a termine le attività previste dalla normativa, sono stati aggiornati sia i documenti di valutazione dei rischi delle sedi, sia l’elencazione delle corrispondenti figure, designate o elette, coinvolte nella gestione del sistema di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, sempre consultabile nell’area “Prevenzione e sicurezza” della intranet aziendale Network.

Il coordinamento sicurezza di Gruppo, anche se non richiesto dalla normativa, è stato istituito dalla Capogruppo per supervisionare e coordinare le attività finalizzate ad attuare gli adempimenti di legge, fornire le linee guida, controllare la programmazione e l’esecuzione degli adempimenti annuali:

  • Riunioni periodiche: sono state effettuate otto riunioni sulla sicurezza che hanno interessato 22 sedi e coinvolto, oltre ai datori di lavoro o loro delegati per le rispettive società, quattro responsabili e sei addetti al servizio di prevenzione e protezione, 22 rappresentanti per la sicurezza dei lavoratori e sette medici competenti.
  • Sopralluoghi degli ambienti di lavoro: congiuntamente ai medici competenti, nel corso del 2018 sono stati effettuati i sopralluoghi degli ambienti di lavoro di 22 sedi del Gruppo.
  • Prove di evacuazione: oltre ai piani di emergenza testati nei 31 punti vendita dell’area Retail, i referenti per la sicurezza di ciascuna delle sedi del Gruppo Mondadori hanno coordinato le rispettive prove di evacuazione annuali a cui ha partecipato tutto il personale presente: al termine delle prove, in funzione dei feedback ricevuti, sono state verbalizzate le attività necessarie al miglioramento delle procedure di emergenza.

Il servizio di medicina del lavoro è stato garantito dall’H. San Raffaele Resnati: i sette medici competenti nominati hanno visitato 616 lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria per il rischio di utilizzo VDT superiore alle 20 ore settimanali; le attività del servizio vengono programmate con l’ausilio del sistema informativo per la gestione della salute e sicurezza dei luoghi di lavoro di cui si è dotato il Gruppo Mondadori; la piattaforma, oltre che per la determinazione del personale da sottoporre a sorveglianza sanitaria, la programmazione delle visite periodiche e la gestione informatizzata e crittografata delle cartelle sanitarie, viene utilizzata per l’archiviazione digitale di verbali e documenti, per adempiere agli obblighi di legge previsti dalla normativa di riferimento, per gestire gli aspetti legati alla formazione e, da parte dell’Organismo di vigilanza interno, per monitorare costantemente il rispetto della normativa vigente da parte dell’azienda.

Per aumentare il numero di personale in grado di utilizzare il DAE (defibrillatore automatico esterno) installato presso la sede della Capogruppo, 14 addetti al primo soccorso di Segrate, nel mese di marzo hanno partecipato (su base volontaria) al corso di formazione BLSD (Basic Life Support and Defibrillation) per apprendere le conoscenze inerenti alla rianimazione cardiopolmonare di base e la defibrillazione precoce.